Dakar 2014: grande attesa per la discesa di Iquique

Dakar 2014: grande attesa per la discesa di Iquique

L'arrivo sulla spiaggia cilena è ormai una classica della gara sudamericana, ma stavolta cambia il pendio

Nona tappa da Calama a Iquique 459 km, uguale per tutti. 37 km di trasferimento + 422 km di PS con arrivo direttamente sul bivacco. Per la prima volta da quando ha preso il via questa Dakar 2014, la gara vedrà l'oceano. Negli anni passati la gara era sempre partita da una città legata comunque al mare (Buenos Aires, Mar del Plata, Lima), ma non quest'anno e quindi l'azzurro del mare farà la sua comparsa oggi per la prima volta. Iquique è una delle tappe classiche della Dakar in Cile ed il bivacco è proprio a pochi passi dal mare, che si intravvede sullo sfondo dei tendoni. La prima moto lascerà Calama alle 6,45 per entrare in speciale un'ora più tardi. Una speciale che all'inizio si preannuncia terrosa e sassosa ma che poi, via via, lascerà lo spazio alle dune del deserto di Atacama. L'arrivo al bivacco nonché al traguardo è uno dei più suggestivi dell'intera competizione ed in più quest'anno c'è anche una novità. In passato i veicoli in gara scendevano da una ripida discesa proprio di fronte al bivacco, per un solo anno invece scesero da un'altra discesa, sempre molto ripida, accanto al bivacco. Domani, per la prima volta, affronteranno la discesa che sta in mezzo alle due già testate. A memoria quella discesa sembra davvero terribilmente ripida, ma l'organizzazione parla di una inclinazione del 30 per cento che sconsiglia a tutti di toccare i freni, onde evitare capotamenti in avanti. Lo spettacolo è assicurato, soprattutto per l'arrivo dei due ruote motrici.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Articolo di tipo Ultime notizie