La WRT diventa il primo team clienti dell'Audi nella nuova era del DTM

condividi
commenti
La WRT diventa il primo team clienti dell'Audi nella nuova era del DTM
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
12 ott 2018, 10:27

La struttura belga nota soprattutto per i suoi successi nel GT, ma che recentemente si è data da fare anche con le vetture TCR della Casa di Ingolstadt, ha deciso di fare il passo verso il DTM nel 2019 con due RS 5.

L'Audi è diventata il primo costruttore a presentare un team clienti per la nuova era del DTM: nella stagione 2019 il Team WRT, noto soprattutto per i suoi tanti successi nelle competizioni GT, entrerà a far parte della serie, schierando due nuove Audi RS 5 DTM.

"Negli ultimi mesi abbiamo lavorato intensamente insieme alla IRT per cercare di riaprire il DTM ai team clienti" ha detto Dieter Gass, direttore di Audi Motorsport.

"Siamo lieti di presentare il primo team clienti della nuova era del DTM. Conosco molto bene Vincent Vosse e la sua squadra, perché abbiamo lavorato insieme per molti anni nel GT, quindi sono convinto che la WRT abbia il potenziale per affermarsi anche nel DTM" ha aggiunto.

Il team WRT è stato fondato nel 2009 a Baudour, in Belgio, ed ha ottenuto successi fin da subito. La squadra si è fatta un nome ottenendo vittorie prestigiose in giro per tutto il mondo con l'Audi R8 LMS GT3. Tra questi, infatti, si possono citare quelli alle 24 Ore di Nurburgring, Spa, Zolder e Dubai, oltre ai titoli del Blancpain, arrivati anche grazie ad attuali piloti del DTM come Robin Frijns, Nico Muller e René Rast.

Dal 2016 poi la struttura si è dedicata anche alle vetture turismo, lanciandosi sul TCR sempre con Audi e con la RS 3 LMS, ottenendo anche qui diverse vittorie pure nel Mondiale.

"Entrare nel DTM è un sogno per noi" ha detto Vincent Vosse. "Come parte della famiglia Audi, l'abbiamo sempre seguito con interesse. E' sempre stato una piattaforma molto interessante e non c'è mai stato un momento migliore di oggi per provare ad entrare: nel 2019 saranno infatti utilizzati per la prima volta i nuovi motori turbo da 2 litri".

"Tutti i team ripartiranno da zero con i nuovi motori ed otterremo la stessa attrezzatura dei team ufficiali. Questo è ciò che ha reso il DTM interessante per noi e credo anche per altri team in futuro" ha concluso Vosse.

Prossimo articolo DTM
Il DTM ufficializza il calendario 2019: confermata Assen e si torna a Zolder

Articolo precedente

Il DTM ufficializza il calendario 2019: confermata Assen e si torna a Zolder

Articolo successivo

Hockenheim, Libere 1: Rast subito in vetta, Di Resta e Paffett in ritardo

Hockenheim, Libere 1: Rast subito in vetta, Di Resta e Paffett in ritardo
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie DTM
Team Team WRT
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie