Peterhansel e Roma: quando la lotta è tra amici

Peterhansel e Roma: quando la lotta è tra amici

I due piloti della Mini si stanno giocando la Dakar 2014, ma dividono anche il motorhome

Silenziosamente si avvicina. Stephane Peterhansel ha recuperato oggi ben11 minuti su Nani Roma ed ora i due alfieri della Mini X Raid sono separati in classifica da soli 12 minuti. Negli ultimi giorni Stephane è stato attento a non sbagliare nulla, a cominciare dalla navigazione che nella parte finale delle dune non era semplice viste le tantissime tracce lasciate dal pubblico accorso come sempre numeroso a vedere la speciale. L'11 volte vincitore della Dakar sa che non ha nessun margine di errore. Aspetta le dune, e le ultime speciali per sferrare l'attacco al suo miglior amico della Dakar. "Il team è omogeneo – racconta "Peter"anche le sessioni di allenamento invernale che abbiamo fatto in Lussemburgo, a dicembre, sono servite proprio a questo, ma non posso nascondere che il mio migliore amico all'interno del team è proprio Nani Roma". I due fanno coppia fissa, legati anche dal loro passato di motociclisti. Mangiano insieme, trascorrono la maggior parte del loro tempo insieme quando sono al bivacco, ascoltano anche la stessa musica. "Ci siamo organizzati con Nani anche sulla musica da ascoltare a fine giornata, per rilassarci. Già dallo scorso anno dividiamo lo stesso motorhome perchè appunto, andiamo molto d'accordo ed allora alla sera ci siamo organizzati con delle casse Bose e abbiamo una bella playlist. Non dico che abbiamo gli stessi gusti però sicuramente abbiamo un repertorio molto vasto, compresa qualche canzone francese perchè Nani parla bene il francese ed apprezza anche le canzoni. In compenso io ascolto quelle spagnole che si porta dietro lui e poi ascoltiamo un po' ogni genere, e di ogni provenienza".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Stéphane Peterhansel , Nani Roma
Articolo di tipo Ultime notizie