Gass: "DTM avrebbe chiuso da anni senza Audi, non siamo becchini"

Il capo di Audi Sport ha voluto fare chiarezza sulla scelta di abbandonare la serie, respingendo le accuse e spiegando che sarà dura presenziare con i team clienti.

Gass: "DTM avrebbe chiuso da anni senza Audi, non siamo becchini"

Dieter Gass è tornato a parlare dell'uscita di scena di Audi Sport dal DTM, come annunciato un paio di settimane fa con la chiusura del programma legato al campionato turismo tedesco a fine 2020.

Il capo del motorsport dei Quattro Anelli non è ovviamente contento di quanto ha deciso il nuovo Consiglio di Amministrazione della Casa di Ingolstadt - che ha preferito concentrarsi sul mondo dell'elettrico - ma non è una situazione nuova per lui e capisce che tutto ciò porta a conseguenze importanti.

"Si è parlato tanto di questa scelta, più in pubblico che con noi direttamente. E' ovvio che non poteva passare sotto traccia, già l'uscita dell'Aston Martin era stata uno choc per certi versi. Personalmente avevo avuto assicurazioni che si sarebbe continuato, poi c'è stata la crisi legata al Coronavirus e quindi, alla fin fine, non mi sono sorpreso più di tanto. E' come se inconsciamente fossi già certo di questa decisione, quindi me l'aspettavo", ha commentato Gass in una intervista rilasciata ai tedeschi di Motorsport-Magazin.com.

"Ovviamente non sono felice, è la seconda volta che mi capita una cosa del genere dopo la chiusura del programma LMP1, per il quale oltretutto erano già stati spesi un sacco di soldi, che poi si sono rivelati buttati via. Quando viene presa una decisione così, però, non si pensa ai costi già sostenuti, ma a quelli che si possono evitare in futuro. E sicuramente dà fastidio".

Anche se un po' se lo aspettava, Gass ha però chiarito che la situazione è precipitata e cambiata rapidamente quando è scoppiata la pandemia di Coronavirus, che alla fine non ha fatto altro che accelerare il processo di uscita dal DTM.

"Non esiste il momento storico migliore per una scelta del genere, parliamo di uno sport che negli ultimi anni in particolare ha raggiunto un livello massimo di competizione e professionalità. Quando è cambiato il Consiglio di Amministrazione di Audi AG, tutto era rimasto uguale e quindi pensavo si andasse avanti senza problemi. Poi qualcuno l'ha pensata diversamente e ci può stare".

"C'è una strategia riguardante l'elettrico, ma non è stato chiarito esattamente se si tratta di Formula E o altro. Come Gruppo Volkswagen, ci sono anche altri marchi coi quali parliamo di questo ambito, come ad esempio Porsche e Volkswagen. Siamo una famiglia e su certe cose è inevitabile che ci si incontri. Ma ancora non c'è una strategia definita e non mi pare che si sia detto che Audi rinuncerà ai motori a combustione interna, come invece fatto da Volkswagen".

Il manager tedesco, però, ha voluto respingere le accuse di aver praticamente decretato la morte del DTM, sottolineando quanto Audi abbia sempre tenuto fede ai propri impegni nella serie con grandi investimenti e dedizione.

"Siamo membri di ITR e ci siederemo ad un tavolo per parlare del futuro e chiarire la nostra posizione. Per il 2020 l'impegno non mancherà e lo assicuro fermamente, ma non siamo noi ad avere ucciso il DTM. Non siamo dei becchini, dopo l'uscita di scena della Mercedes eravamo rimasti in due, chiaramente non avrebbe più funzionato questa cosa a lungo termine".

"E' arrivata Aston Martin a riempire il buco, poi è andata com'è andata. Ma noi siamo stati quelli che hanno investito di più sul DTM negli ultimi anni, i primi a lanciare un team clienti e l'unico marchio che porterà 9 auto in pista quest'anno. Se non ci fosse stata Audi, il DTM sarebbe finito molto prima".

Infine Gass ha spiegato la posizione della sua azienda riguardo la possibile fornitura di materiali a potenziali team clienti per poter consentire al DTM di non chiudere i battenti.

"Sento parlare di forniture ai clienti dei motori, ma a noi nessuno ha chiesto niente e non è programmato nulla al riguardo. E comunque non so chi se lo può permettere, basta chiedere al Team WRT che ha già provato l'esperienza. Vedremo cosa fare con le nostre squadre DTM, molte di loro sono impegnate anche su altri fronti, quindi si potrebbe lavorare assieme altrove".

"Non so cosa accadrà in futuro, per il 2025 la vedo dura che il DTM diventi elettrico, sono serviti due anni e mezzo per avere il motore turbo, è un processo lungo che va studiato bene. Ma gli scenari cambiano rapidamente che ora è impossibile fare previsioni".

Dieter Gass, Head of DTM Audi Sport
Dieter Gass, Head of DTM Audi Sport
1/20

Foto di: Alexander Trienitz

Dieter Gass, Capo del DTM Audi Sport
Dieter Gass, Capo del DTM Audi Sport
2/20
Achim Kostron, Managing Director ITR, Dieter Gass, Capo del DTM Audi Sport
Achim Kostron, Managing Director ITR, Dieter Gass, Capo del DTM Audi Sport
3/20

Foto di: Alexander Trienitz

Dieter Gass, Capo di DTM Audi Sport
Dieter Gass, Capo di DTM Audi Sport
4/20

Foto di: Alexander Trienitz

Dieter Gass, Head of DTM Audi Sport
Dieter Gass, Head of DTM Audi Sport
5/20

Foto di: Alexander Trienitz

Dieter Gass, Head of DTM Audi Sport
Dieter Gass, Head of DTM Audi Sport
6/20

Foto di: Audi Communications Motorsport

Dr. Florian Kamelger, fondatore e proprietario AF Racing AG e Team principal R-Motorsport, Dieter Gass, Capo del DTM Audi Sport, Jens Marquardt, Direttore BMW Motorsport
Dr. Florian Kamelger, fondatore e proprietario AF Racing AG e Team principal R-Motorsport, Dieter Gass, Capo del DTM Audi Sport, Jens Marquardt, Direttore BMW Motorsport
7/20

Foto di: Alexander Trienitz

Dieter Gass, Capo del DTM Audi Sport
Dieter Gass, Capo del DTM Audi Sport
8/20

Foto di: Alexander Trienitz

Mike Rockenfeller, Audi Sport Team Phoenix, Jamie Green, Audi Sport Team Rosberg, Dieter Gass, Head of DTM Audi Sport, Nicola Palarchi, Erich Baumgärtner
Mike Rockenfeller, Audi Sport Team Phoenix, Jamie Green, Audi Sport Team Rosberg, Dieter Gass, Head of DTM Audi Sport, Nicola Palarchi, Erich Baumgärtner
9/20

Foto di: Audi Communications Motorsport

Dieter Gass, Capo della DTM Audi Sport, Stefan Reinhold, team principal, BMW Team RMG
Dieter Gass, Capo della DTM Audi Sport, Stefan Reinhold, team principal, BMW Team RMG
10/20

Foto di: Andreas Beil

Rene Rast, Audi Sport Team Rosberg Audi RS5 DTM
Rene Rast, Audi Sport Team Rosberg Audi RS5 DTM
11/20

Foto di: Audi Communications Motorsport

Livree Audi Sport per la stagione 2020 del DTM
Livree Audi Sport per la stagione 2020 del DTM
12/20

Foto di: Audi Communications Motorsport

Rene Rast, Audi Sport Team Rosberg Audi RS5 DTM
Rene Rast, Audi Sport Team Rosberg Audi RS5 DTM
13/20

Foto di: Audi Communications Motorsport

Rene Rast, #33 Audi Sport RS 5 DTM
Rene Rast, #33 Audi Sport RS 5 DTM
14/20

Foto di: Masahide Kamio

Benoit Treluyer, WRT Hitotsuyama Team Audi Sport Audi RS5 DTM
Benoit Treluyer, WRT Hitotsuyama Team Audi Sport Audi RS5 DTM
15/20

Foto di: Andy Chan

Kamui Kobayashi, BMW Team RBM BMW M4 DTM, Mike Rockenfeller, Audi Sport Abt Sportsline Audi RS5 DTM
Kamui Kobayashi, BMW Team RBM BMW M4 DTM, Mike Rockenfeller, Audi Sport Abt Sportsline Audi RS5 DTM
16/20

Foto di: Andreas Beil

Benoit Treluyer, WRT Hitotsuyama Team Audi Sport Audi RS5 DTM
Benoit Treluyer, WRT Hitotsuyama Team Audi Sport Audi RS5 DTM
17/20

Foto di: Andy Chan

Loic Duval #28 Audi RS 5 DTM
Loic Duval #28 Audi RS 5 DTM
18/20

Foto di: Masahide Kamio

Benoit Treluyer, #21 Audi RS 5 DTM
Benoit Treluyer, #21 Audi RS 5 DTM
19/20

Foto di: Masahide Kamio

Rene Rast, Audi Sport Team Rosberg Audi RS5 DTM with a flat tire
Rene Rast, Audi Sport Team Rosberg Audi RS5 DTM with a flat tire
20/20

Foto di: Andreas Beil

condividi
commenti
BMW bacchetta Audi: "Scorretti a mollare il DTM senza preavvisi"
Articolo precedente

BMW bacchetta Audi: "Scorretti a mollare il DTM senza preavvisi"

Articolo successivo

DTM: si ricomincia con 4 giorni di test al Nurburgring senza fan

DTM: si ricomincia con 4 giorni di test al Nurburgring senza fan
Carica i commenti