W Series
G
Le Castellet
25 giu
Prossimo evento tra
114 giorni
G
Spielberg
02 lug
Prossimo evento tra
121 giorni
Moto3
G
Losail
28 mar
Prove Libere 1 in
23 giorni
G
Doha
02 apr
Prossimo evento tra
30 giorni
Moto2
G
Losail
28 mar
Prove Libere 1 in
23 giorni
G
Doha
02 apr
Prossimo evento tra
30 giorni
Formula E
10 apr
Prossimo evento tra
38 giorni
Formula 1 IndyCar
G
GP di Indianapolis Gara 1
14 mag
Prossimo evento tra
72 giorni
28 mag
Prossimo evento tra
86 giorni
MotoGP
28 mar
Prove Libere 1 in
23 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
30 giorni
WRC
26 feb
Evento concluso
22 feb
Prossimo evento tra
50 giorni

La Dakar 2021 potrebbe essere l'ultima in moto per Barreda

Il pilota ufficiale della Honda, Joan Barreda, ha ammesso che l'edizione 2021 della Dakar potrebbe essere la sua ultima in sella ad una moto.

La Dakar 2021 potrebbe essere l'ultima in moto per Barreda

Barreda non ha ancora vinto la Dakar, nonostante abbia accumulato la bellezza di 24 vittorie di tappa dal suo debutto datato 2011. Al momento, dunque, è al quinto posto di tutti i tempi, appaiato ad Hubert Auriol.

Il pilota spagnolo è arrivato alla scorsa edizione, la prima in Arabia Saudita, con un infortunio alle costole, aggravato da due cadute nell'arco di quattro giorni. Alla fine si è quindi dovuto accontentare del settimo posto, mentre il compagno di squadra Ricky Brabec ha ottenuto la prima vittoria della Honda dal 1989.

Barreda si appresta a fare la sua 11esima apparizione dalla Dakar, dopo aver approfittato delle chiusure imposte dal COVID-19 per concentrarsi sulla completa guarigione dagli infortuni. Al ritorno in sella, in occasione del Rally di Andalusia dello scorso ottobre, ha ottenuto un quinto posto.

Il 37enne però ha ammesso che c'è la possibilità che questa possa essere la sua ultima apparizione alla Dakar su due ruote, dicendo che prenderà una decisione in base a come andranno le cose.

"Ho avuto due o tre occasioni", ha detto Barreda a Motorsport.com. "Nonostante sia stata davvero difficile con gli infortuni e tutto il resto, ho cercato di stringere i denti e di tirare avanti. Ora vedrò come vanno le cose qui e come finirà questa Dakar".

"Devo ammettere che in questi ultimi anni è stato molto difficile per me restare a correre con il dolore, infortunato... Arriva un momento in cui anche lo sforzo psicologico diventa molto duro, perché sono molti giorni e molti chilometri in moto".

"Non dobbiamo dimenticare che è uno sport molto pericoloso e che bisogna essere al 100% delle proprie capacità e divertirsi. Per fortuna, mi sono ripreso da tutto, sono tornato ad allenarmi bene, con lo stesso entusiasmo di sempre. Ho recuperato quella fame".

#88 Monster Energy Honda Team: Bort Joan Barreda

#88 Monster Energy Honda Team: Bort Joan Barreda

Photo by: Monster Energy Honda Team

"Dopo tanti anni di rally, tutto è andato bene per me fuori dalle gare e non dobbiamo dimenticare che ho 37 anni e che quindi devo prendere una decisione. Lo farò in base a come andrà questa Dakar".

"Tutti i piloti Honda avranno il contratto in scadenza dopo questa Dakar. La Honda deve decidere cosa fare dopo, perché i progetti sono sempre di tre o quattro anni".

Altre tre vittorie di tappa porterebbero Barreda al terzo posto nella classifica dei vincitori di tappa, andando ad affiancare un altro big della Dakar che però non è mai riuscito ad imporsi nell'assoluta, Jordi Arcarons.

Leggi anche:

Questo lo porterebbe a solo sei vittorie di tappa dai leader Stephane Peterhansel (ora forse più famoso per le sue imprese a quattro ruote alla Dakar) e Cyril Despres.

Riguardo al suo posto nei libri di storia della Dakar, Barreda ha detto: "Fino ad ora non ci avevo mai pensato. Ma ora, quando guardo i nomi che mi circondano dico: 'porca puttana!'".

"Ma la verità è che, anche se le cose sono andate come sono andate, almeno c'è questa cosa delle vittorie di tappa: ne sono felice ed orgoglioso. In altre parole, se arriveranno altre vittorie di tappa, saranno le benvenute".

Quando poi gli sono stati chiesti i suoi obiettivi per la gara, Barreda ha aggiunto: "Cercheremo di entrare nella top 5 fin dai primi giorni, cosa che non sarà facile perché sono almeno in 20 che vorranno starci".

"La chiave è essere concentrati fin dai primi giorni e non commettere errori di navigazione o cadute. Vedrò se mi piace il ritmo e così via, ma mi sento bene".

#12 Monster Energy Honda Team: Joan Barreda Bort

#12 Monster Energy Honda Team: Joan Barreda Bort

Photo by: Motul

condividi
commenti
Dakar: Roma cambia navigatore, ecco Alex Wincocq

Articolo precedente

Dakar: Roma cambia navigatore, ecco Alex Wincocq

Articolo successivo

Dakar 2021: Simonato e Berro con il camion Tekne

Dakar 2021: Simonato e Berro con il camion Tekne
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Dakar
Piloti Joan Barreda
Team Monster Energy Honda Team
Autore Sergio Lillo