Bathurst: KCMG ritira la Nissan #35 dopo il botto di Burdon

L'uscita di pista da parte del pilota australiano ha causato danni strutturali irreparabili alla GT-R che avrebbe dovuto condividere con Chiyo e Matsuda.

Bathurst: KCMG ritira la Nissan #35 dopo il botto di Burdon

E' già finita la 12h di Bathurst per la Nissan GT-R #35 del team KCMG, finita rovinosamente a muro quando Josh Burdon è andato a sbattere nel corso della prima sessione di prove libere.

Dopo il botto alla "Reid Park" la squadra di Hong Kong ha riavuto il proprio mezzo, trovando degli importanti danni strutturali che non consentiranno più a Burdon e ai suoi colleghi Katsumasa Chiyo e Tsugio Matsuda di prendere parte ad ulteriori sessioni nel weekend.

"Di fatto i danni alla parte posteriore sinistra sono stati più grandi di quel che ci si aspettava - ha dichiarato il team manager Ian Geekie a Motorsport.com - Abbiamo qui un tecnico specializzato che ha dato un'occhiata, abbiamo fatto di tutto per provare a riparare il danno, ma purtroppo non c'è tempo a sufficienza. Il problema più grande ovviamente è la sicurezza, quando metti le mani su una macchina devi garantire al 100% che è sicura. Abbiamo parlato con esperti e commissari del circuito, purtroppo è stata presa la decisione di ritirare la vettura".

Geekie ha anche rivelato che i dati non hanno spiegato cosa abbia causato l'uscita di pista di Burdon, dato che non stava nemmeno spingendo più di tanto.

"Abbiamo controllato e la velocità era più o meno la stessa del giro precedente. Non ho una reale spiegazione, Josh è uno molto professionale, purtroppo sono cose che capitano a tutti e stavolta è toccato a noi".

condividi
commenti
Lamborghini Squadra Corse: ecco i piloti ufficiali 2020
Articolo precedente

Lamborghini Squadra Corse: ecco i piloti ufficiali 2020

Articolo successivo

12 Ore di Bathurst: Campbell firma la pole con la Porsche

12 Ore di Bathurst: Campbell firma la pole con la Porsche
Carica i commenti