Bouffier: "Molto motivato per il Rally dell'Acropoli"

Il francese della PH Sport non avrà modo di provare la sua Citroën DS3 RRC, ma la cosa non lo preoccupa più di tanto.

Bouffier:
Il francese Bryan Bouffier torna in azione nel Campionato Europeo Rally la prossima settimana al Rally dell'Acropoli. Il pilota della Citroën DS3 RRC - PH Sport, però, non avrà la possibilità di salire sull'auto prima delle Prove Libere, in programma Venerdì prossimo. Questa sessione, sommata alla Speciale di Qualifica, farà sì che Bouffier si presenterà al via con appena 10Km percorsi, nei quali dovrà cercare il set-up ottimale per la sua vettura. Due giorni di gara, uno su asfalto e l'altro su sterrato: sarà un rally difficile? "Penso che andrà tutto bene, ma ci vorranno due set-up completamente diversi. Ogni concorrente dovrà sapersi adattare alla superficie molto velocemente, per me sarà ancor più complicato perchè non ho avuto modo di provare e non ci sarà tempo per altri test, quindi scoprirò la mia vettura solo durante le prime Prove Libere. E' la prima volta che corro in Grecia, mi hanno detto che l'asfalto è molto scivoloso, e che le Speciali su sterrato siano tra le più belle in assoluto, ma anche le più dure per auto e pneumatici. Sarà un rally interessante, da correre con la concentrazione al massimo livello, poi vediamo cosa succederà." Il fatto che non potrai provare prima della gara influirà sulle tue chance di ottenere un buon risultato? "Arrivare ad una gara senza provare non è mai bello, ma so di avere un'auto competitiva e sono contento di partecipare al Rally dell'Acropoli. In Lettonia, prima del ritiro, non eravamo andati male, quindi spero di poter terminare a punti. Se riusciremo a trovare il feeling giusto avremo la possibilità di puntare al podio, o comunque ottenere un buon risultato. Quello è l'obiettivo, poi se ci sarà l'opportunità di lottare per la vittoria, sicuramente non ci tireremo indietro." Esapekka Lappi e Kevin Abbring hanno detto che sarai il pilota da battere, che ne pensi? "E' sempre bello sentire queste cose, non ti mettono pressione, anzi, ti dànno una carica incredibile. Non cambierò il mio approccio alla gara, farò il mio lavoro dando il massimo, come sempre, cercando di divertirmi." Dopo la Lettonia cosa hai fatto? "La settimana scorsa ho svolto un test con Martin Koči per insegnargli alcune cose. Nel resto del tempo ho dovuto lavorare tantissimo per il mio programma ERC di quest'anno, vedremo in futuro cosa accadrà."
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Piloti Bryan Bouffier
Articolo di tipo Ultime notizie