Pharaons Rally: Al-Mutawei e la Mini partono bene

Pharaons Rally: Al-Mutawei e la Mini partono bene

Bel gesto di Sireyjol, che si ferma ad aiutare Schlesser con il cambio in panne

"E' un grande grazie quello che rivolgo a Patrick (Sireyjol), mi è venuto in soccorso quando ho avuto un problema di batteria. Mi era già capitato alla Baja Aragon, quando innesto la retromarcia, il motore si spegne. Certamente si tratta di un corto circuito" ha detto Schlesser al termine della prima tappa del Pharaons Rally 2012. Scendendo in retromarcia da una duna, il suo buggy è rimasto lì, ammutolito. Sireyjol non ha esitato a prendere la cinghia per riavviare il Buggy Sonangol che ha terminato la tappa in sesta posizione. Via libera per Khalifa Al-Mutawei (Mini All4 Racing X-Raid), che deve la sua vittoria al suo copilota Andy Schulz, che ha navigato alla perfezione. "Erano almeno dieci anni che non venivo al Pharaons, ma mi sono subitro trovato a mio agio" ha riconosciuto il tedesco. Quanto a Régis Delahaye (Buggy MD Racing), si è ritrovato inaspettatamente in seconda posizione: "Ho guidato tranquillo. Stiamo effettuando test in vista della Dakar ed ogni giorno proveremo piccole modifiche tecniche" ha affermato il pilota navigato da Alex Winocq, abitualmente al fianco di Eric Vigoroux. Patrick Sireyjol (Buggy SMG) ha concluso terzo dopo una giornata da "buon samaritano". "Normale che ci si dia una mano tra francesi" ha semplicemente affermato all'arrivo. Il giapponese Jun Mitsuhashi, navigato da Alain Guehennec si conferma pilota di valore concludendo quarto con la sua Toyota, davanti alla Mitsubishi del rumeno Costel Casuneano, navigato dall'italiano Maurilio Zani. Oggi la seconda tappa sarà una boucle attorno all'oasi di Baharija. Tappa dai panorami magnifici che richiederà tanta energia per coprire i suoi 347 chilometri di speciale.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Articolo di tipo Ultime notizie