Azzorre, PS2-3: Lukyanuk fra tripletta e chiude la giornata al comando, ma Loubet è vicinissimo

condividi
commenti
Azzorre, PS2-3: Lukyanuk fra tripletta e chiude la giornata al comando, ma Loubet è vicinissimo
Di:
21 mar 2019, 18:31

Il russo mantiene la leadership seguito a ruota dal francese e da Moura, con Griebel che perde due posizioni per una foratura facendo salire Ingram quarto. Remennik sempre primo in ERC2 con Alonso a 0"4.

Alexey Lukyanuk va al riposo con il primato fra le mani all'Azores Rallye, primo round del FIA European Rally Championship 2019 che ha visto il russo imporsi anche lungo gli 8,33km della PS2 "Mediana-Remédios" e vincere la SuperSpeciale "Marques" (4,65km), nella quale ha battuto nell'uno contro uno all'interno della cava il suo rivale principale, Pierre-Louis Loubet.

Il portacolori della Saintéloc Racing, che è al debutto con la Citroën C3 R5, vanta ora 3"1 sulla ŠKODA Fabia R5 del francese del Team OSCARO/2C Compétition, che a sua volta ne ha 4"9 su quella condotta da Ricardo Moura. Il portoghese ha approfittato della foratura alla posteriore sinistra in cui è incappato uno sfortunato Marijan Griebel, scivolato quinto a 10"4 dal leader con la Volkswagen Polo R5 della Baumschlager Rallye & Racing.

Guadagna la Top5 Chris Ingram sulla ŠKODA Fabia R5 della Toksport WRT, sempre secondo in Classe ERC1 Junior dietro a Loubet, seppur l'inglese abbia rischiato grosso per quello che ha definito un "errore stupido" nella PS2.

Sesto il polacco Łukasz Habaj al volante della ŠKODA Fabia R5 preparata dalla Sports Racing Technologies, mentre un po' più staccata c'è la Hyundai i20 R5 di Bruno Magalhães (Team Hyundai Portugal), con Ricardo Teodósio che mantiene la sua ŠKODA Fabia R5 ottava davanti a quella di Luis Rego.

Risale al decimo posto Norbert Herczig con l'altra Volkswagen Polo R5 della Baumschlager Rallye & Racing griffata MOL Racing Team; dietro di lui guadagna l'undicesimo piazzamento la Citroën C3 R5 di Bernardo Sousa (Raly/Autoaçoreana Racing). Un ottimo Miguel Correia ottiene la 13a piazza assoluta portando la propria Ford Fiesta R5 terza in ERC1 Junior davanti a Pedro Almeida che guida la ŠKODA Fabia R5 della ARC Sport.

Ancora problemi per Mattias Adielsson, fermatosi per due volte a causa di guai che affliggono la sua Citroën C3 R5. Il pilota della Saintéloc si è mostrato un po' scocciato, ma domani avrà la possibilità di recuperare terreno.

Spettacolare battaglia in ERC2 fra le Mitsubishi Lancer Evo X di Sergei Remennik (RPM) e Juan Carlos Alonso, divise solamente da 0"4 a favore del russo, che si è visto ridurre il margine dall'argentino, vittorioso nella PS2.

Tutto apertissimo anche in Classe ERC3 Junior, dove sono sempre davanti le Peugeot 208 R2: Pedro Antunes (FPAK Portugal Team ERC) ha portato a 3"8 il margine su Sindre Furuseth (Saintéloc Junior Team), che è riuscito a superare Efrén Llarena (Rallye Team Spain). Stessa cosa ha fatto Elias Lundberg (ADAC Opel Rally Junior Team) con la Opel Adam R2 ufficiale, il quale ha sopravanzato la Ford Fiesta R2T di Steve Røkland e la Opel Adam R2 di Simon Wagner.

Domani sono previste altre 7 PS che andranno a completare la Prima Tappa, mentre la Seconda sarà interamente sabato con le rimanenti cinque.

ERC - Azores Rallye: PS2
ERC - Azores Rallye: PS3

Articolo successivo
Azzorre, PS1: Lukyanuk subito in testa nonostante la prudenza

Articolo precedente

Azzorre, PS1: Lukyanuk subito in testa nonostante la prudenza

Articolo successivo

Azzorre, PS4: Lukyanuk firma il poker, Moura supera Loubet ed è secondo

Azzorre, PS4: Lukyanuk firma il poker, Moura supera Loubet ed è secondo
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie