Nissan Tecnosport al via della Baja d'Aragon

Nissan Tecnosport al via della Baja d'Aragon

In gara ci sarà anche Lorenzo Traglio, figlio del veterano Maurizio

Valida per la Coppa del Mondo Rallyes Tout Terrain si correrà il 22, 23 e 24 luglio in Spagna la Baja Espana d'Aragon. La prova spagnola è una delle gare più vecchie e blasonate del panorama tout terrain internazionale anche se la sua formula in questi ultimi anni è venuta via via trasformandosi. La Nissan Tecnosport sarà presente con due vetture alla gara. La prima sarà affidata alle mani di Maurizio Traglio che correrà con il Nissan Pathfinder, nei rinnovati colori della scuderia. Per l'occasione si riforma una coppia che ha fatto la storia dei rally africani e cioè Traglio-Dominella visto che sarà proprio Maurizio Dominella, ora team manager della squadra, che affiancherà Traglio in questa sua prima gara dell'anno. Ma la novità assoluta riguarda il 26enne figlio di Maurizio Traglio, Lorenzo. La tradizione familiare si rinnova e Lorenzo ha scelto di seguire le orme del padre e dopo allenamenti e test vari ha deciso di prendere la licenza per correre nel tout terrain. Il suo debutto avverrà proprio a questa Baja di Spagna, alla fine di questa settimana. Accanto a lui ci sarà un navigatore esperto, e cioè Roberto Di Persio e il mezzo che porteranno in gara sarà un Nissan Patrol 4.8 L, T2. Al momento la gara – che raggiunge quest'anno la sua ventottesima edizione - conta 129 iscritti, fra cui 71 auto, 32 moto, 11 quad, 12 camion oltre a 3 buggy. Traglio partirà con il numero 5 dietro a piloti del calibro di Jean Louis Schlesser, Leonid Novitskiy, e due dei più forti piloti portoghesi, Rui Sousa e Felipe Campos, mentre Lorenzo si vedrà assegnare il numero 24. La Baja si aprirà giovedì 21 luglio alle 9,30 con le verifiche amministrative e tecniche che si concluderanno il giorno dopo alle 11 mentre sempre venerdì alle 14,15 si terrà il briefing per tutti i piloti partecipanti. Alle 17,45 i concorrenti usciranno dal parco chiuso e affronteranno una Super Speciale, allestita all'interno del circuito di Alcaniz, un prologo valido come prima tappa e quindi, per la classifica assoluta, lungo non più di 5 chilometri. Nei due giorni seguenti i piloti si troveranno a dover percorrere due prove speciali al giorno per un totale di 1.167 chilometri complessivi di cui 617 di speciali.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Articolo di tipo Ultime notizie