WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
FP2 in
02 Ore
:
00 Minuti
:
49 Secondi
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
FP1 in corso . . .
IndyCar
20 set
-
22 set
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
6 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
62 giorni
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
12 giorni
Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
FP1 in
03 Ore
:
45 Minuti
:
49 Secondi
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Gara 1 in
20 Ore
:
15 Minuti
:
49 Secondi
Dakar 2019: Moto
Topic

Dakar 2019: Moto

Dakar, Minelli: "Le dune di Tanaka sono bellissime quanto insidiose"

condividi
commenti
Dakar, Minelli: "Le dune di Tanaka sono bellissime quanto insidiose"
Di:
13 gen 2019, 21:55

Il pilota aretino, uno dei tre italiani superstiti nella seconda settimana di gara, ha sottolineato la durezza della sesta tappa che portava a San Juan de Marcona, aggiungendo che sarà tosta per ritornare a Lima.

"Là dentro è l’inferno. Ci sono tantissime moto ferme. Molti passeranno la notte nel deserto!", commenta Gabriele Minelli, fermatosi a riempire il camel bag prima di continuare il percorso nella sesta tappa della Dakar 2018. É solo il km 72 della speciale e la strada è ancora lunga. CAP San Juan de Marcona. 

"Le dune di Tanaka sono bellissime quanto insidiose. Sono altissime e molto soffici. Basta un’esitazione e resti piantato nella sabbia. Sono fortunato perché ho una buona moto, ma ho incontrato tantissimi piloti insabbiati. Quest’anno è durissima", continua, "più tosta dello scorso anno per i tanti chilometri di dune, ma anche il fesh fesh, una polvere come borotalco che ti entra nei polmoni e acceca la vista".

Leggi anche:

Alla sua seconda partecipazione, Gabriele Minelli (KTM) è uno dei tre italiani sopravvissuti alla prima settimana di gara. "Il tasso di abbandoni di questa edizione è molto altro (36% al giorno di risposo, ndr). Tra gli italiani in moto siamo rimasti io, Gerry (Maurizio Gerini) e Mirko Pavan. Come ho fatto? Ho una buona moto e mi sono allenato come un matto. Non puoi arrivare alla Dakar senza esserti ben allenato".

Aretino, classe 1972, Minelli affronta la Dakar con il sorriso, tanto da chiamare il suo team “Team4fun”. Lo scorso anno, al debutto, aveva abbandonato a poche tappe dalla fine, quest’anno affronta bello carico la seconda settimana di gara. “L’arrivo a Lima sarà sudato. Il percorso ci riserva ancora diverse speciali di sabbia prima del traguardo”.

#117 Pedrega Team: Gabriele Minelli

#117 Pedrega Team: Gabriele Minelli

Photo by: Maria Guidotti

Articolo successivo
Dakar, Auto, Tappa 6: Loeb concede il bis ed ora è secondo, ma a 37' da Al-Attiyah

Articolo precedente

Dakar, Auto, Tappa 6: Loeb concede il bis ed ora è secondo, ma a 37' da Al-Attiyah

Articolo successivo

Dakar, Quad, Tappa 6: Cavigliasso sfonda il muro dell'ora di vantaggio

Dakar, Quad, Tappa 6: Cavigliasso sfonda il muro dell'ora di vantaggio
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 6: Arequipa - San Juan de Marcona
Autore Maria Guidotti