Robert Kubica correrà alla 24 Ore di Dubai con una Porsche GT3

Robert Kubica sarà al via della 24 Ore di Dubai al volante di una Porsche GT3. Nel corso del 2017 il polacco prenderà parte ad altre gare della medesima durata.

Robert Kubica correrà alla 24 Ore di Dubai con una Porsche GT3
Robert Kubica, ByKolles Racing CLM P1/04 - AER
Podio: il secondo classificato Robert Kubica, Team Duqueine festeggia il suo terzo posto
#16 Team Duqueine Renault RS01: Robert Kubica, Christophe Hamon
#777 MP Sports Mercedes SLS AMG GT3: Martin Prokop, Robert Kubica, Quirin Müller, Paul White, Thomas
Robert Kubica e Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Robert Kubica, Maciek Szczepaniak, Ford Fiesta WRC
Nico Rosberg, Williams F1 Team leads Robert Kubica, BMW Sauber F1 Team
Robert Kubica, ByKolles Racing

Robert Kubica, lo aveva detto qualche settimana fa a noi di Motorsport.com, era alla ricerca di una nuova sfida professionale. Dopo aver effettuato un test con il team Kolles LMP2 del WEC lo scorso mese di novembre, sembra che il polacco abbia imboccato una strada ben precisa riguardo il suo futuro.

L'ex pilota di F.1 e WRC sarà infatti al via della 24 Ore di Dubai, che si svolgerà dal 12 al 14 di gennaio, e lo farà al volante di una Porsche GT3. Ma non solo, perché farà altre apparizioni in gare della durata di 24 ore.

Ad annunciarlo è stato proprio Robert tramite un breve post sulla sua pagina ufficiale di Facebook: "Cari fans, vorrei confermare che competerò alla 24 Ore di Dubai che si svolgerà dal 12 al 14 gennaio. Correrò con una Porsche GT3 e proverò di correre qualche gara della medesima durata. Vi auguro buon anno!".

Ora Kubica dovrà prendere confidenza con una tipologia di gare piuttosto distante dalle sue abitudini, così come ha affermato poche settimane fa ai nostri microfoni: "Le corse endurance mi offrono sensazioni contrastanti: come pilota non ho certo l'abitudine di consegnare la vettura a un compagno di guida, fare il cambio nel più breve tempo possibile. Certamente dopo due o tre test ti abitui ma all'inizio non è facile. Quando ero bambino la mia idea di corse era che quando ci si trovava in pista bisognava andare il più forte possibile e che con l'endurance non si guidasse poi così forte".

"Vedi, sono tutte sensazioni una all'opposto dell'altra. Ci sono poi i problemi pratici: se guido da solo regolo la pedaliera come voglio e così il sedile o lo sterzo. Non lo faccio perché mi sveglio in vena di capricci ma per via delle mie braccia, perché è una necessità. Per questo dico che il mondo dell'endurance a questo livello potrebbe crearmi delle complicazioni. È purtroppo la realtà: posso adattare lo stile di guida, l'approccio mentale, la visione tattica di una corsa ma il mio fisico è questo, non può essere cambiato. Devo adattarmi io e deve essere adattata la vettura a me".

condividi
commenti
In Cina sarà organizzata una "maratona" lunga 100 ore!
Articolo precedente

In Cina sarà organizzata una "maratona" lunga 100 ore!

Articolo successivo

Cairoli correrà la 24 Ore di Dubai con una Porsche del team Manthey

Cairoli correrà la 24 Ore di Dubai con una Porsche del team Manthey
Carica i commenti