Nella nebbia spunta la Mercedes di Spengler

Nella nebbia spunta la Mercedes di Spengler

Oltre un ora di ritardo ad Adria per la seconda sessione di Libere

Ci è voluta più di un ora di ritardo nel programma per far partire la seconda sessione di Prove Libere del DMT ad Adria, ma quando finalmente il sole ha deciso di spuntare ha baciato la Mercedes di Bruno Spengler, il canadese che ha perso la leadership del campionato nell'ultima gara di Hockenheim a favore del compagno di marca Paul di Resta. Il canadese ha otenuto il tempo che gli ha dato la testa della classifica a 19 minuti dalla fine della sessione di un'ora. Negli ultimi cinque minuti si sono avvicinani in tani, e difatti sono in 4 a meno di un decimo da lui, ma nessuno è riuscito a scalzarlo dalla vetta. Lo seguono le Audi di Timo Scheider, Alexandre Premat, Oliver Jarvis e la Mercedes di un sorprendente Ralf Schumacher evidentemente quest'anno molto a suo agio sui circuiti corti, visto che ha addiritura conquistato la pole position al Norisring. Fino a pochi minuti dalla fine secondo era Markus Winkelhock, che è stato scavalcato dai quattro citati prima e chiude solo sesto, davanti al primo dei piloti in lotta per il titolo, Gary Paffett. Il leader del campionato Paul di Resta è solo decimo, mentre stupisce il salto all'indietro di David Coulthard, che dal terzo tempo della prima sessione di Libere è finito all'ultima posizione di quesa mattina.

DTM - Adria - Prove Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati DTM
Piloti Bruno Spengler
Articolo di tipo Ultime notizie