Dakar: chi è Skyler Howes, nuovo leader delle moto?

Skyler Howes è diventato per la prima volta nella sua carriera il leader della Dakar nella terza tappa dell'edizione 2021. Scopriamo insieme chi è il pilota statunitense.

Dakar: chi è Skyler Howes, nuovo leader delle moto?

L'altro "gigante" statunitense (190 cm per 90 kg) della Dakar si chiama Skyker Howes ed è il nuovo leader della classifica generale delle moto dopo la terza tappa.

A 28 anni, è alla sua terza partecipazione alla rally raid più duro del mondo, dopo aver concluso nono nel 2020, nonostante si fosse rotto il collo qualche mese prima, ed essersi ritirato nella sesta tappa nel 2018, dopo aver guidato per diversi giorni con una spalla lussata.

Oggi ha approfittato della sua posizione di partenza, l'11esima, chiudendo al quarto posto di tappa. E in questo modo si è inaspettatamente portato in vetta alla classifica generale!

Da quando ha iniziato la sua carriera nel 2012, l'americano di Riverside (California) ha saputo vincere la Vegas to Reno (2019) o il Sonora Rally (2018), cosa che gli ha aperto le porte della Dakar.

Guida una KTM 450 Rally Replica, leggermente diversa da quella di cui dispongono i piloti ufficiali e fa parte di un team privato, il BAS Dakar KTM Racing.

"Con più esperienza, so che posso fare di meglio. Spero di seguire le orme di Ricky (l'amico Brabec) e di continuare a mettere un americano sul podio. Tutti vogliono vincere, ma io sto mantenendo la stessa mentalità dello scorso anno, in modo da evitare di commettere errori", ha detto Howes, pochi giorni prima della gara.

Leggi anche:

"Una delle lezioni migliori che ho imparato da Kurt (Caselli, sostituto di Marc Coma alla KTM alla Dakar 2013 e suo mentore, purtroppo scomparso) è: 'sii intelligente nelle tue decisioni, pensaci bene'. Voglio migliorare, perché è stato un grande sforzo ottenere tutto quello che volevo quest'anno. Ho venduto tutto quello che avevo. L'obiettivo è quello di arrivare in una squadra ufficiale, senza dubbio. Fare una buona Dakar, arrivare in una squadra ufficiale e non dover più vendere me stesso o centinaia di magliette".

Oggi, dopo aver saputo di essere il nuovo leader della classifica generale, Howes ha aggiunto: "Dico ancora che mi diverto in questo deserto, ma è vero. Ho raggiunto Luciano Benavides e de Soultrait e abbiamo fatto una grande battaglia negli ultimi 150 km. Mi aspetto molto da me stesso, mi metto sotto pressione, ma alla fine sono un pilota privato e mi pago tutto. Quindi il meglio che posso fare è divertirmi ogni giorno".

Brabec ha assicurato a Motorsport.com che Howes merita di essere nella posizione in cui si trova oggi, ma che c'è ancora tanta strada da fare, non meno di 9 tappe.

"Abbiamo un nuovo leader della classifica generale, un amico americano, Skyler Howes, e ha anche il numero 9. E' bello, perché l'anno scorso ce l'avevo io ed ero in testa dopo la terza tappa. E' una gara lunga, ma fino a qui ha guidato in modo fantastico. Non ha vinto tappe, ma non sta mai accumulando minuti di distacco ed è in quella posizione di partenza in cui tutti vorremmo essere. Sta andando alla grande, ma è solo il terzo giorno, quindi vedremo come andrà a finire", ha detto il pilota della Honda.

Kendal Norman, meccanico di Brabec nel 2020 ed assistente dell'americano quest'anno, ha aggiunto: "Skyler vive nello Utah ora, ma viene dalle stesse categorie mie e di Brabec, siamo amici ed abbiamo gareggiato insieme negli ultimi 14 anni, anche se non ci siamo allenati molto con lui. Sta andando molto bene anche se è solo alla sua terza Dakar".

#9 BAS Dakar KTM Racing Team: Skyler Howes

#9 BAS Dakar KTM Racing Team: Skyler Howes

Photo by: A.S.O.

condividi
commenti
Dakar, Camion, Tappa 3: Viazovich ha fatto il Maz
Articolo precedente

Dakar, Camion, Tappa 3: Viazovich ha fatto il Maz

Articolo successivo

Al-Attiyah: "Bello vincere alla Dakar aprendo la strada"

Al-Attiyah: "Bello vincere alla Dakar aprendo la strada"
Carica i commenti