GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
57 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
79 giorni
WSBK
G
Phillip Island
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
8 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
22 giorni
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
21 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
2 giorni
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
27 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
FP1 in
15 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
FP1 in
29 giorni
IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
22 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
43 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
7 giorni
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
29 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
71 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
127 giorni

Honda: vittoria a 8 anni dal ritorno da ufficiale alla Dakar

condividi
commenti
Honda: vittoria a 8 anni dal ritorno da ufficiale alla Dakar
Di:
18 gen 2020, 10:05

A 8 anni dal ritorno alla Dakar e 31 dall'ultimo successo, Honda ha vinto la categoria Moto grazie a un Brabec sontuoso. Ricky è il primo americano a riuscire nell'impresa.

Otto anni dopo il ritorno di un team ufficiale HRC al più duro dei rally, il pilota statunitense Ricky Brabec, in sella alla Honda CRF450 Rally, conquista il primo posto assoluto con una condotta di gara ineccepibile durante la prima Dakar disputata in Arabia Saudita.

Con questa Vittoria, Ricky Brabec (Hesperia, California, USA) diventa il primo pilota americano di sempre a vincere una Dakar. Il pilota ha concluso l’edizione di quest’anno con due vittorie di tappa, in un rally che ha guidato ininterrottamente dalla tappa numero tre. La consistenza di rendimento si è dimostrata essere l’arma segreta di Brabec, mentre eccellenti doti di navigazione e una notevole velocità alla guida della sua CRF450 Rally hanno senz’altro contribuito alla conquista del più ambito trofeo dell’offroad internazionale.

Leggi anche:

Il Monster Energy Honda Team ha mostrato le sue doti migliori durante tutta la gara. Il rally si è svolto lungo circa 5.000 km di prove speciali per una distanza totale di 7.800 km, compresi i trasferimenti. Oltre alle due vittorie di tappa di Brabec (tappa 3 e 6) si possono contare quelle di José Ignacio Cornejo (tappe 4 e 12), Kevin Benavides (tappa 7) e Joan Barreda (tappa 10), come anche una lunga serie di eccellenti risultati di squadra, con 2 “triplette” (tappa 3 e 10) e 4 doppiette  (tappe 4, 6, 7 e 12).

Questa rappresenta la sesta vittoria di Honda alla Dakar, se si va a ritroso nella storia di questo leggendario rally, considerando le cinque conquistate in Africa, di cui la più recente ben 31 anni fa: Cyril Neveu (1982, 1986, 1987), Edi Orioli (1988) y Gilles Lalay (1989). Nel 2013, dopo ben 23 anni di assenza, Honda è tornata in forma ufficiale alla Dakar con un team interno HRC. Nei precedenti sette anni, il Team HRC è stato sul podio finale in due edizioni: con il compianto Paul Gonçalves nel 2015 e con Kevin Benavides nel 2018, secondi in entrambi i casi.

Yoshishige Nomura, President, Honda Racing Corporation, ha dichiarato: "Prima di tutto voglio congratularmi con Ricky Brabec per questa vittoria. Ringrazio inoltre Joan Barreda, Kevin Benavides e Jose Ignacio Cornejo per le loro eccellenti performance. E infine, ringrazio lo staff del team e dello sviluppo, per aver reso possibile questa vittoria. Sono passati sette anni da quando siamo tornati ufficialmente alla Dakar, e imparando dai nostri errori e con il duro lavoro di tutte le persone coinvolte nel progetto, siamo finalmente tornati alla vittoria. Il lavoro senza sosta di ognuno in questi sette anni, in altre parole lo sforzo del Team Honda, ha reso ciò possibile".

Non poteva mancare un bel pensiero dello stesso Nomura a Paulo Gonçalves, ex pilota ufficiale Honda morto in un tragico incidente nel corso della tappa 7 della Dakar 2020: "Non dobbiamo dimenticare Paulo Gonçalves che ha immensamente contribuito nei primi sei anni, e lo ringraziamo, e preghiamo perché riposi in pace. Siamo inoltre profondamente grati a tutti i nostri sponsor e ai nostri fans sparsi in tutto il mondo".

Related video

Articolo successivo
Alonso: "Se torno a correre la Dakar, sarà per vincerla"

Articolo precedente

Alonso: "Se torno a correre la Dakar, sarà per vincerla"

Articolo successivo

Al-Attiyah attacca la Dakar: "Regole sbilanciate tra buggy e 4x4"

Al-Attiyah attacca la Dakar: "Regole sbilanciate tra buggy e 4x4"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Tappa 12: Haradh - Qiddiya
Autore Redazione Motorsport.com