Dakar: Sainz e Faria al vertice nella prima tappa

Dakar: Sainz e Faria al vertice nella prima tappa

Brutta caduta per il francese Esquirol: fortunatamente ha solo un forte trauma all'anca

L'edizione 2011 della Dakar si è aperta nel segno di Carlos Sainz. Lo spagnolo è stato il più rapido tra i concorrenti impegnati con le auto per completare i 222 km di prova speciale che conducevano da Victoria a Cordoba. Il vincitore della passata edizione ha chiuso con un tempo di 2'18"32 al volante della sua Volkswagen Touareg, precedendo di circa un minuto e mezzo la BMW del plurivincitore Stephane Peterhansel. Terza piazza per l'altra VW dell'esperto Nasser Al-Attiyah. Da segnalare gli evidenti problemi della Mini di Guerlain Chicerit, rimasto fermo al 188esimo chilometro a causa di un problema tecnico: a fine giornata il francese si è ritrovato a pagare la bellezza di 57 minuti! Tra le moto, il cui percorso era invece di soli 192 km, è stato il portoghese Ruben Faria a prendere il comando delle operazioni. Con la sua KTM è riuscito a rimanere al di sotto della soglia delle due ore, precedendo di 29" il campione 2010, Cyril Depres. In terza posizione, a circa 1'15", segue lo spagnolo Marc Coma, mentre Francisco Lopez non è riuscito a fare meglio del settimo posto in sella alla sua Aprilia, chiudendo staccato di oltre 3'. Purtroppo tra le due ruote si è verificato già il primo incidente che ha obbligato a ricorrere alle cure del medico: il francese Cyril Esquirol è caduto a circa 25 km dal traguardo di tappa, procurandosi un forte trauma all'anca. Fortunatamente però le sue condizioni sono buone.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Piloti Carlos Sainz
Articolo di tipo Ultime notizie