Biasion: "Ho già voglia di riprovarci con l'Iveco!"

Il veneto vince l'ultima speciale e corona una rimonta al sesto posto davanti ad una folla oceanica

Biasion:
È finita, finalmente! Siamo riusciti ad arrivare al traguardo di questa 33. edizione della Dakar. Era qualche anno che mi mancava l'emozione di salire sul palco. È stata un'emozione forte perché dai deserti del Perù, quasi all'improvviso siamo andati incontro ad una marea di persone: erano centinaia di migliaia lungo gli ultimi quaranta chilometri di trasferimento. Uno spettacolo incredibile, bellissimo, che meritava di essere vissuto dopo due settimane molto impegnative. Se devo fare un parallelo, potrei associare questo momento molto gratificante alla tappa finale di un Giro d'Italia. Non c'era solo l'epilogo di una corsa, ma una partecipazione che è diventata evento. Uno spettacolo nello spettacolo. DOPPIETTA IVECO Sono molto contento per l'Iveco che ha concluso questa spedizione sudamericana con una bella doppietta. Faccio i complimenti a Gerard De Rooy che ha conquistato una bella vittoria con il Powerstar e ad Hans Stacey che con il Trakker Evolution 2 identico al mio ha suggellato il dominio del marchio italiano. Mi spiace non essermi fatto un regalo di compleanno, altrimenti sarei stato anch'io sul podio: vi assicuro che avrei reso dura la vita a Gerard! VOGLIO RIPROVARCI Ho appena terminato questa edizione della Dakar, ma ho già deciso che voglio riprovarci l'anno prossimo. Ho un conto aperto con questa gara: mi piacerebbe riprendermi quello che mi è venuto a mancare quest'anno. Ero venuto in sudamerica nella convinzione di poter lottare fino alla fine: mi sento in grande forma fisica e mentale e il camion Iveco è andato bene. Insomma avevamo messo insieme tutti gli ingredienti che servivano per fare una grande impresa. Ci si è messo un tubicino dell'aria del cambio a rovinare tutto... ALBIERO UN RIFERIMENTO L'equipaggio numero 511, comunque, è stato fantastico: abbiamo costruito una rimonta clamorosa, non abbiamo mai smarrito la strada, stando sempre attaccati ai primi. Mi è piaciuta la regolarità della prestazione ad alto livello che siamo riusciti a mantenere nell'arco delle due settimane. Giorgio Albiero, il mio copilota che è anche un amico, non ha sbagliato mai nelle tappe di navigazione: devo dire che il suo bagaglio di esperienza ha avuto un bel peso nell'abitacolo. HUISMAN UNA ROCCIA Ed è stato una piacevole sorpresa anche Huisman, il giovane meccanico dell'Iveco Benelux. Oltre a conoscere il Trakker Evolution 2 in ogni bullone, mi ha stupito la sua capacità di lottare con la stanchezza: al termine di ogni tappa si sfilava la tuta ignifuga e si metteva quella da lavoro per effettuare tutti i controlli sul camion. NON DORME MAI Michel ha dormito poco, perché andava a riposare intorno alle tre tutte le notti: lui è stato determinante quando si è bruciata la frizione perché ha effettuato la riparazione in pieno deserto, quando cominciava a fare buio. Ha fatto un lavoro fantastico. Meno male che domani avremo dodici ore di aereo per recuperare le energie. Prima parteciperemo ai festeggiamenti del team Petronas De Rooy! GRANDE RIMONTA Quando a metà gara siamo scivolati al 18. posto con sei ore e mezza di ritardo di Gerard De Rooy non mi sono demoralizzato: ero sicuro che era possibile una rimonta, ma sinceramente mi sarei accontentato di rientrare nella top ten della classifica assoluta. Siamo arrivati a Lima con un sesto posto che mi ripaga degli sforzi che abbiamo fatto: siamo andati ben oltre le più rosee aspettative. GIOCO DI SQUADRA In verità temevo le ultime due tappe in Perù che erano annunciate come proibitive, ma per fortuna non abbiamo accusato il minimo problema grazie anche all'eccellente gioco di squadra che abbiamo attuato. Sono felice per Iveco, per Petronas e per il team De Rooy: in questa settimana abbiamo fatto un lavoro eccezionale aiutandoci nei punti critici. Credo che tutti possano essere soddisfatti del lavoro che abbiamo svolto a supporto del team: anche se ci siamo messi a disposizione di Gerard e Hans, siamo riusciti a riguadagnare posizioni importanti. GRAZIE DEL SOSTEGNO Concedetemi un paio di giorni per tornare a casa e tirare il fiato e poi vi prometto che ci risentiremo per una puntata finale di questo blog: ho sentito il vostro appoggio, ho letto i vostri commenti e sono stati una bella spinta a dare il massimo fino al traguardo. A presto, dunque...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Miki Biasion
Articolo di tipo Ultime notizie