DTM: Muller beffa Rast in Gara 1 e riapre i giochi

Lo svizzero ha la meglio sul Campione in carica al termine di una lotta durata per 36 giri da panico. Green sul podio, Duval e Rockenfeller rimontano di strategia, crollo finale di Van Der Linde, Frijns non ne approfitta ed è tagliato fuori dalla lotta per il titolo, che verrà assegnato domani.

DTM: Muller beffa Rast in Gara 1 e riapre i giochi

Nico Müller non ci sta a darsi per vinto e trionfa in Gara 1 del DTM ad Hockenheim al termine di una battaglia incredibile durata per tutti i 36 giri contro il capoclassifica René Rast, che manca il primo match-ball per chiudere i giochi.

A dir la verità, entrambi oggi avrebbero meritato il primo gradino del podio per la tenacia con cui si sono battuti e alla fine la spunta il portacolori del Team Abt Sportsline, che al traguardo urla un eloquente "We are alive!" via radio, tanto per ribadire che non ci si arrende fino a quando non sarà tutto concluso.

Müller già al via ha dato subito una stoccata a Rast, che partiva dalla Pole Position con la sua Audi RS 5, ma subito sorpassato da quella del rivale alla prima curva, nella quale Robert Kubica si è trovato chiuso a sandwich tra la BMW di Marco Wittmann e l'Audi di Harrison Newey. Il polacco non ha potuto evitare il contatto con il tedesco del Team RMG, che girandosi ha colpito l'inglese del Team WRT mandando entrambi contro le barriere.

Kubica è riuscito a proseguire, ma la Safety Car è dovuta entrare in pista, rimanendoci per ben 6 giri prima di ridare il via libera con la ripartenza lanciata "Indy Syle".

Müller ha tenuto il primato davanti a Rast, Sheldon Van Der Linde è salito terzo con la BMW del Team RBM superando l'Audi di Jamie Green (Team Rosberg), a sua volta seguito da quella di Loïc Duval (Team Phoenix) e dalle BMW di Timo Glock (Team RMG) e Jonathan Aberdein (Team RMR), la cui partenza iniziale era stata a dir poco disastrosa.

Problemi anche per Mike Rockenfeller, scivolato nelle retrovie con la seconda Audi del Team Phoenix, ma l'attenzione si è immediatamente focalizzata sui primi due perché Rast si è subito fatto vedere negli specchietti di Müller al 7° passaggio, per poi completare il sorpasso due tornate dopo.

Van Der Linde ha invece dovuto cedere il terzo posto a Green, dunque in casa Team Rosberg si è cominciato a giocare di strategia, avendo Rast leader e Müller inseguito da Green.

Anche in Abt Sportsline non sono stati da meno, richiamando subito ai box Robin Frijns (giro 7) per cercare di avere gomme calde quando la sosta l'avrebbero effettuata gli altri. Müller e Green hanno sostituito le loro Hankook al 17° passaggio, Rast l'ha fatto al 18° e questo ha dato modo al rossocrociato di saltargli davanti, tirandosi dietro Frijns che intanto aveva passato Green.

Il britannico ha però potuto rispondere velocemente all'olandese tornando secondo, anche perché Robin ha cominciato a pagare il degrado degli pneumatici lasciando via libera pure a Rast, che ha riscavalcato il compagno di squadra al giro 22 per cercare di riprendere Müller.

Il ritmo del Campione in carica è stato decisamente superiore e in 6 giri i 3"5 che li dividevano sono stati annullati, con sorpasso completato alla 28a tornata sfruttando sempre DRS e Push-To-Pass lungo la "Parabolika".

A questo punto Rast non ha provato la fuga, ma nei tratti più lenti ha cercato di fare da tappo su Müller per consentire il rientro di Green. L'eventuale sorpasso dell'inglese avrebbe significato consegnare il titolo nelle mani di René, ma il giochino è durato poco perché Glock nel "Motodrom" è finito dritto a muro (errore alla Vettel, per intenderci!) provocando il nuovo ingresso della Safety Car.

