Come si guida a Cipro? Ce lo dice Craig Breen

condividi
commenti
Come si guida a Cipro? Ce lo dice Craig Breen
17 set 2014, 20:12

Il pilota Peugeot dovrà preparare il set-up della sua 208 T16 per sterrato. Ma ci sarà anche un po' di asfalto...

Il Rally di Cipro, nono round del Campionato Europeo Rally FIA, si svolgerà su due tipi di fondo: 82,98Km (il 35,76%) saranno asfaltati, mentre 149,04Km (il 64,24%) saranno sterrati.

Craig Breen, pilota della Peugeot Rally Academy, ci racconta come comportarsi in una condizione del genere.

"Cipro è un evento unico perchè si svolge su asfalto e sterrato contemporaneamente, anche se verranno utilizzati pneumatici per quest'ultimo tipo di fondo. Farà molto caldo e alcune fasi su asfalto saranno piuttosto lunghe, dunque una sfida difficile in termini di resistenza per le gomme."

"Il ritmo gara cambierà in continuazione: su sterrato troveremo percorsi lenti e tortuosi, mentre quelli su asfalto saranno molto ampi e veloci, tipo quelli della Catalunya, per esempio. La cosa più difficile sarà concentrarsi e adattarsi ad ogni cambio di fondo, soprattutto quando le tratte sono così diverse fra loro."

"Ma l'aspetto più duro di questa gara è sicuramente la reattività. Su sterrato la vettura si comporta in modo diverso, devi anticipare leggermente le sterzate per permettere all'auto di scivolare e impostare meglio la curva. Il grip è totalmente diverso rispetto all'asfalto, per cui anche le frenate vanno gestite in un altro modo, meno incisivo. Non credo che ci siano piloti che apprezzino guidare una macchina con set-up da sterrato su asfalto, visto che i freni e le gomme lavorano in modo differente; il margine di errore si assottiglia parecchio."

 

Prossimo articolo ERC
Cipro, Qualifica: Kajetanowicz bene, Al-Attiyah no

Previous article

Cipro, Qualifica: Kajetanowicz bene, Al-Attiyah no

Next article

Breen: "Dobbiamo obbligatoriamente vincere!"

Breen: "Dobbiamo obbligatoriamente vincere!"

Su questo articolo

Serie ERC
Piloti Craig Breen
Tipo di articolo Ultime notizie