Imola, Libere 2: la sessione è di Gommendy

Imola, Libere 2: la sessione è di Gommendy

Conferma per l'Oreca del team TDS che anche sull'asciutto ottiene il miglior tempo davanti ai vincitori di Spa

Conferma per il team TDS-Thiriet anche nella seconda sessione di prove libere per la 4 Ore di Imola, unica tappa italiana dell'Elms. Anche nel turno pomeridiano, disputatosi sull'asciutto, il miglior tempo è andato all'Oreca-Nissan del team  con Tristan Gommendy che ha segnato 1'35"181, più veloce di otto decimi e sette della ormai vecchia ma affidabile Gibson vincitrice della classe LMP2 nella recente 6 Ore di Spa del WEC guidata da Filipe Albuquerque. Terza l'altrettanto anziana Oreca, del modello 03, di Nathalie Berton, staccata però di ben un secondo e otto dal connazionale al comando.

A differenza di quella mattutina, la sessione si è svolta senza particolari intoppi e problemi. L'Elms appare vivacissimo e in piena salute, anche perché il livello qualitativo dei partecipanti è di assoluto spessore, prova ne sia che negli abitacoli delle trenta vetture presenti a Imola vi sono alcuni tra gli abituali protagonisti della GP2, dello stesso WEC, oltre che campioni ormai affermati.

I due turni di prove hanno anche evidenziato il sostanziale equilibrio delle forze in campo, con molti equipaggi che più che concentrarsi sulla prestazione assoluta hanno cercato il corretto set up delle vetture in condizioni di asciutto, visto che per domani è previsto l'arrivo del sole ed è scongiurato il pericolo di pioggia.

In LMGTE il miglior tempo è andato alla Ferrari 458 del Formula Racing con Mikkel Mak, autore di un buon 1'42"300 davanti alla BMW Z4 di Andy Priaulx e alla Porsche di Addam Carroll. Migliore tra gli italiani Alessandro Pierguidi, quarto di classe, mentre sesto è il pilota ufficiale della Porsche Richard Lietz, chiamato a condividere l'abitacolo della vettura del team Proton con Marco Mapelli e Christian Ried. In LMGTE sfortunati Matteo Cressoni e Raffaele Giammaria, con il primo che si è insabbiato alla Villeneuve, mentre peggio è andata in LM GTC al trio formato da Roda-Melniikov-Cioci, fermi per un guaio all'alternatore della loro 458GT. Da segnalare anche il debutto di Rino Mastronardi sulla Ferrari 458 dell'AF Corse abitualmente usata da Flohr. Il pilota svizzero non si è presentato in Italia e così Francesco Castellacci ha chiamato in fretta e furia il forte pilota toscano che ha percorso qualche giro nel turno pomeridiano sulla vettura che dividerà sia con il giovanissimo romano sia con Stuart Hall.

Discreto il debutto in LMP3 per la Ginetta della Villorba Corse di Giorgio Sernagiotto e Roberto Lacorte, che sono terzi di classe dietro alle vetture ufficiali del team LNT e che hanno badato soprattutto a regolare gli ultimi dettagli di un pacchetto che dopo essere stato consegnato ha ricevuto alcuni aggiornamenti proprio alla vigilia della corsa italiana, costringendo il team Villorba a un superlavoro.

Domani mattina, a partire dalle 10 ci saranno le qualifiche nello stesso formato previsto per le corse del WEC:venti minuti per le vetture GTE e GTC e venti per le LMP2. Poi, dalle 14, la corsa.

ELMS - Imola - Libere 2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ELMS
Piloti Tristan Gommendy , Ludovic Badey , Pierre Thiriet
Articolo di tipo Ultime notizie