Acropoli, PS6-7: Herczig balza al secondo posto, Magalhães controlla

condividi
commenti
Acropoli, PS6-7: Herczig balza al secondo posto, Magalhães controlla
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
02 giu 2018, 15:40

Grazie al successo nella PS7, l'ungherese supera Grzyb e si mette alle spalle del portoghese, con Ptaszek e Galatariotis in Top5. Rompe Tsouloftas, Brynildsen in rimonta, bene Érdi in ERC2.

Bruno Magalhães non vuole farsi scappare di mano l'Acropolis Rally, terzo round stagionale del FIA European Rally Championship guidato ancora dal portoghese quando manca solamente una PS al termine della Seconda Tappa.

Il pilota della ARC Sport, al volante della sua ŠKODA Fabia R5, si è limitato a gestire la situazione nella ripetizione delle PS "New Amfissa" e "Drossohori", avendo 52"7 di vantaggio su quella condotta da Norbert Herczig, che grazie alla vittoria cronometrica nella PS7 sfila dalle mani di Grzegorz Grzyb la piazza d'onore. Ora l'ungherese del MOL Racing Team e il polacco della Rufa Sport sono divisi da appena 0"7.

Resta al quarto posto la ŠKODA del TRT Krezus Rally Team condotta da Hubert Ptasezk, il quale ha 17"3 da recuperare sul terzo, ma anche un vantaggio di sicurezza (40"7) sulla ŠKODA di Simos Galatariotis (ŠKODA Fabia R5). Il cipriota sale in Top5 approfittando della rottura della trasmissione che ha colpito la Citroën DS3 R5 del suo connazionale Alexandros Tsouloftas.

Ciò consente ad un Eyvind Brynildsen piuttosto in palla di risalire al sesto posto con la Ford Fiesta R5 della Autotek Motorsport; il norvegese ha vinto la PS6 e si è pure scrollato di dosso la ŠKODA Fabia R5 condotta da Jourdan Serderidis, comodamente in settima posizione.

Dietro abbiamo Paulo Nobre al volante della ŠKODA Fabia R5 della Palmeirinha Rally e la Mitsubishi Lancer EVO X condotta da Tibor Érdi Jr, leader dell'ERC2, con la zona punti che viene completata da Orhan Avcioğlu sulla ŠKODA Fabia R5 della Toksport WRT.

C'è poi da segnalare che la PS6 è stata interrotta a metà per via di un incidente occorso ad Albert Von Thurn Und Taxis, che colpendo un sasso ha rotto la sospensione della sua ŠKODA Fabia R5 fermandosi in mezzo alla strada. Il pilota della BRR non si è fatto nulla, ma oltre ad alzare bandiera bianca ha fatto sventolare le rosse dai commissari, che hanno assegnato tempi d'ufficio a chi seguiva.

Tornando alla classifica dell'ERC2, dietro al leader Érdi Jr. resistono le Mitsubishi di Juan Carlos Alonso e Sergei Remennik (Russian Performance Motorsport), sul podio davanti a Petros Panteli (Q8 Oils Rally Team) e Zelindo Melegari, attardato da un problema alla pompa della benzina sulla sua Lancer.

In ERC3 guida ancora il debuttante Amittrajit Ghosh (Ford Fiesta R2 - Baltic Motorsport Promotion) davanti ad Emma Falcón, che con la sua Citroën DS3 R3T è sempre al comando dell'ERC Ladies' Trophy.

ERC - Acropoli: PS6

ERC - Acropoli: PS7

Prossimo articolo ERC