Qui c'è chi ha tentato la carta del secondo cambio gomme, visto che mancavano 6' al termine (+3 giri), e a rientrare in pit-lane sono stati Frijns, Rockenfeller, Fabio Scherer (Audi-Team WRT), Philipp Eng (BMW Team RBM) e Kubica.

Al giro 32 nuova ripartenza "Indy Style" e Rast che ha tenuto il primato davanti a Müller, Green e Duval. Van Der Linde è velocemente stato risucchiato nel grupo perdendo le posizioni a vantaggio di Aberdein e Rockenfeller già al giro 33.

Al 34, ecco l'episodio-chiave. Rast nel frattempo non è riuscito a scrollarsi di dosso Müller e lo svizzero ne approfitta sempre alla "Parabolika" per rimettersi al comando. A nulla valgono i tentativi di René di replicare: Nico va a vincere riducendo il distacco in classifica a -13, quando in palio ci sono ancora 28 punti tra Qualifica 2 e relativa Gara di domani.

Il terzo posto di Green suona un po' inutile, visto che ancora una volta Jamie non si rivela affatto d'aiuto per il compagno di squadra. Duval e Rockenfeller recuperano fino alla Top5, Aberdein è la migliore delle BMW in sesta posizione, seguito da Frijns (nella stessa situazione di Green...), Kubica, Eng e Van Der Linde.

Fuori dai punti restano Ferdinand Habsburg (Audi Team WRT) e Lucas Auer (BMW Team RMR).

Cla # Pilota Auto Giri Tempo Distacco Distacco Pit stop Punti
1 51 Switzerland Nico Müller
Audi RS5 Turbo DTM 2020 36 1:01'11.045 1 25
2 33 Germany René Rast
Audi RS5 Turbo DTM 2020 36 1:01'11.667 0.622 0.622 1 18
3 53 United Kingdom Jamie Green
Audi RS5 Turbo DTM 2020 36 1:01'12.078 1.033 0.411 1 15
4 28 France Loïc Duval
Audi RS5 Turbo DTM 2020 36 1:01'16.005 4.960 3.927 1 12
5 99 Germany Mike Rockenfeller
Audi RS5 Turbo DTM 2020 36 1:01'17.356 6.311 1.351 2 8
6 27 South Africa Jonathan Aberdein
BMW M4 Turbo DTM 2020 36 1:01'17.625 6.580 0.269 1 10
7 4 Netherlands Robin Frijns
Audi RS5 Turbo DTM 2020 36 1:01'17.772 6.727 0.147 2 6
8 8 Poland Robert Kubica
BMW M4 Turbo DTM 2020 36 1:01'19.713 8.668 1.941 2 4
9 25 Austria Philipp Eng
BMW M4 Turbo DTM 2020 36 1:01'20.070 9.025 0.357 2 2
10 31 South Africa Sheldon Van Der Linde
BMW M4 Turbo DTM 2020 36 1:01'22.101 11.056 2.031 1 1
11 62 Austria Ferdinand Habsburg-Lothringen
Audi RS5 Turbo DTM 2020 36 1:01'23.691 12.646 1.590 1
12 22 Austria Lucas Auer
BMW M4 Turbo DTM 2020 36 1:01'26.289 15.244 2.598 1
13 13 Switzerland Fabio Luca Scherer
Audi RS5 Turbo DTM 2020 31 53'25.544 5 Laps 5 Laps 3
14 16 Germany Timo Glock
BMW M4 Turbo DTM 2020 27 45'52.386 9 Laps 4 Laps 1
15 10 United Kingdom Harrison Newey
Audi RS5 Turbo DTM 2020 0
16 11 Germany Marco Wittmann
BMW M4 Turbo DTM 2020 0
condividi
commenti
DTM: Rast in Pole per Gara 1 di Hockenheim, titolo ad un passo
Articolo precedente

DTM: Rast in Pole per Gara 1 di Hockenheim, titolo ad un passo

Articolo successivo

DTM: Rast vede il titolo con la Pole di Gara 2 ad Hockenheim

DTM: Rast vede il titolo con la Pole di Gara 2 ad Hockenheim
Carica i commenti