Van Der Linde butta fuori Lawson, Goetz vince ed è Campione DTM!

Clamoroso epilogo al Norisring, dove il gioco di squadra Mercedes premia il portacolori di HRT davanti ad Auer e Buhk, dopo che alla prima curva il sudafricano dell'ABT Sportsline centra in pieno la Ferrari-Red Bull rovinando anche la gara di Cassidy.

Van Der Linde butta fuori Lawson, Goetz vince ed è Campione DTM!

Maximilian Götz vince Gara 2 del DTM al Norisring e si laurea Campione 2021 nel più incredibile e assurdo dei modi.

L'epilogo della stagione non poteva essere più emozionante, con il leader Liam Lawson a centrare la Pole Position in Qualifica davanti all'accerrimo nemico Kelvin Van Der Linde, che prima di salire sulla sua Audi R8 LMS ha ammesso di volerle provare tutte pur di vincere.

Detto, fatto. Il pilota dell'ABT Sportsline alla prima curva ha forzato la frenata arrivando a tagliare sul cordolo, centrando in pieno l'incolpevole Ferrari mandandola larga, coinvolgendo a ruota anche il compagno di quest'ultimo, Nick Cassidy, che si trovava all'esterno.

Una mossa scellerata che ha piegato irrimediabilmente lo sterzo della 488 griffata Red Bull, rientrata per due volte ai box e poi rimandata in pista dagli uomini di AF Corse per percorrere la distanza di gara, speranzosa in ulteriori bagarre per provare a prendere qualche punticino.

La partenza di gara 2, Nick Cassidy, AF Corse Ferrari 488 GT3 Evo, Liam Lawson, AF Corse Ferrari 488 GT3 Evo, Kelvin van der Linde, Abt Sportsline Audi R8 LMS GT3

La partenza di gara 2, Nick Cassidy, AF Corse Ferrari 488 GT3 Evo, Liam Lawson, AF Corse Ferrari 488 GT3 Evo, Kelvin van der Linde, Abt Sportsline Audi R8 LMS GT3

Photo by: Alexander Trienitz

L'episodio, oltre a dare modo a Lucas Auer di prendere il comando e scappare via, è finito sotto la lente dei commissari sportivi che hanno sanzionato giustamente K.Van Der Linde per "essere rientrato in pista in modo non sicuro", più che per aver causato la collisione.

Sanzione che viene osservata al pit-stop dal sudafricano, rientrato in pista proprio davanti alle Mercedes-AMG di Götz e Daniel Juncadella. Si avvia una lotta serratissima fra i tre, "VDL" ha le gomme fredde, ma prova a resistere; una sua sbandata in uscita dalla curva 7 provoca inevitabilmente un contatto con la vettura del tedesco (che non può evitarla).

Poco dopo la posteriore sinistra di K.Van Der Linde si affloscia mandandolo in testacoda alla chicane 4-5, con conseguente speranze di titolo al vento. A questo punto è tutto un gioco di marchio, perché davanti c'è la AMG di Auer, seguita da quella di Philip Ellis, Götz e Juncadella.

I due piloti del Team Winward rallentano e fanno passare il collega dell'Haupt Racing Team, che poi viene protetto dalla risalita di Cassidy potendo allungare e vincere sia gara che campionato. Nel penultimo passaggio, il neozelandese prova l'assalto ad Ellis, ma la collisione manda K.O. la sua Ferrari, con il rivale che invece arranca perdendo pezzi terminando 10°.

Secondo si classifica Auer, Juncadella invece scivola quinto per via di una penalità di 5" causa infrazione commessa al pit-stop, dunque sul podio giunge un'altra Mercedes, ossia quella di Maximilian Buhk (Mücke Motorsport).

La migliore Audi alla fine è quella di Mike Rockenfeller (ABT Sportsline), quarta, con Arjun Maini che invece porta la Mercedes della GetSpeed Performance sesta al traguardo.

Completano la zona punti la BMW M6 di Marco Wittmann (Walkenhorst Motorsport), la Mercedes di Vincent Abril (HRT) e l'Audi di Sophia Flörsch (ABT Sportsline), fra il settimo e il nono posto.

Restano quindi a mani vuote Timo Glock (BMW-Rowe Racing), Lucas Di Grassi (Audi-ABT), Cassidy, Dev Gore e Nico Müller (Audi-Team Rosberg), Sheldon Van Der Linde (BMW-Rowe Racing) e Lawson.

Ritirate le Lamborghini Huracán della T3 Motorsport del duo Esteban Muth ed Esmee Hawkey.

Cla # Pilota Auto Giri Tempo Distacco Distacco Pit stop Punti
1 4 Germany Maximilian Götz
Mercedes-AMG GT3 Evo 67 56'29.301 1 25
2 22 Austria Lucas Auer
Mercedes-AMG GT3 Evo 67 56'30.170 0.869 0.869 1 18
3 18 Germany Maximilian Buhk
Mercedes-AMG GT3 Evo 67 56'34.640 5.339 4.470 1 15
4 9 Germany Mike Rockenfeller
Audi R8 LMS Evo 67 56'35.696 6.395 1.056 2 12
5 8 Spain Daniel Juncadella
Mercedes-AMG GT3 Evo 67 56'38.611 9.310 2.915 1 10
6 36 India Arjun Maini
Mercedes-AMG GT3 Evo 67 56'41.313 12.012 2.702 1 8
7 11 Germany Marco Wittmann
BMW M6 GT3 67 56'45.233 15.932 3.920 1 6
8 5 France Vincent Abril
Mercedes-AMG GT3 Evo 67 56'47.112 17.811 1.879 1 4
9 99 Germany Sophia Floersch
Audi R8 LMS Evo 67 56'51.958 22.657 4.846 2 2
10 57 United Kingdom Philip Ellis
Mercedes-AMG GT3 Evo 67 56'54.001 24.700 2.043 1 1
11 16 Germany Timo Glock
BMW M6 GT3 67 56'54.275 24.974 0.274 1
12 37 Brazil Lucas Di Grassi
Audi R8 LMS Evo 67 57'11.093 41.792 16.818 1
13 23 New Zealand Nick Cassidy
Ferrari 488 GT3 Evo 2020 66 56'28.443 1 Lap 1 Lap 2
14 12 United States Dev Gore
Audi R8 LMS Evo 66 56'41.086 1 Lap 12.643 1
15 51 Switzerland Nico Müller
Audi R8 LMS Evo 66 56'42.646 1 Lap 1.560 2
16 31 South Africa Sheldon Van Der Linde
BMW M6 GT3 66 56'52.825 1 Lap 10.179 2
17 3 South Africa Kelvin van der Linde
Audi R8 LMS Evo 66 57'16.696 1 Lap 23.871 4
18 30 New Zealand Liam Lawson
Ferrari 488 GT3 Evo 2020 43 55'19.350 24 Laps 23 Laps 17
19 26 United Kingdom Esmee Hawkey
Lamborghini Huracán GT3 Evo 30 27'41.322 37 Laps 13 Laps 3
20 10 Belgium Esteban Muth
BMW M6 GT3 1 1'34.310 66 Laps 29 Laps 1
condividi
commenti
DTM, Norisring: Goetz vince Gara 1, Lawson 3° e AF Corse Campione

Articolo precedente

DTM, Norisring: Goetz vince Gara 1, Lawson 3° e AF Corse Campione

Articolo successivo

Lawson tuona contro VDL: "Due errori da idiota, non capirà mai!"

Lawson tuona contro VDL: "Due errori da idiota, non capirà mai!"
Carica i commenti