Tripletta Audi nelle prime libere ad Hockenheim

condividi
commenti
Tripletta Audi nelle prime libere ad Hockenheim
Di: Matteo Nugnes
29 apr 2011, 17:24

Miglior tempo per Rockenfeller davanti a Scheider ed Ekstrom. Bene anche Mortara, quinto

La stagione 2011 del DTM si apre con un copione già visto spesso e volentieri nella passata stagione, cioè con le Audi a dominare la sessione di prove libere del venerdì. Come di consueto, il campionato si apre ad Hockenheim, ed il primo a mettere il suo nome davanti a tutti è stato Mike Rockenfeller, fresco di promozione nella squadra ufficiale della Casa di Ingolstadt. Il pilota tedesco è riuscito a piazzare la sua zampata proprio nel finale della sessione, approfittando della pista che andava via via migliorando dopo la pioggia, e spingendo la sua Audi A4 fino ad un tempo di 1'35"085. Una prestazione decisamente interessante, specialmente se si pensa che le vetture gemelle di Timo Scheider e Mattias Ekstrom si sono viste rifilare rispettivamente quattro e sei decimi. Per trovare la prima delle Mercedes (tra le altre cose di vecchia generazione) bisogna dunque scorrere la classifica fino al quarto posto, dove troviamo l'esordiente Christian Vietoris, che ha chiuso ad appena 5 millesimi da Ekstrom, precedendo a sua volta l'altro debuttante di lusso Edoardo Mortara. Inizia bene quindi l'avventura del pilota italiano, che pur disponendo di un'Audi di vecchia generazione ha saputo mettere subito in evidenza il suo talento. Per quanto riguarda la sfida tra ex piloti di Formula 1, per ora è stato senza ombra di dubbio Ralf Schumacher ad avere la meglio con il sesto tempo, mentre David Coulthard si è dovuto accontentare di chiudere nelle retrovie, in 14esima piazza ad oltre 1"3 da Rockenfeller.

DTM - Hockenheim - Libere 1

Prossimo articolo DTM
Audi in evidenza anche nelle Libere 2

Previous article

Audi in evidenza anche nelle Libere 2

Next article

Nico Rosberg "taxista" Mercedes ad Hockenheim

Nico Rosberg "taxista" Mercedes ad Hockenheim

Su questo articolo

Serie DTM
Piloti Mike Rockenfeller
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie