Austria, PS1: Kajetanowicz schiva l'inferno

Austria, PS1: Kajetanowicz schiva l'inferno

Il Jännerrallye inizia nella bufera di neve che fa le prime vittime. Podio virtuale per Consani e Tarabus, out Breen.

Non poteva esserci inizio più turbolento per il Campionato Europeo Rally, con l'Internationale Jännerrallye che è partito in ritardo di alcuni minuti e ha visto subito un'ecatombe di nomi illustri nei primi 18,99Km di gara.

La PS1 "Pierbach" è stata vinta da Kajetan Kajetanowicz con la Ford Fiesta R5 del Lotos Rally Team; il polacco ha completato il percorso in 15'32"6 e ha preceduto il francese Robert Consani (Peugeot 207 S2000) della Delta Rally per 6"4.

Dietro a questa coppia c'è il vuoto; per via dell'enorme quantità di neve presente in Alta Austria, tutti (o quasi) gli altri concorrenti sono incappati in errori ed incidenti che gli hanno fatto accumulare distacchi siderali. Basti pensare che il terzo in classifica, Jaromír Tarabus, ha la sua Škoda Fabia S2000 con un ritardo di 1'34"9 dalla vetta, seguito dalla Mitsubishi Lancer Evo IX di Martin Fischeriehner (+2'07"2) e dalla Fiesta S2000 di Hermann Neubauer (+2'08"2).

Il fatto è che le durissime condizioni del percorso hanno colto in fallo i piloti che partivano per primi. Łukasz Kabaciński, che faceva da "apripista", è finito fuori strada, così come Stéphane Lefebvre, che ha danneggiato il radiatore della sua Citroën DS3 R5. Jonathan Hirschi è arrivato al traguardo col paraurti anteriore malmesso e Vojtěch Štajf ha detto di aver "rischiato la foratura più volte colpendo oggetti invisibili in strada".

Anche Alexey Lukyanuk ha avuto problemi, costretto a fermarsi per far raffreddare il motore della sua Fiesta R5; Renato Pita si è girato tre volte, Krisztián Hideg è finito fuori strada, ma poi e riuscito a rientrare. Stesso inconveniente capitato a Craig Breen lungo un tratto in discesa. Il pilota della Peugeot Rally Academy, però, stando alle testimonianze dei colleghi transitati dopo di lui, sembra impossibilitato a proseguire, avendo la sua 208 T16 ufficiale incastrata in modo da non riuscire a tornare in strada.

In classifica, dunque, al sesto posto c'è la Peugeot 207 S2000 di Johannes Keferbock, seguito dalla Lancer Evo IX di Hideg (al top in Classe ERC2) e dalla 208 R2 di Sławomir Ogryzek. il migliore della ERC3.

Chiudono la Top10 Štajf (Subaru Impreza WRX STI) e Jean-Michel Raoux (Fiesta R5).

Per quanto riguarda gli italiani in gara, Gabriele Noberasco e Michele Ferrara occupano la 15a piazza con la loro Fiesta R5, seguiti da Simone Tempestini (che ha licenza rumena) e Matteo Chiarcossi con la Citroën DS3 R3T della Napoca Rally Academy.

Jännerrallye - Classifica PS1

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Piloti Robert Consani , Jaromír Tarabus , Kajetan Kajetanowicz
Articolo di tipo Ultime notizie