Dakar 2019: Camion
Topic

Dakar 2019: Camion

Dakar, Camion, Tappa 6: Viazovich è penalizzato, vince De Rooy con l'Iveco

condividi
commenti
Dakar, Camion, Tappa 6: Viazovich è penalizzato, vince De Rooy con l'Iveco
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
14 gen 2019, 08:01

Il bielorusso ha saltato il passaggio dall'ultimo WP ed è stato penalizzato di un'ora. Il seccesso della 6 speciale è andato al Powerstar di De Rooy che ha preceduto Villagra in una bella doppietta Iveco. Nikolaev e Sotnikov guidano la generale ma Gerard non è tagliato fuori

I colpi di scena alla 41esima Dakar sono all'ordine del giorno: nella categoria dei camion si è interrrotta l'egemonia Kamaz dopo cinque tappe dominate dai camion russi, ma a rompere la supremazia nella speciale di 318 km che ha trasferito la comitiva da Arequipa a San Juan de Marcona non è stato Siarhei Viazovich con il MAZ 5309RR del team MAZ-Sportauto che ha tagliato il traguardo sulla pista, ma Gerard De Rooy che ha regalato la prima affermazione al team Petronas De Rooy Iveco com il suo Powerstar 3 seguito a breve distanza dal compagno di squadra Federico Villagra.

#503 Team De Rooy Iveco: Gerard de Rooy, Moises Torrallardona, Darek Rodewald

#503 Team De Rooy Iveco: Gerard de Rooy, Moises Torrallardona, Darek Rodewald

Photo by: Team de Rooy

Siarhei Viazovich, bielorusso 39enne, dopo due quarti posti di fila nelle frazioni della tappa Marathon, sembrava lanciato verso la sua seconda vittoria alla Dakar: il pilota della MAZ ha concluso l’impegnativo tratto cronometrato in testa dall’inizio della tappa in 4.28’25”, ma non è passato dal WP che precedeva il traguardo e si è visto affibbiare la penalizzazione di un'ora che lo ha fatto scivolare al quinto posto di giornata a 54'15" da Gerard De Rooy.

#501 Maz-Sportauto: Siarhei Viazovich, Pavel Haranin, Andrei Zhyhulin

#501 Maz-Sportauto: Siarhei Viazovich, Pavel Haranin, Andrei Zhyhulin

Photo by: Marcelo Machado de Melo

E così la Dakar assume all'improvviso un altro volto con l'equipaggio olandese che resta l'unico ancora in grado di mettere in agitazione la coppia di Kamaz che conduce la graduatoria assoluta: Eduard Nikolaev, solo quarto con il Kamaz a poco oltre otto minuti da De Rooyh: il russo ha iniziato la seconda settimana della Dakar con una tattica di difesa, dopo aver perso Andrey Karginov, squalificato nella quinta tappa per non aver prestato alcun soccorso a uno spettatore che è stato investito e che si era fratturato un femore. Senza il compagno di squadra ha preferito adottare una strategia atta ad evitare qualsiasi rischio, nella consapevolezza che gli Iveco sembrano aver trovato quella competitività che sembrava perduta dopo il giorno di riposo nel quale è stato possibile riprestinare i quattro camion Powerstar..

De Rooy, infatti, si mantiene in terza posizione, pronto a sfruttare qualsiasi debolezza dello squadrone Kamaz che continua a tenere Dmitry Sotnikov a fare l’andatura davanti a Eduard Nikolaev, per proteggere la supremazia finora indiscussa del russo campione in carica fra i bisonti della strada.Sotnikov ha portato a poco più di dieci minuti il distacco dal leader Nikolaev, ma non è da Dmitry che potrebbero arrivare le insidie. L'unico che può ancora sperare in un "ribaltone" è Gerard De Rooy anche se ha un distacco di 1.50'03" dal Kamaz che conduce la fila, visto che gli altri due Iveco che seguono, quello di Federico Villagra e di Ton Van Genungten sono quarti e quinto ma a oltre quattro ore, vale a dire distanze siderali che saranno incolmabili fino al traguardo di Lima.

Leggi anche:

Il "coyote" argentino che ha superato i problemi alla scarico che lo hanno penaizzato per due giorni di fila verrà mandato all'attacco per costringere Nikolaev e Sotnikov a commettere quegli errori che tutti hanno commesso e che invece, ha reso immuni i russii. E' una partita a tre con i Kamaz grandi favoriti, e De Rooy a staccatissimo a inseguire, ma con i continui sovvertimenti di questa Dakar non è detta l'ultima parola...

Classifica generale

6. Tappa (Arequipa - S. Juan De Marcona)
speciale: 318 km; trasferimento 496 km; totale 810 km

Pos.

Pilota/Meccanico/Navigatore

Camion

Tempo/distacco

1

Nikolaev-Yakolaev-Rybakov

Kamaz 4326

24.28’33”

2

Sotnikov-Mustafin_Nikitin

Kamaz 43509

+10’13”

3

De Rooy-Torrallardona-Rodewald

Iveco Powerstar

+1.50’03”

4

Villagra-Yacopini-Torlaschi

Iveco Powerstar

+4’06”48

5

Van Genugten-Willemsen- Der Kinderen

Iveco Powerstar

+4’29”30

6

Loprais-Pokora-Alcayna

Tatra Jamal–Queen 69

+4’30”18

7

Vishneuski-Novikau-Neviarovich

MAZ 5309RR

+5.13’04”

8

Soltys-Schovanek-Sikola

Tatra Phoenix

+5’34’20”

9

Vasilevski-Vikhrenka-Zaparoshchanka

Maz 5309RR

+5.58’29”

10

Sugawara-Takahashi-Zhyhulin

Hino 500 Series

6.14’11”

 

Articolo successivo
Carica i commenti