Dakar 2014, Auto: Nani Roma re nella tripletta Mini

Dakar 2014, Auto: Nani Roma re nella tripletta Mini

Peterhansel ha reso la posizione allo spagnolo, al secondo successo dopo quello del 2004 tra le moto

Tanto rumore per nulla: il polverone alzato dal sorpasso a sorpresa di Stephane Peterhansel ai danni del compagno di squadra Nani Roma, arrivato dopo che il Team X-Raid aveva congelato le posizioni, si è placato nell'ultima tappa, nella quale il francese della Mini ha reso la posizione allo spagnolo, consegnadogli la sua prima vittoria a quattro ruote alla Dakar. E' giusto però specificare perchè nel 2004, quando si correva ancora in Africa, Roma si era imposto tra le moto. Come detto, anche se di mezzo c'era stata una foratura dell'amico Nani, il sorpasso di "Peter" per appena 26" aveva fatto discutere. Oggi però l'11 volte vincitore della Dakar ha rimesso le cose al loro posto, aspettando i compagni di squadra a 24 km dall'arrivo dell'ultima speciale per celebrare la tripletta Mini in parata: alla fine, infatti, Roma ha vinto con 5'38" su Peterhansel e con 56'52" su Nasser Al-Attiyah, autore di un'ottima corsa al primo anno con la All4Racing, che forse avrebbe potuto avere maggior fortuna se non avesse pagato un'ora per nella prima settimana di gara per aver mancato un waypoint. A conquistare la speciale di oggi è stato Giniel De Villiers, che quindi chiude questa 36esima edizione della Dakar con una gioia. Il sudafricano della Toyota in questo modo ha negato uno strepitoso poker alla Mini, tenendosi dietro di poco più di 8 minuti l'argentino Orlando Terranova, che è stato uno dei grandi protagonisti della prima settimana di gara. Dalle posizioni di vertice manca il nome di Carlos Sainz, ma lo spagnolo è stato costretto ad alzare bandiera bianca nella decima tappa per un clamoroso incidente avvenuto in un tratto di neutralizzazione. In ogni caso le sue speranze di lottare per la vittoria erano già andate in fumo nella giornata precedente, nella quale aveva pagato un grande ritardo per la rottura di una sospensione sul suo Buggy SMG. Tra i protagonisti attesi poi hanno sicuramente deluso anche Guerlain Chicherit e Robby Gordon, già staccati di ore dopo appena un paio di tappa. Entrambi però hanno dovuto fare i conti con dei mezzi decisamente poco all'altezza delle loro aspettative. DAKAR 2014, Tredicesima Tappa, 18/01/2014 Classifica finale Auto (primi dieci) 1. Roma/Perin - Mini - 50.44'58" 2. Peterhansel/Cottret - Mini - +5'38" 3. Al-Attiyah/Cruz - Mini - +56'52" 4. De Villiers/Von Zitzewitz - Toyota - +1'19'07" 5. Terranova/Fiuza - Mini - +1'27'44" 6. Holowczyc/Zhiltsov - Mini - +3.55'42" 7. Dabrowski/Czachor - Toyota - +5.34'25" 8. Lavielle/Garcin - Haval - +5.35'50" 9. Kaczmarski/Palmeiro - Mini - +6.58'12" 10. Vasilyev/Yevtyekhov - Mini - +6.59'34"

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Nani Roma
Articolo di tipo Ultime notizie