Dakar 2022 | Auto
Topic

Dakar 2022 | Auto

Dakar | Sainz: "Il roadbook era sbagliato, ma andiamo avanti"

Sainz ha colto il terzo posto nella seconda tappa della Dakar 2022, riscattando in parte i problemi avuti ieri che lo hanno portato a perdere oltre 2 ore dal leader della gara.

Dakar | Sainz: "Il roadbook era sbagliato, ma andiamo avanti"

Dopo una giornata nera, per Audi Sport e Carlos Sainz si apre uno spiraglio di luce. La seconda tappa della 44esima edizione della Dakar ha rappresentato un'opportunità di redenzione che il madrileno non si è lasciato sfuggire.

Oggi Sainz ha colto una bella terza posizione, alle spalle del vincitore Sébastien Loeb e di Nasser Al-Attiyah. Una risposta molto positiva dopo aver perso più di due ore nella giornata di ieri a causa di una cattiva comprensione del roadbook.

"In questa tappa non abbiamo avuto problemi, l'unica cosa è che abbiamo dovuto superare circa 15 vetture, ma la verità è che non c'era polvere, quindi è andata bene. Abbiamo avuto un piccolo problema con un ammortizzatore che controlleremo al bivacco, ma niente d'importante", ha dichiarato Sainz alla fine della seconda tappa.

Sainz, con oltre 2 ore di ritardo dal leader della classifica generale Al-Attiyah, ha affermato che la sua gara dovrà procedere tappa dopo tappa, senza pensare al risultato finale, ma solo divertendosi. Più importante l'ennesimo attestato di fiducia nei confronti del suo navigatore Lucas Cruz.

#202 Team Audi Sport Audi: Carlos Sainz, Lucas Cruz

#202 Team Audi Sport Audi: Carlos Sainz, Lucas Cruz

Photo by: Red Bull Content Pool

"Ora è il momento di prendere questa Dakar giorno per giorno e cercare di divertirmi il più possibile. Non c'è molto da pensare. Mi fido di Lucas, mi ha spiegato lui cosa sia successo, io non mi occupo della navigazione. E lui mi ha spiegato tutto chiaramente. Anche il copilota di Nani Roma è d'accordo, tutti hanno detto che il roadbook non era giusto, quindi è un peccato".

Queste invece le considerazioni sulla nuova vettura, la RS Q e-tron, che sino a questo momento non ha dato prova di avere problemi d'affidabilità.

"Stiamo imparando a conoscere meglio la RS Q e-tron, lo facciamo poco a poco. Ogni giorno è una nuova esperienza, perché non abbiamo mai corso con lei prima d'ora".

Alla domanda se la squadra avesse preso decisione di chiedere la revisione dei risultati della Tappa 1 a causa dell'imprecisione del roadbook - cosa che però il team non ha ancora fatto al momento della scrittura di questo articolo - Sainz ha risposto: "Non ne so nulla".

condividi
commenti
Dakar 2022 | Camion, Tappa 2: Karginov ci riprova
Articolo precedente

Dakar 2022 | Camion, Tappa 2: Karginov ci riprova

Articolo successivo

Barreda nella storia: "Ho lasciato il segno alla Dakar!"

Barreda nella storia: "Ho lasciato il segno alla Dakar!"
Carica i commenti