Felipe Campos trionfa alla Baja d'Aragon

Felipe Campos trionfa alla Baja d'Aragon

Il portoghese della BMW X Raid ha vinto tutte le cinque speciali disputate

E' finita ieri pomeriggio con la vittoria, la prima alla Baja d'Aragon, di Felipe Campos la ventottesima edizione della storica gara spagnola. Il portoghese ha finalmente potuto dimostrare le sue qualità di grande pilota grazie ad una BMW del team X Raid, affidabile e veloce. La vittoria di Campos - seppure i distacchi non siano abissali - non è mai stata messa in dubbio visto che il portoghese, copilotato da Jaime Baptista, ha vinto tutte le cinque speciali della Baja. Al termine della gara Campos ha preceduto l'olandese Bernhard Ten Brinke di 2'24", ed anche in questo caso bisogna aprire una parentesi. Gli olandesi che hanno chiuso secondo, terzo e quinto sono gli acquirenti delle famose Mitsubishi Lancer che debuttarono, con poca fortuna, alla Dakar 2009. Queste vetture sono state acquistate e rielaborate, con un motore benzina da 4 litri, che le ha rese finalmente performanti ed ideali per una gara in stile baja. I risultati parlano chiaro, soprattutto pensando che i nomi dei piloti che le hanno portate al traguardo non sono certo popolari nel mondo del tout terrain. Al terzo posto, staccato di 9'24" si trova Erik Van Loon, mentre l'altra Mitsu, di Eric Wevers, è quinta a 19'52". La quarta piazza è del ceco Miroslav Zapletal, già visto all'Italian Baja di Pordenone a marzo, e iscritto alla Coppa del Mondo Rallies Tout Terrain FIA così come l'attuale leader della classifica iridata, Leonid Novitskiy, che su BMW X Raid ha chiuso in settima posizione la Baja, mantenendo incontrastato la sua prima posizione. Indietro Jean Louis Schlesser rallentato da qualche problema meccanico, mentre il primo italiano è Maurizio Traglio, su Nissan Pathfinder, undicesimo assoluto, sesto di categoria T1.1. Bene anche Roberto Ciamplini e Paolo Paolini, ventesimi assoluti ma vincitori della classe T2.2 con la loro Mitsubishi Pajero RalliArt. Solo 46 vetture delle 76 partite sono riuscite a raggiungere il traguardo di una gara che è sicuramente più facile rispetto alle edizioni di 20anni fa ma detiene comunque la sua caratteristica di gara polverosa e molto calda. Dieci i camion al traguardo con il primo posto assoluto per l'Iveco De Rooy di Pep Vila; quinto in questa selva di spagnoli Renato Rickler al volante, anche lui, di un Iveco.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag car design