Azzorre, PS12: nella nebbia spunta Teodósio, ok Lukyanuk, fuori Loubet

condividi
commenti
Azzorre, PS12: nella nebbia spunta Teodósio, ok Lukyanuk, fuori Loubet
Di:
23 mar 2019, 13:05

In condizioni difficili svetta il portoghese, mentre il russo gestisce e il francese si ritira per i problemi avuti nella PS11. Habai e Moura restano sul podio, Bene Ingram e Magalhães. Ok Alonso in ERC2, Llarena controlla in ERC3 Junior.

Pioggia e nebbia continuano a rendere la vita durissima ai piloti del FIA European Rally Championship all'Azores Rallye, ancora comandato senza alcun problema da Alexey Lukyanuk.

I 21,99km della PS12 "Tronqueira 1" se li è aggiudicati un ottimo Ricardo Teodósio, che con la propria ŠKODA Fabia R5 ha preceduto proprio la Citroën C3 R5 del russo della Saintéloc Racing, il quale allunga ancora in classifica generale nei confronti di Łukasz Habaj, ora staccato di 52"8 con la ŠKODA Fabia R5 della Sports Racing Technologies.

Il polacco a sua volta ha guadagnato nei confronti del suo inseguitore principale, Ricardo Moura, anch'esso armato di ŠKODA Fabia R5 e un po' più tranquillo dato che alle sue spalle uno sfortunato Pierre-Louis Loubet (Team OSCARO/2C Compétition) è stato costretto ad alzare bandiera bianca per i guai alla pressione dell'acqua riscontrati nella PS11.

Il francese e il suo co-pilota Vincent Landais hanno provato a smontare la parte anteriore della loro ŠKODA Fabia R5, ma sembra che il danno riguardi un tubicino sul posto irreparabile dalla coppia, che quindi ha mestamente detto addio al rally e alla leadership in Classe ERC1 Junior, passata ora nelle mani di Chris Ingram.

Il portacolori della Toksport WRT sale al quarto posto assoluto con la sua ŠKODA Fabia R5, mentre molto più distante da lui c'è un Bruno Magalhães sempre più a suo agio con la Hyundai i20 R5 del Team Hyundai Portugal, autore del terzo crono in prova e ora in Top5 dopo aver superato la Volkswagen Polo GTI R5 di Marijan Griebel (Baumschlager Rallye & Racing).

Il tedesco resta comunque vicinissimo al portoghese, avendo appena 5"9 di distacco, ma dietro ha Teodósio a 7"5, dunque la lotta per la quinta piazza è apertissima.

Alexandros Tsouloftas è invece ad 1' dal gruppetto che lo precede, ma piazza la seconda ŠKODA Fabia R5 della Toksport WRT dietro a quella del compagno Ingram in Classe ERC1 Junior. Nono Bernardo Sousa con la Citroën C3 R5 della Raly/Autoaçoreana Racing, completa la Top10 Vojtěch Štajf sulla ŠKODA Fabia R5 dell'ACCR Czech Rally Team/Racing21.

Nonostante il grande tempo perso ieri, Miguel Correia (ARC Sport) torna così sul podio dell'ERC1 Junior seppur occupi la 19a piazza assoluta con la propria Ford Fiesta R5.

In Classe ERC2 il leader è sempre Juan Carlos Alonso con la sua Mitsubishi Lancer Evo X, dato che dopo il ritiro di ieri sera il russo Sergei Remennik (RPM) è tornato in azione con il Rally2, ma anche con 8' di ritardo dall'argentino.

In Classe ERC3 Junior per Efrén Llarena è tempo di gestire la situazione, anche se il pilota del Rally Team Spain vede avvicinarsi la Peugeot 208 R2 di Sindre Furuseth (Saintéloc Junior Team) a 17"9, mentre Pedro Antunes (FPAK Portugal Team ERC) ha commesso un errore colpendo un muretto e piegando la sospensione posteriore della sua Peugeot, venendo passato dalle Opel Adam R2 di Elias Lundberg (ADAC Opel Rallye Junior Team) e Simon Wagner (Stengg Motorsport).

ERC - Azores Rallye: PS12

Articolo successivo
Azzorre, PS11: Habaj vola sotto la pioggia ed è secondo dietro a Lukyanuk che gestisce

Articolo precedente

Azzorre, PS11: Habaj vola sotto la pioggia ed è secondo dietro a Lukyanuk che gestisce

Articolo successivo

Azzorre, PS13: Teodósio si conferma velocissimo, errore per il leader Lukyanuk

Azzorre, PS13: Teodósio si conferma velocissimo, errore per il leader Lukyanuk
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie