Marco Wittmann torna alla vittoria a Zandvoort

Marco Wittmann torna alla vittoria a Zandvoort

Grande partenza del tedesco, che poi ha tenuto a bada Félix Da Costa. Ha chiuso il podio Maxime Martin

Dominio BMW doveva essere e dominio BMW è stato. Gara 1 del DTM a Zandvoort è stata vera e propria terra di conquista per le veloci vetture di Monaco di Baviera che hanno monopolizzato senza pietà la quali totalità della Top Ten della prima delle due manche di gara sul tracciato olandese. Ben sette le BMW nei primi sette posti della corsa odierna del Turismo tedesco.

La gara di Zandvoort ha inoltre visto il ritorno alla vittoria del campione in carica della serie, Marco Wittmann. Il giovane pilota tedesco è stato autore di una partenza a dir poco perfetta, che lo ha portato dalla seconda casella dello schieramento alla prima posizione assoluta sin dalla prima curva dopo il via, mentre Augusto Farfus è stato disastroso nei primi metri, perdendo ben tre posizioni in un battito di ciglia. 

Wittmann sembrava poter controllare agilmente la corsa, ma con il passare dei giri Antonio Félix Da Costa si è fatto sotto in maniera inesorabile, tentando di attaccarlo negli ultimi dieci minuti della corsa. Il pilota portoghese ha tentato più volte l'attacco - anche se bisogna ammettere mai in maniera convinta e decisa - ma il campione 2014 è riuscito a mantenere i nervi ben saldi e la sua BMW davanti a tutti, andando a cogliere un successo molto importante. 

Al terzo posto Maxime Martin, arrivato sul traguardo in solitaria ma dopo aver respinto in maniera brillante gli attacchi di un infuriato Augusto Farfus, autore di una partenza da dimenticare. Il francese ha così consegnato alla BMW una fantastica tripletta, che potrebbe ripetersi nella giornata di domani, dato il dominio delle vetture bavaresi sul tracciato olandese. Ai piedi del podio proprio il pilota brasiliano, che ha così vanificato la pole position e, quantomeno, un arrivo a podio praticamente sicuro.

Bruno Spengler invece deve ringraziare l'errore incredibile di guida che ha tolto dalla gara il leader della classifica piloti Jamie Green, unico pilota Audi nella Top Ten sino al diciottesimo passaggio sul traguardo, proprio quando il britannico è finito fuori alla Curva 9. Timo Glock ha invece chiuso al sesto posto, davanti al rookie Tom Blomqvist. L'ex pilota della FIA F3 Europea sembrava poter fare qualcosa di più dopo le Qualifiche 1, ma il settimo posto non è affatto un brutto risultato.

Ottavo posto per la prima Audi, quella di Mike Rockenfeller. Il pilota del team Phoenix aveva aperto il fine settimana a Zandvoort nel migliore dei modi, cogliendo il crono di riferimento nelle Libere 1 battendo ben cinque BMW. In gara il tedesco non è stato all'altezza della prestazione del venerdì e si è dovuto accontentare di precedere Nico Mueller e la prima Mercedes al traguardo, quella di Pascal Wehrlein. Gara amara per Edoardo Mortara. Il nostro portacolori si è dovuto ritirare al quinto giro dopo essere stato tamponato al via. 

DTM - Zandvoort - Gara 1

DTM - Zandvoort - Classifica Piloti

DTM - Zandvoort - Classifica Costruttori

DTM - Zandvoort - Classifica Team

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati DTM
Piloti Maxime Martin , Marco Wittmann , António Félix Da Costa
Articolo di tipo Ultime notizie