Il team Herbert Motorsport si impone alla 24 Ore di Dubai

Successo per Robert Renauer, Alfred Renauer, Ralf Bohn, Daniel Allemann e Brendon Hartley, davanti all'equipaggio #12 del Manthey Racing e doppietta per la nuova 911 GT3 R. In A6-Am vittoria per la #1 del team Hofor Racing.

Il team Herbert Motorsport si impone alla 24 Ore di Dubai
#911 Herberth Motorsport Porsche 991 GT3 R: Daniel Allemann, Ralf Bohn, Robert Renauer, Alfred Renau
#911 Herberth Motorsport Porsche 991 GT3 R: Daniel Allemann, Ralf Bohn, Robert Renauer, Alfred Renau
#911 Herberth Motorsport Porsche 991 GT3 R: Daniel Allemann, Ralf Bohn, Robert Renauer, Alfred Renau
#911 Herberth Motorsport Porsche 991 GT3 R: Daniel Allemann, Ralf Bohn, Robert Renauer, Alfred Renau
#911 Herberth Motorsport Porsche 991 GT3 R: Daniel Allemann, Ralf Bohn, Robert Renauer, Alfred Renau
#12 Manthey Racing Porsche 991 GT3 R: Otto Klohs, Sven Müller, Matteo Cairoli, Jochen Krumbach
#12 Manthey Racing Porsche 991 GT3 R: Otto Klohs, Sven Müller, Matteo Cairoli, Jochen Krumbach
Grid girl del #911 Herberth Motorsport Porsche 991 GT3 R: Daniel Allemann, Ralf Bohn, Robert Renauer
#12 Manthey Racing Porsche 991 GT3 R: Otto Klohs, Sven Müller, Matteo Cairoli, Jochen Krumbach
#911 Herberth Motorsport Porsche 991 GT3 R: Daniel Allemann, Ralf Bohn, Robert Renauer, Alfred Renau
#12 Manthey Racing Porsche 991 GT3 R: Otto Klohs, Sven Müller, Matteo Cairoli, Jochen Krumbach

Il team Herbert Motorsport ha colto il successo alla 24 Ore di Dubai, grazie all’equipaggio composto da Robert Renauer, Alfred Renauer, Ralf Bohn, Daniel Allemann e Brendon Hartley , precedendo la vettura gemella #12 del Manthey Racing e regalando così alla Porsche una grande doppietta con la nuova 911 GT3 R.

Robert Renauer ha tagliato il traguardo con due giri di vantaggio sul secondo in una gara che ha visto Brendon Hartley cogliere il primo successo sulla Porsche GT3.

“E’ stata una esperienza incredibile – ha dichiarato Hartley – condivisa con un grande team e con compagni di squadra perfetti. Spero che tutto  questo possa ripetersi anche nel WEC”.

Il team Manthey può certamente recriminare per un incidente occorso alla sedicesima ora di gara quando alla guida si trovava Otto Klohs. Il pilota della vettura #12, in quel momento al comando della corsa, è stato costretto al rientro ai box dove si è resa necessaria una sosta di quasi due minuti.

Questo inconveniente ha spalancato le porte del successo alla vettura #911 del team Herberth Motorsport, ma l’equipaggio del Mantey Racing non ha mollato un attimo, grazie anche alle ottime performance messe in mostra da Sven Muller e Matteo Cairoli.

La velocità mostrata dal campione e dal vice campione 2016 della Porsche Supercup hanno infatti consentito al team di precedere sul traguardo la Mercedes AMG GT3 del Black Falcon di Maro Engel, Yelmer Buurman, Hubert Haupt, Adbulaziz al Faisal e  Michal Bronizewski.

Quarto posto finale per l’Audi R8 LMS #14 del team Optimum Motorsport di  Christopher Haase, Joe Osborne, Ryan Ratcliffe e  Flick Haigh, penalizzati nel finale di gara di una perdita di potenza al servosterzo, mentre l’ennesima Porsche, la #76, ha consentito alla casa di Stoccarda di piazzare ben tre vetture nella top five.

Sfortuna per l’equipaggio della Mercedes #2 del Black Falcon. Dopo aver ottenuto la pole, Jeroen Bleekemolen è riuscito a portarsi al comando della gara nelle prime ore, ma un incidente quando alla guida si trovava Khaled Al-Qubaisi ha costretto la squadra ad un amaro ritiro.

Il Belgian Audi Club Team WRT ha vissuto una gara fatta di alti e bassi ed ha concluso al sesto posto con la vettura #5 dell’equipaggio composto da Bin Saud Al Saud-Bin Fais al Al Saud-Fässler-Vergers, mentre la #4 è stata attardata dopo un contatto avvenuto alla quinta ora.

In classe A6-Am successo per il team Hofor Racing con Michael Kroll, Chantal Kroll, Roland Eggimann, Kenneth Heyer e Christiaan Frankenhout settimi assoluti al volante della Mercedes AMG GT3, mentre nella classe 991 il Black Falcon si è imposto con Al Faisal-Al M ouri-Fjordbach-Toril.

La Lamborghini Huracan Super Trofeo #87 del GDL Racing Middle East ha colto, infine, la vittoria nella classe SPX davanti alla vettura gemella del Leipert Motorsport, mentre il debutto della BMW M4 GT4, ha visto la vettura della casa di Monaco concludere in quarta posizione.

Decisamente sfortunata la gara di Robert Kubica e Jean Eric Vergne. Il polacco, al volante della Porsche 911 GT3-R del  Forch Racing, ed il francese alla guida della Renault RS01 del team GP Extreme sono stati costretti al ritiro a seguito di problemi tecnici patiti nelle prime ore del pomeriggio.

24 Ore di Dubai - Gara

 

condividi
commenti
Kubica: "Cerco un programma 2017 per correre ad alto livello"

Articolo precedente

Kubica: "Cerco un programma 2017 per correre ad alto livello"

Articolo successivo

Alla 24h di Dubai arriva la prima vittoria per l'Audi RS 3 LMS TCR

Alla 24h di Dubai arriva la prima vittoria per l'Audi RS 3 LMS TCR
Carica i commenti