Dakar, Olivetto costretto al ritiro per la rottura del motore sulla sua KTM

Matteo Olivetto è stato costretto al ritiro nella Tappa 11 della Dakar 2017 a causa del cedimento del motore sulla sua KTM 450. Il veneto è il terzo italiano ritirato nella categoria moto dopo Manca e Metelli.

Dakar, Olivetto costretto al ritiro per la rottura del motore sulla sua KTM

Matteo Olivetto è il terzo pilota italiano a uscire di scena nella undicesima tappa della Dakar. Il primo era stato giovedì 12 gennaio, Luca Manca, per una polmonite tenuta coperta e venuta fuori con il grande caldo e la fatica, il secondo Livio Metelli caduto all'inizio della seconda ps sempre di ieri e portato via dall'elicottero per fortuna senza niente di grave e poi appunto Matteo, il pompiere veneto alla sua prima Dakar.

Nessuna caduta per lui, sicuramente tanta stanchezza, questo sì, però nessun infortunio, semplicemente ha ceduto la moto. Che era poi la grande incognita anche per lui che fin dal momento della partenza aveva detto: "Speriamo che la moto - una KTM 450 - regga fino in fondo". E ce l'aveva quasi fatta visto che quando si è rotta era ormai quasi mezzanotte del 12 gennaio.

 

Matteo in questo momento è sul camion balai, in compagnia della sua moto – ed anche di quelle di Manca e Metelli – e sta per raggiungere il bivacco di ieri, quello di San Juan. Lo ha tradito il motore quando stava viaggiando di notte, insieme ad un altro gruppetto di moto e di quad. Intorno alle 11 di sera Olivetto era al WPT 2 della seconda speciale e procedeva, non spedito, ma almeno era in movimento. Poi la rottura e la conseguente sosta nel deserto.

Per essere la sua prima Dakar Matteo Olivetto ne ha fatte di esperienze, e fra queste ora potrà annoverare anche una notte nel deserto da solo, e il viaggio sul balai. “Il mezzo che lo sta trasportando - dicono all'organizzazione – è il balai 3 e sta arrivando a San Juan adesso (ore 15,45 di oggi, venerdì). Il programma di questo camion prevede che lui prosegua il suo viaggio fino a qui, a Rio Cuarto, per riportare tutti i mezzi raccolti e gli eventuali piloti, ma vista la sua velocità ci potrebbe volere ancora tutta la giornata.

condividi
commenti
Dakar, Quad, Tappa 11: tris di Karyakin che mette le mani sulla corsa!

Articolo precedente

Dakar, Quad, Tappa 11: tris di Karyakin che mette le mani sulla corsa!

Articolo successivo

Dakar, Moto, rettifica dei commissari: a vincere la Tappa 11 è Barreda!

Dakar, Moto, rettifica dei commissari: a vincere la Tappa 11 è Barreda!
Carica i commenti