DTM
14 ago
Evento concluso
21 ago
Evento concluso
04 set
Evento concluso
11 set
Evento concluso
G
Zolder
09 ott
Prossimo evento tra
13 giorni
G
Zolder II
16 ott
Prossimo evento tra
20 giorni
G
Hockenheim
06 nov
Prossimo evento tra
41 giorni

DTM: Nico Muller trionfa in Gara 1 al Lausitzring

condividi
commenti
DTM: Nico Muller trionfa in Gara 1 al Lausitzring
Di:

Lo svizzero è perfetto fin dal via passando al comando e controllando la situazione. Grandissimo secondo posto per Van Del Linde con la BMW davanti a Frijns, Wittmann e Glock. Bella rimonta di Habsburg, opaco Rast, punti per Eng e Rockenfeller. Fuori Duval.

Nico Müller si aggiudica autorevolmente Gara 1 del DTM al Lausitzring, facendo subito intendere che è lui - almeno per ora - l'uomo da battere.

Tre su tre in stagione 2020 per il portacolori del Team Abt Sportsline, che al via ha letteralmente "bruciato" il suo compagno di squadra e poleman Robin Frijns, gestendo poi la gara per i restanti 55' adottando la strategia vincente anche coi pit-stop.

Chi ha sofferto fin da subito è invece stato il Campione in carica René Rast, che alla curva 3 ha avuto uno sbandamento col posteriore finendo col tagliare sull'erba l'intera variante e ritrovandosi invischiato a centro gruppo, mentre nelle retrovie un testacoda ha fatto finire fanalino di coda Fabio Scherer.

Müller ha quindi cominciato a condurre le operazioni davanti all'Audi RS 5 del collega Frijns e alla BMW M4 di un Sheldon Van Der Linde davvero in palla, bravissimo a scavalcare l'Audi di Loïc Duval (Team Phoenix), a sua volta insidiato da Marco Wittmann con la BMW M4 del Team RMG.

Rast e Jamie Green hanno dato vita ad un duello tutto di marca Team Rosberg per la sesta posizione superandosi a vicenda un paio di volte, ma è stato Timo Glock in particolare ad approfittare della giornata "no" del Campione in carica per soffiargli il settimo posto al giro 10.

Intanto Jonathan Aberdein ha accusato un problema parcheggiando brevemente la sua BMW a bordo strada, per poi prendere la via dei box ed essere rimandato in azione dal Team RMR.

Non è andata altrettanto meglio a Robert Kubica, tamponato da Scherer in curva 1 e giratosi; inevitabile il Drive Through per lo svizzero del Team WRT.

La girandola dei pit-stop ha avuto ottime scelte da parte dei team BMW perché Müller è rimasto in testa, ma Van Der Linde è stato bravissimo ad approfittare della fermata al giro 14 per beffare Frijns e Duval, che hanno sostituito le gomme alla tornata seguente.

Anche Wittmann è riuscito a scavalcare le due Audi, ma Frijns si è ripreso almeno il terzo posto sfruttando una breve escursione fuori pista di Marco con la M4 #11.

Duval ha invece dovuto alzare bandiera bianca per un problema tecnico al giro 25, con Slow Zone decretata che non tutti hanno rispettato a modo (infatti Mike Rockenfeller è finito sotto investigazione e nel post-gara è stato chiamato dai giudici).

Müller ha continuato a gestire benissimo il vantaggio su Van Der Linde e Frijns centrando il terzo successo dell'anno, con le BMW di Wittmann e Glock a completare la Top5.

Grande rimonta da parte di Ferdinand Von Habsburg con l'Audi privata del Team WRT, sesto e autore di una strenua difesa dagli assalti di Rast, con Green ottavo davanti alla BMW di Philipp Eng e all'Audi di Rockenfeller, giunti in volata sotto la bandiera a scacchi.

Restano a bocca asciutta Harrison Newey (Audi Sport Team WRT), Lucas Auer (BMW Team RMR) e Kubica.

DTM: Robin Frijns in Pole per Gara 1 nella tripletta Audi

Articolo precedente

DTM: Robin Frijns in Pole per Gara 1 nella tripletta Audi

Articolo successivo

DTM: dominio Audi, Frijns in Pole anche per Gara 2

DTM: dominio Audi, Frijns in Pole anche per Gara 2
Carica i commenti