Cipro, PS2: Al Qassimi in vetta, Al-Attiyah K.O.!

Cipro, PS2: Al Qassimi in vetta, Al-Attiyah K.O.!

Problemi di temperature per il pilota del Qatar. Al-Rajhi 3°, perdono terreno Breen e Consani, ok Kajetanowicz.

Si apre con un colpo di scena il sabato del Rally di Cipro, nono round del Campionato Europeo Rally e penultimo del Medio-Orientale (MERC).

Nasser Al-Attiyah non è arrivato al via dei 15,27Km della "Kotsiatis". Il team del pilota del Qatar ha comunicato che ci sono stati problemi di surriscaldamento troppo gravi sulla sua Ford Fiesta RRC lungo il tratto che portava alla partenza. Anche se non sono ancora arrivate conferme dal suo entourage, appare improbabile un rientro per la Seconda Tappa di gara per il pilota del Qatar, che già nella PS1 di ieri sera aveva dovuto fare i conti con le altissime temperature di olio e acqua.

La Speciale, risultata piuttosto insidiosa e scivolosa per tutti i concorrenti, è stata vinta da Khalid Al Qassimi con la Citroën DS3 RRC. il pilota della Abu Dhabi Racing è il nuovo leader dell'evento, avendo scavalcato la Fiesta RRC di Yazeed Al-Rajhi, ora a 2" dal rivale, che è anche primo dei piloti del MERC.

Terzo Abdulaziz Al-Kuwari (Fiesta), davanti a Bruno Magalhães, intento a lottare con il sottosterzo della sua Peugeot 208 T16.

Non ne va bene una a Craig Breen (quinto assoluto), che anche stavolta deve fare i conti con problemi tecnici sulla sua Peugeot 208 T16 ufficiale: "Attualmente c'è un problema alla valvola pop-off - ha spiegato l'irlandese stamattina durante i 15' di sosta in Servizio - Nella SuperSpeciale è rimasta aperta per quasi tutto il percorso. Stiamo cercando di cambiare le mappature, ma fino a che non inizieremo la gara non potremo capire se sarà risolto tutto o meno. In pratica è come essere privi del Turbo, tipo una vettura R2. La valvola si apre e tutta l'aria esce, quindi non hai la spinta ulteriore. Purtroppo i regolamenti FIA sulle auto R5 ci impongono di scegliere solo due soluzioni, ma entrambe pare che non funzionino. Proveremo a ridurre la spinta modificando la mappatura, in modo che la valvola non si apra, anche se ciò significherà avere meno potenza. I ragazzi del team stanno lavorando duramente, ma con le temperature più basse sappiamo che saremo meno competitivi". Come se non bastasse, il pilota della Peugeot Rally Academy ha anche forato la posteriore destra durante il primo percorso odierno (precisamente nella sezione asfaltata), perdendo altro tempo prezioso (+19"8 dalla vetta).

Scivola indietro anche Robert Consani, che ieri aveva chiuso al secondo posto dopo la SuperSpeciale cittadina. Il francese della Delta Rally ha commesso un paio di errori piuttosto importanti e ora è sesto.

Scala la classifica Kajetan Kajetanowicz, balzato al settimo posto: il polacco della Lotos Rally ha lamentato il malfunzionamento del servosterzo sulla sua Ford Fiesta R5 (già danneggiata nella PS1 di ieri dopo aver colpito una balla di paglia), ma è arrivato al traguardo con il secondo crono.

Alle sue spalle c'è il nuovo leader della Classe Production Car Cup, Stavros Antoniou (Mitsubishi Lancer Evo IX), mentre nella lotta per il Titolo di Categoria, Vitaliy Pushkar (Lancer Evo X) ha superato la Lancer del rivale diretto Martin Hudec, nonostante un errore che lo ha fatto "sudare freddissimo".

Completao la Top10 i due ciprioti Christos Demosthenous e Michalis Posedias, entrambi con le Lancer.

In 2WD prende il largo Zoltán Bessenyey (Honda Civic Type R-Eurosol Racing Team Hungary), che ha un minuto e mezzo di vantaggio sulle Civic dei piloti locali Stavros Achilleos e Soteris Karousiou.

La gara registra anche la prima uscita di scena illustre fra i nomi dell'ERC: Jaroslav Orsák, reduce dal miglior risultato in carriera ottenuto al Rally di Zlín (4°), ha dovuto alzare bandiera bianca dopo i danni subiti dalla sua Škoda Fabia Super 2000 durante la SuperSpeciale cittadina di ieri sera: "Dopo circa 1,5Km dall'inizio ho imboccato una curva a sinistra, facendo un piccolo errore che si è rivelato fatale - ha spiegato il ceco - Siamo scivolati verso l'esterno della curva, centrando un paracarro che ha spaccato il disco della posteriore destra e danneggiato la sospensione. Abbiamo finito la Prova su tre ruote, poi abbiamo cambiato la ruota e siamo tornati al Parco Chiuso. Il danno è risultato molto più grave del previsto e non lo si è potuto risolvere nei soli 15' minuti di sosta in Servizio. E' un vero peccato perchè ci tenevo a fare bene qui."

ERC CIPRO - Classifica PS2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Piloti Nasser Al-Attiyah , Khalid Al-Qassimi , Yazeed Al-Rajhi
Articolo di tipo Ultime notizie