WTCR
G
Salzburgring
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
66 giorni
G
Slovakia Ring
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
94 giorni
WSBK
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
24 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
37 giorni
W Series
G
26 giu
-
27 giu
Canceled
G
Norisring
10 lug
-
11 lug
Canceled
MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
10 giorni
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
17 giorni
Moto3
G
Assen
26 giu
-
28 giu
Canceled
G
Kymi Ring
10 lug
-
12 lug
Canceled
Moto2
G
Assen
26 giu
-
28 giu
Canceled
G
Kymi Ring
10 lug
-
12 lug
Canceled
IndyCar
G
Road America
10 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
3 giorni
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
29 giorni
FIA F3
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
G
Hungaroring
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
10 giorni
FIA F2
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
G
Hungaroring
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
10 giorni
Formula 1
02 lug
-
05 lug
Evento concluso
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
4 giorni
ELMS
G
Paul Ricard
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
10 giorni
G
Spa-Francorchamps
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
31 giorni
DTM
G
Spa-Francorchamps
01 ago
-
02 ago
Prossimo evento tra
25 giorni
14 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
38 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
31 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
66 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
59 giorni

Alexey Lukyanuk batte Giandomenico Basso in una lotta fra gladiatori a Roma

condividi
commenti
Alexey Lukyanuk batte Giandomenico Basso in una lotta fra gladiatori a Roma
Di:
22 lug 2018, 19:03

Il russo ha la meglio sul veneto per pochi secondi in una gara mozzafiato, mentre Grzyb completa il podio davanti a Kreim che vince in U28. Top5 per Magalhães, bene Ingram al rientro, punti per Pollara. Érdi Jr trionfa in ERC2, Sesk in U27-ERC3 e la Munnings fra le donne.

Alexey Lukyanuk ha trionfato al Rally di Roma Capitale in quella che è stata una vera lotta fra gladiatori con Giandomenico Basso. Affiancato da Alexey Arnautov, il pilota della Russian Performance Motorsport ha piazzato la sua Ford Fiesta R5 davanti alla ŠKODA Fabia R5 del veneto conquistando così la sua terza vittoria stagionale nel FIA European Rally Championship riscattando le uscite di scena di Acropoli e Cipro.

Il russo ha sudato non poco per avere la meglio del rivale griffato Metiorsport.it, che grazie al sacrificio di Zelindo Melegari (che fa parte come lui del Team Movisport), il quale gli ha ceduto il posto nell'iscrizione, è tornato a correre nell'ERC e soprattutto alla vittoria nel CIR. Ancora non si capisce come un pilota del suo calibro sia costretto a correre gare minori e non riesca a trovare un sedile nella serie continentale o almeno nazionale.

Il gran finale dell'evento romano si è tenuto sul lungomare di Ostia, dove la SuperSpeciale di 650m (praticamente una passerella) è stata seguita da numerosi spettatori. In zona punti troviamo tutte ŠKODA Fabia R5, con quella dell'ottimo Grzegorz Grzyb (Rufa Sport) a conquistare il terzo posto assoluto dopo una bella battaglia cronometrica combattuta con l'esemplare che la ŠKODA Auto Deutschland ha affidato a Fabian Kreim.

Quarto il tedesco vincitore in Classe ERC Junior Under 28 davanti a Chris Ingram (Toksport WRT) e Fredrik Åhlin (CA1 Sport), che con le rispettive Fabia R5 si classificano al sesto ed ottavo posto assoluto. Per l'inglese è un ottimo ritorno nell'ERC dopo aver saltato per motivi di salute le precedenti prove.

In Top5 troviamo anche Bruno Magalhães (ARC Sport), che paga ancora una volta un avvio di gara in salita a causa di un set-up non ottimale. Il portoghese ha accumulato troppo ritardo stavolta per rimontare e alla fine si deve accontentare di un quinto posto che comunque significa punti importanti in ottica campionato.

Juuso Nordgren ha invece portato a termine la sua prima gara ERC con la Fabia R5 della Wevers Sport. Il pupillo di casa ŠKODA Motorsport si era infatti ritirato in Grecia e a Cipro proprio mentre combatteva per il podio, mentre a Roma, su un fondo asfaltato a lui sconosciuto e poco congeniale, il finlandese si è distinto bene usando una tattica prudente che lo ha visto chiudere settimo.

A punti vanno anche Orhan Avcioğlu con la seconda ŠKODA Fabia R5 preparata dalla Toksport WRT e un ottimo Marco Pollara al volante della Peugeot 208 T16 ufficiale tricolore, con il siciliano che ha approfittato di un errore del turco proprio nella prova finale per soffiargli la nona posizione.

In Classe ERC2 altra cavalcata trionfale per Tibor Érdi Jr e György Papp con la loro Mitsubishi Lancer EVO X. La coppia ungherese ha preceduto il debuttante connazionale Csaba Juhász e il loro rivale russo Sergei Remennik (Russian Performance Motorsport) con un vantaggio più che ampio.

In Classe ERC Junior Under 27 sfuma la doppietta per le Opel Adam R2 ufficiali dell'ADAC Opel Rallye Junior Team. La vittoria è del duo Mārtiņš Sesks-Renārs Francis, mentre in seconda posizione sale in extremis Efrén Llarena al volante della Peugeot 208 R2 del Rally Team Spain con la quale lo spagnolo ha beffato l'altra Opel di Tom Kristensson, terzo davanti al nostro Mattia Vita (Peugeot 208 R2).

Nell'ERC Ladies' Trophy vincono Catie Munnings e Anne Katharina Stein (Saintéloc Racing, Peugeot 208 R2) davanti comodamente a Rachele Somaschini (Peugeot) ed Emma Falcón (Citroën DS3 R3T).

ERC - Roma: PS15

Articolo successivo
Roma, PS14: Lukyanuk vince ancora e ipoteca la vittoria

Articolo precedente

Roma, PS14: Lukyanuk vince ancora e ipoteca la vittoria

Articolo successivo

La Hyundai porta Dani Sordo al Barum Rally con una i20 R5

La Hyundai porta Dani Sordo al Barum Rally con una i20 R5
Carica i commenti