La Alpine va a caccia del successo in Austria

La Alpine va a caccia del successo in Austria

Dopo il podio di Le Mans, la squadra francese non vuole abdicare al trono ELMS conquistato nel 2013

Il primo semestre per la Alpine 450b si è chiuso con il brillante podio LMP2 alla 24 Ore di Le Mans. Più che mai questo premio è stato di tutto il team Signatech-Alpine avendo concluso al settimo posto, aggiudicandosi il premio Jean Rondeau assegnato a Paul-Loup Chatin e il giro più veloce nella categoria LMP2 per Nelson Panciatici.

Un mese dopo, l’obiettivo è difendere il titolo acquisito lo scorso anno nella European Le Mans Series.

"L’intero team ha realizzato un lavoro straordinario in questa edizione della 24 Ore di Le Mans" afferma Philippe Sinault, Team Manager di Signatech-Alpine. "Ancora una volta, abbiamo potuto misurare la popolarità del nostro progetto. La nostra performance, con il settimo posto in classifica generale e i giri più veloci della nostra categoria, ci pone in una dinamica positiva. Questo è un momento cruciale per affrontare la terza manche dello European Le Mans Series, che si sta già dimostrando fondamentale per la conquista del secondo titolo consecutivo".

Nel 2013, il team Signatech-Alpine ha conquistato la seconda posizione alla 3 ore di Red Bull Ring, mentre Paul-Loup Chatin si era imposto nella categoria LMPC.

Nelson Panciatici: "Bisogna pensare al campionato. Non abbiamo altra scelta che vincere. E la vittoria si gioca a partire dalle qualificazioni. Poiché è molto difficile da superare, la pole sarà importante. Abbiamo dimostrato di essere in grado di essere i più veloci sul circuito. Aver successo nelle qualificazioni per noi faciliterebbe la gestione del traffico durante la corsa di quattro ore".

Oliver Webb: "Le Mans è stata un'esperienza straordinaria, ma ora bisogna concentrarsi sul campionato. Conosco bene il circuito per averlo provato con la monoposto: è una pista molto stretta dove è difficile sorpassare. Bisognerà essere aggressivi. La strategia e il consumo di carburante saranno parametri importanti in questa gara. Abbiamo bisogno di un buon risultato, il più vicino possibile al primo posto".

Paul-Loup Chatin: "Durante la settimana di Le Mans, abbiamo dimostrato le nostre capacità. Dobbiamo perseguire il nostro momento! Se vogliamo mantenere il titolo in ELMS, non possiamo commettere errori. Il Red Bull Ring è un circuito molto tecnico. Dovremo correre dei rischi perché la gara sembra molto serrata. Ed è difficile ottenere decimi".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ELMS
Piloti Nelson Panciatici , Paul-Loup Chatin , Oliver Webb
Articolo di tipo Ultime notizie