Dakar, Camion, Tappa 11: colpo di scena di Villagra (Iveco) che passa in testa!

condividi
commenti
Dakar, Camion, Tappa 11: colpo di scena di Villagra (Iveco) che passa in testa!
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
17 gen 2018, 18:26

La speciale l'ha vinta il Maz di Viazovic, ma "El Coyote" con l'Iveco del team De Rooy è riuscito a scalzare Nicolaev dal comando della classifica generale dopo che il Kamaz ha rotto l'albero. Adesso l'argentino ha un vantaggio di 16 minuti.

Federico Villagra, Team De Rooy
#304 Maz: Siarhei Viazovich
#500 Team Kamaz Master: Eduard Nikolaev, Evgeny Yakovlev, Vladimir Rybakov
#500 Team Kamaz Master: Eduard Nikolaev, Evgeny Yakovlev, Vladimir Rybakov
Eduard Nikolaev
#507 Team Kamaz Master: Ayrat Mardeev, Aydar Belyaev, Dmitry Svistunov

E siamo arrivati al colpo di scena! Federico Villagra nell’11esima tappa di questa durissima 40esima edizione della Dakar ha messo il fiato sul collo al leader della corsa Eduard Nikolaev e poi è passato in testa alla classifica dei bisonti della strada.

Questo terremoto mette in ombra il successo della speciale che è andato un po’ a sorpresa a Shiarhei Viazovic che con il Maz 5309RR ha colto la prima affermazione nel raid Sud americano, consolidando il terzo posto nella graduatoria assoluta, dopo un rush finale fra l’ultimo WP e il traguardo nel quale ha… castigato Villagra.

Il ceco ha chiuso in 5.14’10” risultando il settimo vincitore di giornata in dieci tappe disputate, per quanto la partita per il successo finale sia sempre stata una questione a due. “El Coyote”, specialista degli arrivi in volata con l’Iveco Powerstar del team De Rooy colorato di nero YPF, si è… lasciato beffare dopo aver dominato la tappa argentina dall’inizio alla fine, perché aveva maturato di aver rifilato allo zar russo la… staffilata che gli valeva il comando della corsa.

L’argentino non ha perso l’opportunità di scatenare un’offensiva pesante nel momento in cui il Kamaz 4326 di Eduard Nicolaev ha avuto un grave momento di defaillance, sommando un ritardo che al WP5, circa a metà speciale, era arrivato a sfiorare l’ora!

Sul camion del russo si è rotto l’albero cardanico e l’ex capo classifica ha dovuto aspettare che arrivasse il compagno di squadra Airat Mardeev che ha smontato il suo per fargli proseguire la gara.

Federico Villagra oggi non ha avuto al suo fianco lo “scudiero” Ton Van Genugten che è partito per primo fra i camion, dopo la doppietta Iveco di ieri: l’olandese si è subito perso nel gruppo, accumulando un ritardo di un paio di ore che lo ha fatto scivolare al margine della top 10, mentre era brillantemente risalito al quarto posto con il torpedo nei colori Petronas, per cui è toccato al sudamericano dettare il passo, contando solo sulle sue forze.

Villagra ha chiuso la speciale a 1’24” da Shiarhei Viazovic, ma quelli che contano sono gli oltre 40 minuti che ha inferto al russo: dopo essere ripartito, Nikolaev ha recuperato un buon quarto d’ora, ma adesso si trova secondo nella graduatoria generale a 16’07” dall’argentino.

In ballo c'è ancora una penalità di 10 minuti per Villagra che nelle prime battute della speciale di oggi si era tenuto alle spalle il Maz di Viazovic per non finire nella sua polvere: in questo caso resterebbe davanti ma di un... niente.

La battaglia fra i camion, infatti, resta apertissima fra questi due grandi interpreti: nelle ultime tre tappe potrà ancora succedere di tutto e l’episodio che oggi ha rallentato il Kamaz del campione in carica, non cambia le carte in tavola, visto che tanto Villagra che Nicolaev hanno identiche possibilità di vincere.

Alla fine conterà chi farà meno errori e chi potrà contare sull’appoggio della propria squadra: l’arrivo di Mardeev in coda al Kamaz di Nikolaev è stato provvidenziale, perché il russo ha potuto restare in corsa con un intervento che è stato fatto con freddezza e grande esperienza in tempi ristretti.

Certo, dal punto di vista psicologico l’essere passato davanti dà una gran spinta a “El Coyote” che potrà contare sul chiassoso supporto dei connazionali argentini fino a Cordoba, traguardo conclusivo. E tutto il resto, almeno oggi, serve solo da corollario…

La classifica generale

11. Tappa (Belen - Chilecito)
Speciale di 280 km - trasferimento 467 km – totale 747 km

Pos. Pilota/navigatore/meccanico Camion Tempo/distacco
1 Villagra-Torlaschi-Yacopini Iveco Powerstar 39.49'27"
2 Nikolaev-Yakolaev-Rybakov Kamaz 4326 16'07"
3 Viazovich-Haranin-Zhyhulin Maz 5309RR 3.22'22"
4 Mardeev-Belyaev-Svistunov Kamaz 4326 4.55"00"

 

Prossimo articolo Dakar
Dakar: Bertoldi ritirato dopo aver domato le fiamme della sua KTM

Previous article

Dakar: Bertoldi ritirato dopo aver domato le fiamme della sua KTM

Next article

Dakar, un altro colpo di scena: annullata la penalità a Carlos Sainz!

Dakar, un altro colpo di scena: annullata la penalità a Carlos Sainz!

Su questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 11: Bélen - Chilecito
Piloti Federico Villagra , Eduard Nikolaev
Team Team De Rooy
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Tappa