GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
59 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
81 giorni
WSBK
G
Phillip Island
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
10 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
24 giorni
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
G
Rally del Messico
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
23 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
4 giorni
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
29 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
FP1 in
18 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
30 giorni
IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
24 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
45 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
9 giorni
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
32 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
73 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
129 giorni

Dakar, Camion, Tappa 5: Nikolaev si sdraia con il Kamaz e poi vince!

condividi
commenti
Dakar, Camion, Tappa 5: Nikolaev si sdraia con il Kamaz e poi vince!
Di:
10 gen 2018, 19:18

Nel primo tratto della speciale da San Juan de Marcona – Arequipa il russo si è ritrovato con il poderoso camion Kamaz reclinato su un lato: ha perso solo 16 minuti prima di iniziare una rimonta che lo ha portato al terzo successo di tappa.

Edouard Nikolaev è un “mostro”. Il russo si è ritrovato con il poderoso camion Kamaz reclinato su un lato. Il bisonte non era ferito, ma mostrava i segni della scivolata su un fianco con l’equipaggio incolume, solo un po’ intontito dalla improvvisa shakerata nelle prime battute della quinta tappa di questa difficilissima 40esima edizione della Dakar.

Soprattutto all’inizio della speciale c’erano delle ”rampe” di sabbia che non erano dune ma vere montagne che hanno messo a durissima prova la meccanica dei camion chiamata a percorrere quasi mille chilometri nel tratto che ha portato la carovana da San Juan de Marcona – Arequipa (268 km di speciale e 666 km di trasferimento).

L’organizzazione Kamaz del team Master ha subito prestato aiuto al leader della corse che in men che non si dica, era di nuovo a imporre il suo passo straordinario riguadagnando parte del terreno perso: insomma alla prima assistenza Eduard è arrivato 12esimo solo con 16 minuti di ritardo sull’Iveco Powerstar di Van Genugten-Der Kinderen-Willemsen.

Federico Villagra, sfidante di Nikolaev, ha chiesto alla squadra Iveco di esprimere il massimo potenziale e l’olandese del team De Rooy ha rotto gli indugi per portarsi in testa alla gara e dare uno strappo alla classifica, approfittando del (breve) momento di defaillance del vincitore dello scorso anno.

Il rush di Van Genugten si è mitigato quando il “tulipano” ha rallentato per aspettare “El Coyote” che ha avuto a sua volta un piccolo problema che gli ha fatto perdere un quarto d’ora. Poi, mentre il Kamaz #500 ha preso perentoriamente la testa della speciale, i due Iveco hanno iniziato a viaggiare di conserva con l’olandese che ha finito al terzo posto, rivelando che Ton sembra aver, finalmente, trovato il passo giusto, controllando la rimonta dell’altro equipaggio russo capeggiato da Dmitry Sotnikov.

Quello che sembrava un tratto cronometrato da percorrere a tutta si è trasformato in una speciale molto tattica, nel cercare di evitare l’errore che poteva costare caro.

E così in mezzo ai due grandi si sono inseriti Viazovich-Haranin-Zhyhulin con l’incredibile Maz brillante secondo nella ad appena sei minuti dal Kamaz vittorioso per la terza volta in cinque tappe e sempre più terzo assoluto nella graduatoria generale a due ore e mezza dall’imprendibile Nikolaev.

L’equipaggio ceco formato da Kolomy-Stross-Plny, sebbene in classifica generale sia molto indietro con un ritardo che supera le otto ore, con il Tatra che più si è messo in evidenza in questi ultimi due giorni, si è fatto sorprendere dall’ormai solito rush finale di Federico Villagra che gli ha rubato la terza piazza per appena quattro secondi!

La classifica generale

5. Tappa (San Juan de Marcona - Arequipa)
Speciale di 268 km - trasferimento 666 km – totale 934 km

Pos. Pilota/navigatore Camion Tempo/distacco
1 Nikolaev-Yakolaev-Rybakov Kamaz 4326 15.59'39"
2 Villagra-Torlaschi-Yacopini Iveco Powerstar 58'05"
3 Viazovich-Haranin-Zhyhulin Maz 5309RR 2.28'46"
4 Sugawara-Takahashi-Zhyhulin Hino 500 Series 3.49'08"
5 Sotnikov-Akhmadeev-Mustafin Kamaz 4326 4.11'00"
6 Mardeev-Belyaev-Svistunov Kamaz 4326 4.31'15"
7 Ardavichus-Bruynkens-Huisman Iveco Powerstar 4.38'22"
8 Van Genugten-Der Kinderen-Willemsen Iveco Powerstar 4.43'05"
9 Soltys-Kalina-Sikola Tatra 5.15'38"
10 Huzink-Buursen-Roesink Renault Truck 5.31'51"

 

Articolo successivo
Dakar, Quad, Tappa 5: primo centro di Cavigliasso, Kariakin è out

Articolo precedente

Dakar, Quad, Tappa 5: primo centro di Cavigliasso, Kariakin è out

Articolo successivo

Dakar, la stanchezza si fa sentire: i piloti possono prendere la Parallel Way

Dakar, la stanchezza si fa sentire: i piloti possono prendere la Parallel Way
Carica i commenti