Breen rompe il ghiaccio in Lettonia e trionfa al Liepāja!

Breen rompe il ghiaccio in Lettonia e trionfa al Liepāja!

Grande vittoria per l'irlandese della 208 T16. A podio anche Plangi e Butvilas. Bergkvist primo in ERC Junior.

Finalmente! E' proprio il caso di dirlo, ma Craig Breen ha davvero "rotto il ghiaccio" tra le nevi del Rally di Liepāja, secondo round stagionale del Campionato Europeo Rally.

Su percorsi resi davvero impegnativi dalle condizioni del fondo (neve sciolta mista a fango e, oggi, nebbia), il pilota della Peugeot Rally Academy riesce a conquistare il suo secondo successo in carriera nell'ERC a quasi un anno di distanza dalla bella vittoria ottenuta in Grecia, giorno del debutto con la nuova 208 T16. L'irlandese è al settimo cielo per questo fantastico risultato, meritatissimo se si pensa al suo potenziale e all'incredibile serie sfortunata che lo ha sempre estromesso dalla lotta per i vertici della classifica nel corso del 2014. La Casa del Leone può anche gioire per le ottime performance mostrate dalla sua R5, prima in 4 PS su 11 senza che Breen, passato in testa nella seconda, fosse costretto a spingere eccessivamente.

Sul podio sale Siim Plangi, che con la sua Mitsubishi Lancer Evo X si porta a casa anche il trionfo in Classe ERC2 (per le vetture R4-produzione). L'estone ha corso perfettamente sulle strade lettoni, senza mai tentare l'impossibile per prendere Breen (che ha terminato con 1'40"7 di vantaggio), ma concentrandosi nell'incrementare il margine sui rivali di categoria (nella quale ha vinto 9 PS su 11).

Dietro di lui, infatti, si piazza a distanza siderale (+4'07") Dominykas Butvilas, al volante di una Subaru Impreza WRX STI; il lituanosi prende anche il terzo gradino del podio assoluto dopo una fantastica lotta che lo ha visto vincitore nei confronti di Mārtiņš Svilis (Lancer Evo X), il quale si può consolare con il 3° posto della categoria ERC2. Il pilota di casa era stato a lungo nella Top5 della classifica, ma una penalità di 30" inflittagli sabato sera lo ha costretto a rimontare nella giornata di oggi. Butvilas lo ha beffato nel finale grazie anche ai due successi in Speciale nella categoria ERC2.

Grande recupero anche per Robert Consani (Peugeot 207 S2000), che ha chiuso quinto una gara dai due volti. Nella Prima Tappa il francese della Delta Rally ha sbagliato scelta di gomme, scivolando fuori dalla Top15, mentre oggi è stato superlativo e ha guadagnato posizioni su posizioni, e punti importanti per la classifica ERC.

Grande festa invece in casa Adac Opel Rallye Junior Team per il primo trionfo in Junior Championship (e in ERC3) del debuttante Emil Bergkvist. Lo svedesino ha sfruttato al meglio la posizione di partenza durante la Prima Tappa per entrare con la sua Adam R2 fra i primi 10 della classifica generale, controllando anche gli assalti degli ottimi Steve Røkland e Ralf Sirmacis (entrambi su Peugeot 208 R2), che hanno concluso a podio nella categoria riservata ai giovani e, rispettivamente, all'ottavo e nono posto assoluto. Bergkvist totalizza quattro successi in Classe, Sirmacis cinque, mentre gli altri due se li dividono Røkland e Alex Zawada.

Amaro settimo posto per Jãnis Vorobjovs (Lancer Evo X); il pilota di casa era riuscito ad agguantare il podio virtuale, ma poi ha perso terreno nella seconda parte di gara e nell'ultima Speciale ha commesso un errore che lo ha fatto scivolare indietro in classifica. Un peccato perché Vorobjovs perde anche la Top3 della Classe ERC2.

Chiude in Top10 a denti strettissimi Raul Jeets con la sua Ford Fiesta R5. L'estone, che avevamo apprezzato nella sua gara di casa la scorsa stagione, ha avuto alti e bassi in Lettonia e si è dovuto accontentare dell'ultimo posto disponibile della zona punti, beffando il giovane Mattias Adielsson, grande protagonista nella prima parte di gara, poi rallentato da problemi tecnici alla sua 208 R2 e da qualche errore di troppo.

Per la cronaca (e cosa piuttosto inusuale nelle gare dell'ERC), fra i primi 15 non troviamo alcun pilota al volante di una Škoda Fabia S2000. La prima vettura ceca si è piazzata 18a grazie a Martin Hudec, che per altro era al debutto con questo mezzo dopo essere stato protagonista lo scorso anno con una Mitsubishi.

Il Ladies' Trophy di questa gara va alla modella ucraina Inessa Tushkanova, che ha piazzato la sua Lancer Evo IX al 30° posto della classifica generale.

Fra i ritirati i nomi più altisonanti sono quelli di Alexey Lukyanuk e Kajetan Kajetanowicz. I due erano stati grandi protagonisti della prima gara in Austria con le rispettive Ford Fiesta R5 e in Lettonia erano dati tra i favoriti. Il russo del Chervonenko Racing Team ha commesso una leggerezza nella PS2 finendo in un fosso, mentre il polacco della Lotos Rally si è dovuto arrendere nella PS5 per la rottura di una ruota. Entrambi sono tornati in azione nella Tappa odierna e si portano a casa, rispettivamente, 6 e 1 vittoria in Speciale, che saranno un ottimo punto dal quale ripartire nella prossima gara ERC cui prenderanno parte.

Praticamente non ha nemmeno avuto il tempo di iniziare il rally Jonathan Hirschi, finito fuori strada con la sua 208 T16 durante la PS1; lo svizzero, che già nel primo evento stagionale aveva sofferto l'inesperienza sulla neve, ora potrà mettersi alle spalle queste due negative uscite e concentrarsi sul prosieguo dell'annata che non gli riserverà altre noie... invernali.

Ruota K.O. anche sulla Peugeot 207 S2000 di Giacomo Costenaro, rientrato poi nella Seconda Tappa per continuare ad imparare e riprendere confidenza con la vettura della Delta Rally. Il motore ha invece tradito nella PS8 Jaroslav Orsák, sedutosi al volante della Škoda Fabia S2000 per sostituire Tomáš Kurka.

Fra i ragazzi della Junior ERC non hanno concluso la prima gara stagionale Alex Zawada (208 R2, problema tecnico), Marijan Griebel (Adam R2, fuori strada), Vasily Gryazin (Fiesta R2, motore), Łukasz Pieniążek (208 R2, fuori strada) e Wojciech Chuchała (208 R2, incidente).

Il prossimo appuntamento con l'ERC sarà fra un paio di mesi, quando nella settimana di Pasqua (2-4 aprile) si disputerà in Irlanda del Nord il famoso Circuit Of Ireland Rally, sulle strade asfaltate di Belfast. E qui Breen sarà chiamato a ripetersi davanti ai suoi tifosi...

Classifiche del Campionato Europeo Rally FIA 2015

ERC LETTONIA - Classifica PS11

ERC LETTONIA - Classifica FINALE

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Piloti Craig Breen , Inessa Tushkanova , Steve Røkland , Siim Plangi , Emil Bergkvist , Ralfs Sirmacis , Dominykas Butvilas , Mārtiņš Svilis
Articolo di tipo Ultime notizie