Dakar 2022 | Moto
Topic

Dakar 2022 | Moto

Dakar | Moto, Tappa 7: squillo Cornejo, in testa van Beveren

Oltre al clamoroso ritiro di Sanders per un incidente in trasferimento, la GasGas perde anche la leadership nella settima tappa della Dakar 2022, con Sam Sunderland che paga oltre 25 minuti, arretrando al quarto posto. La vittoria odierna rilancia Cornejo nella top 10, ma ora a comandare una top 7 tutta racchiusa in appena 8'33" è la Yamaha di van Beveren.

Dakar | Moto, Tappa 7: squillo Cornejo, in testa van Beveren

Dopo la giornata di riposo, la Dakar 2022 è ripartita con la settima tappa, che conduceva da Riyadh ad Al Dawaidimi, con un percorso che prevedeva 402 km crometrati per tutti i mezzi della carovana, che si ricongiungevano dopo aver fatto anelli distinti nella quinta e nella sesta tappa.

Dopo una prima settimana brillante, all'inizio della seconda la fortuna sembra aver voltato le spalle alla GasGas. Il primo colpo di scena di giornata è arrivato infatti ancora prima che la speciale prendesse il via: Daniel Sanders è caduto rovinosamente in trasferimento, venendo successivamente evacuato in ospedale. Per l'australiano, vincitore di tre tappe in questa edizione (Prologo compreso), è stata la fine dei giochi.

Leggi anche:

Ma non solo, perché Sam Sunderland ha vissuto una tappa complicata, dovendo di fatto aprire la pista complice l'assenza del compagno di squadra, quindi si è ritrovato a pagare 25'55" nei confronti del vincitore José Cornejo. In questo modo il britannico non solo ha perso la leadership nella generale, ma è finito addirittura fuori dalla zona podio, seppur distanziato di appena 5'38" dal nuovo leader Adrien van Beveren in quarta posizione.

Questa comunque è stata una tappa che ha riaperto completamente la corsa, accorciando una classifica che ora vede i primi sette racchiusi nello spazio di appena 8'33". Come detto, a spuntarla nella speciale è stato Cornejo, con il cileno della Honda che ha conquistato la sua quarta affermazione di tappa in carriera alla Dakar, precedendo di appena 44" il vincitore della passata edizione Kevin Benavides.

Una prestazione che ha permesso di fare un salto in avanti clamoroso al vincitore della passata edizione, portando la sua KTM in terza posizione, con un ritardo di appena 5'23" sulla Yamaha di van Beveren, che oggi si è preso la vetta nonostante non abbia fatto meglio dell'10° tempo a 12'34". Il francese però ha approfittato non solo della debacle di Sunderland, ma anche di quella di Matthias Walkner.

Anche l'austriaco della KTM non ha brillato partendo per secondo, chiudendo la speciale con un gap di 22'50". Walkner però ha mantenuto la sua seconda posizione nella generale, venendo superato di 5'12" dal nuovo leader van Beveren.

Tra quelli che oggi hanno rilanciato pesantemente la propria candidatura alla vittoria finale c'è anche Joan Barreda. Solo un paio di giorni fa, il pilota della Honda aveva messo in dubbio la possibilità di proseguire a causa di un infortunio alla spalla sinistra, ma oggi ha staccato un ottimo terzo tempo a 2'51". In questo modo, "Bang Bang" si è portato settimo nella generale, ma soprattutto ha ricucito a solo 8'33" il suo gap dalla vetta.

Nella generale, oltre ai quattro che abbiamo già citato, davanti allo spagnolo ci sono anche Lorenzo Santolino e Pablo Quintanilla. Il pilota della Sherco è senza ombra di dubbio una delle rivelazioni di questa Dakar e oggi con il quinto tempo ha ridotto a 6'34" il gap dalla vetta. Discorso simile per il cileno della Honda, che ora paga solo 8'15" dopo l'11° tempo odierno.

