Primo centro per la Alpine nel round di Budapest

Primo centro per la Alpine nel round di Budapest

Con la vittoria in Ungheria Ragues e Panciatici hanno anche agganciato la vetta della classifica

Nelson Panciatici e Pierre Ragues hanno regalato una grande giornata alla Alpine oggi a Budapest, riportando al successo lo storico marchio francese nella penultima tappa dell'European Le Mans Series. A fare la differenza è stato soprattutto Ragues, che nelle prime fasi della corsa è stato velocissimo sul fondo reso scivoloso dalla tanta pioggia caduta nel corso della giornata. Nel corso del quarto giro è riuscito a trovare il sorpasso ai danni della vettura dei poleman della Murphy Prototypes ed ha dato il via ad una bella fuga solitaria. Basta pensare che quando ha ceduto il volante a Panciatici, dopo poco meno di due ore di gara, il suo vantaggio sugli inseguitori era già salito ad oltre un minuto e mezzo. Al compagno, dunque, non è rimasto che amministrare il suo vantaggio nella seconda parte di gara, contenendo il rientro di Brendon Hartley, che ha fatto un secondo stint di altissimo livello con la vettura della Murphy, riducendo a soli 38" il gap finale. Dopo la qualifica storta di questa mattina, la Jota Sport è riuscita almeno ad artigliare il gradino più basso del podio con il tandem composto da Oliver Turvey e Simon Dolan, che per buona parte della corsa erano sembrati anche in grado di battagliare per la seconda piazza, almeno fino a quando non sono stati rallentati da una foratura. A quel punto si sono limitati a gestire la terza posizione, ma non hanno avuto grandi problema visto che il tandem Mediani/Zlobin ha chiuso con due giri di ritardo rispetto a loro con la Oreca-Nissan della SMP Racing. Da dimenticare invece la prova della Thiriet by TDS, che è costata la leadership della classifica di campionato proprio a Pierre Thiriet, che arriverà all'ultima prova a pari punti con la coppia della Alpine. Una toccata nelle prime fasi ha obbligato l'equipaggio composto anche da Mathias Beche ad una sosta di oltre tre minuti, inoltre un passaggio troppo anticipato alle gomme slick lo ha penalizzati ulteriormente, facendolo chiudere solamente in sesta piazza a 5 giri. Per quanto riguarda la classe GTE, ad imporsi è stata la Porsche della Proton Competition, che ha tagliato il traguardo al settimo posto assoluto con Ried/Bachler/Tandy. Nella GTC invece la vittoria è andata alla Ferrari della SMP portata in gara da Babini/Shaitar/Ladygin, che ha chiuso in 15esima piazza.

ELMS - Hungaroring - Gara

ELMS - Classifica campionato

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ELMS
Piloti Pierre Ragues , Nelson Panciatici
Articolo di tipo Ultime notizie