Dakar 2019: Auto
Topic

Dakar 2019: Auto

Dakar, Auto, Tappa 8: poker di un grande Loeb, ma Al-Attiyah è a un passo dalla gloria

condividi
commenti
Dakar, Auto, Tappa 8: poker di un grande Loeb, ma Al-Attiyah è a un passo dalla gloria
Di:
15 gen 2019, 21:04

L'alsaziano ha vinto la tappa da San Juan de Marcona a Pisco, diventando il pilota con più successi in questa Dakar. Al-Attiyah, secondo, ha approfittato di una giornata difficile di Peterhansel per compiere l'allungo in classifica che può essere decisivo.

Sébastien Loeb è un osso duro. Lo è stato per tutta la sua carriera nel WRC e ha mostrato di saperlo essere anche in questa edizione della Dakar. Il francese, malgrado i problemi di roadbook nei primi giorni e i problemi elettrici che lo hanno rallentato ieri, ha infilato oggi la quarta vittoria di tappa in questa edizione del rally raid più celebre al mondo.

Il pilota del team PH-Sport ha vinto la tappa che ha portato da San Juan de Marcona a Pisco, la numero 8 delle 10 totali di questa edizione della Dakar, battendo quello che ormai è il grande favorito per la vittoria finale: Nasser Al-Attiyah.

Con questa vittoria Loeb ha certamente aumentato i rimpianti di Peugeot Sport, ritiratasi al termine della stagione passata ma ancora in possesso di una vettura a conti fatti più che competitiva. La 3008 DKR Maxi ha infatti vinto 4 tappe su 8, dimostrandosi ancora la migliore dal punto di vista prestazionale.

Loeb, dal canto suo, ha sfruttato la posizione di partenza favorevole (partiva 11esimo, primo del secondo pacchetto di 10 piloti nelle partenze sfalsate decise per la tappa odierna) per vincere e dimostrare ancora una volta di essere uno dei migliori piloti della storia nel mondo dei rally, che sia WRC o rally di altra natura.

Leggi anche:

Nasser Al-Attiyah sembrava poter vincere la tappa, ma Loeb ha fatto meglio di lui. Poco male, perché grazie al secondo posto artigliato oggi (7'27" il ritardo dall'alsaziano del team PH Sport) ha reso ancora più salda la sua prima posizione nella classifica generale. Ora il qatariota e Toyota vedono avvicinarsi un successo che per loro sarebbe storico.

Jakub Przygonski ha abituato a risultati altalenanti in questa Dakar, ma il terzo posto di oggi è davvero un risultato di alto spessore. Il polacco è stato il primo pilota al traguardo al volante di una MINI - in questo caso una John Cooper Works 4x4 - precedendo la seconda Toyota Hilux ufficiale, quella del sudafricano Giniel De Villiers.

La Top 5 è stata invece completata da Nani Roma, al volante di un'altra MINI JCW 4x4 davanti al compagno di squadra Jazeed Al Rajhi. Ancora un buon piazzamento per Martin Prokop, settimo con la Ford Raptor del team MP-Sports, mentre la giornata odierna è stato un altro calvario per Stéphane Peterhansel.

"Mister Dakar" ha chiuso all'ottavo posto, staccato di 31'41" da Sébastien Loeb. La cosa più importante ai fini della classifica è però l'enorme ritardo accumulato ancora nei confronti di Al-Attiyah, il quale potrà gestire senza troppi patemi le ultime due tappe rimanenti. E' probabile che il colpo di frusta preso ieri nella Tappa 7 abbia inciso non poco nelle prestazioni del pluri vincitore della Dakar, che ormai ha perso le speranze di vittoria anche in questa stagione.

Dopo questa tappa Sébastien Loeb è salito in terza posizione nella classifica generale e si è portato a pochi secondi dalla MINI JCW 4x4 dell'ex compagno di squadra Nani Roma. Stéphane Peterhansel è quarto, ma ormai a quasi un'ora di ritardo da Al-Attiyah. 

Dakar 2019, Auto - Classifica generale dopo la Tappa 8

Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Al-Attiyah/Baumel Toyota Hilux 29.15'50”  
2 Roma/Haro Bravo MINI JCW 4x4 +46'29"  
3 Loeb/Elena Peugeot 3008 DKR +46'45"  
4 Peterhansel/Castera Mini buggy +53'30"  
5 Despres/Cottret MINI buggy +2.15'27"  
6 Przygonsly/Colsoul Toyota Hilux +2.19'50"  
7 Prokop/Tomanek Ford Raptor RS +2.56'07"  
8 Al Rajhi/Gottschalk MINI JCW 4x4 +3-54'57"  
9 Sainz/Cruz MINI buggy +6.42'15”  
10 De Villiers/Von Zitzewitz Toyota Hilux +7.01'01" +4'00"

 

Articolo successivo
Dakar: recuperata la moto di Barreda con elicottero e 70m di corda

Articolo precedente

Dakar: recuperata la moto di Barreda con elicottero e 70m di corda

Articolo successivo

Dakar, Roma si affida alla calma: “Non si rimonta Al-Attiyah spingendo al massimo"

Dakar, Roma si affida alla calma: “Non si rimonta Al-Attiyah spingendo al massimo"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 8: San Juan de Marcona - Pisco
Autore Giacomo Rauli