Più staccati invece gli altri, a partire da Stefan Svitko, ottavo nella generale a 20'18". Nella top 10 poi è rientrato anche il vincitore di tappa Cornejo, nono a 26'37" davanti alla Yamaha di Andrea Short ed alla KTM di Toby Price, che rimane in 11° posizione a 29'29". Qualche posizione l'ha recuperata anche Ricky Brabec, ora 13° a 38'52" dopo un buon settimo tempo.

Non è stata una tappa semplice invece per Danilo Petrucci. L'ex pilota di MotoGP è ripartito nonostante i punti sul gomito rimediati con la caduta della sesta tappa ed oggi ha rimediato un ritardo di 27'07", accusando anche un calo di potenza sulla sua KTM nella seconda parte oltre alla stanchezza. Parlando di italiani, ha fatto meglio di lui Paolo Lucci, 26° di giornata a 25'06". Il portacolori del Solarys Racing è 25° nella generale, poco più avanti rispetto ad Arunas Gelazninkas, che in 27° posizione comanda la Original by Motul.

Da segnalare poi che, dopo la brutta caduta di venerdì, oggi ha ripreso la sua corsa anche Ross Branch, che però ovviamente non può più avere velleità nella classifica generale. Il pilota della Yamaha comunque sembra essersi ripreso piuttosto bene, perché oggi ha chiuso 12° a 13'04".

Quad: tappa a Medeiros, Giroud allunga nella generale

Per quanto riguarda i Quad, nonostante le sue 22 ore di ritardo nella classifica generale, Marcelo Medeiros si è regalato una bella consolazione portandosi a casa questa settima tappa. Per il brasiliano, quarto nelll'edizione 2018, si tratta della seconda affermazione di tappa alla Dakar dopo quella ottenuta nel 2017.

Sul traguardo odierno ha preceduto di 3'07" Alexandre Giroud, con il francese che quindi ha consolidato la sua leadership nella generale, portando il suo margine su Pablo Copetti a 18'21", con lo statunitense che oggi ha chiuso terzo a 16'36".

Quarto di tappa e terzo nella generale troviamo il russo Aleksandr Maksimov, che ora paga però 52'39". A completare la top 5, ma più staccati, ci sono Karol Wisniewski e Francisco Moreno.

Bisogna ricordare poi che non è più in gara il vincitore della passata edizione, l'argentino Manuel Andujar, costretto al ritiro nella sesta tappa dopo un incidente nel quale fortunatamente non ha riportato conseguenze fisiche gravi.

Dakar 2022 - Classifica generale moto dopo la Tappa 7 (Top 10)

Pos Pilota Moto Tempo/Gap Penalità
1 Adrien van Beveren Yamaha 23.45'02”  
2 Matthias Walkner KTM +5'12"  
3 Kevin Benavides KTM +5'23"  
4 Sam Sunderland GasGas +5'38"  
5 Lorenzo Santolino Sherco +6'34"  
6 Pablo Quintanilla Honda +8'15"  
7 Joan Barreda Honda +8'33" +1'00"
8 Stefan Svitko KTM +20'18"  
9 José Cornejo Honda +26'37"  
10 Andrew Short Yamaha +28'10"  

Dakar 2022 - Classifica generale quad dopo la Tappa 7 (Top 5)

Pos Pilota Quad Tempo/Gap Penalità
1 Alexandre Giroud Yamaha 29.38'54”  
2 Pablo Copetti Yamaha +18'21" +1'00"
3 Aleksandr Maksimov Yamaha +52'39" +21'00"
4 Karol Wisniewski Yamaha +1.55'18"  
5 Francisco Moreno Yamaha +2.13'35"  
condividi
commenti
Dakar | GCK svela il suo prototipo ad idrogeno per il 2024
Articolo precedente

Dakar | GCK svela il suo prototipo ad idrogeno per il 2024

Articolo successivo

Dakar | Auto, Tappa 7: Loeb vince e recupera minuti ad Al-Attiyah

Dakar | Auto, Tappa 7: Loeb vince e recupera minuti ad Al-Attiyah
Carica i commenti