WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
SSP300 FP1 in
1 giorno
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
2 giorni
Moto3
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
G
Phillip Island
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
2 giorni
Moto2
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
G
Phillip Island
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
2 giorni
IndyCar
30 ago
-
01 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
FIA F3
05 set
-
08 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
36 giorni
Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
G
Portimao
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
2 giorni
DTM
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
WTCR
13 set
-
15 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
2 giorni

La Dakar apre alla possibilità di tornare in Africa nel 2020

condividi
commenti
La Dakar apre alla possibilità di tornare in Africa nel 2020
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
22 mag 2018, 14:38

Il direttore della Dakar, Etienne Lavigne, ha rivelato che la sua squadra ha iniziato ad esplorare la possibilità di riportare il leggendario rally raid in Africa nel 2020.

La Dakar si è trasferita in Sud America nel 2009 dopo che l'edizione 2008, che sarebbe dovuta partire da Lisbona e terminare a Dakar, in Senegal, è stata cancellata a causa di minacce terroristiche.

Tuttavia, le difficoltà nel garantire un percorso soddisfacente per l'edizione 2019 hanno portato gli organizzatori dell'ASO ad avviare dei colloqui con alcuni paesi africani per valutare un possibile ritorno nel continente.

Recentemente, infatti, è stato annunciato che la Dakar del prossimo anno si disputerà per intero in Perù, dopo che il Cile si è chiamato fuori all'ultimo istante, mentre Argentina e Bolivia avevano entrambi rifiutato la possibilità di continuare a far parte della gara.

In un'intervista concessa a Motorsport.com, Lavigne ha risposto affermativamente quando gli è stato domandato della possibilità di tornare a correre in Africa.

"Potete immaginare che con il contesto di quest'anno, per noi è una necessità pensare ad altri luoghi, perché non possiamo continuare a subire passivamente delle decisioni che non possiamo controllare" ha detto Lavigne.

"Non possiamo permetterci questa situazione, perché la Dakar è il più grande rally raid al mondo e per questo abbiamo bisogno di pianificarne il futuro".

"Abbiamo iniziato a lavorare da diversi mesi per creare contatti in altri paesi come l'Algeria, l'Angola e la Namibia. Abbiamo fatto diversi viaggi in Algeria per incontrare i leader politici e sappiamo che ci sarebbe la volontà di mettere insieme un evento di questo genere".

"Tutti i team ed i piloti attendono ogni anno una Dakar interessante ed attrattiva. Ecco perché dobbiamo pensare anche a degli altri paesi per le prossime edizioni".

L'ultima volta che la Dakar ha attraversato l'Algeria è stata nel 1993, mentre l'anno precedente transitò per l'Angola e la Namibia come parte di una lunghissima maratona che portò da Parigi a Città del Capo, in Sud Africa.

Articolo successivo
Svolta alla Dakar: l'edizione 2019 si correrà interamente in Perù

Articolo precedente

Svolta alla Dakar: l'edizione 2019 si correrà interamente in Perù

Articolo successivo

Sainz vuole correre anche la Dakar 2019: sta trattando con Toyota e MINI X-Raid

Sainz vuole correre anche la Dakar 2019: sta trattando con Toyota e MINI X-Raid
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Dakar
Autore Sergio Lillo