Dakar 2022 | Auto
Topic

Dakar 2022 | Auto

Dakar | Auto, Tappa 5: Lategan vince... con una porta aperta

Lategan soffre con la sua portiera che non si chiude, ma vince comunque la tappa davanti a Sébastien Loeb. Il francese del team BRX recupera 3 minuti ad Al-Attiyah. Giornata difficile per Audi.

Dakar | Auto, Tappa 5: Lategan vince... con una porta aperta

L'ha sfiorata, l'ha gettata al vento, a volte non l'ha neppure potuta sognare ma, finalmente, Henk Lategan ha rotto il tabù 2022 e ha vinto la prima tappa alla 44esima edizione della Dakar, la prima da quando corre nel rally raid più celebre al mondo, la prima delle 2 consecutive ad anello che sono previste a Riyadh.

Il pilota del team Toyota Gazoo Racing South Africa ha dominato quasi per interamente la tappa: partito in prova in 16esima posizione, dunque ottima per poter spingere sin dall'inizio, il sudafricano ha preso il comando dal terzo WayPoint e non l'ha più lasciato.

La vittoria del pilota ufficiale della Toyota, però, non è stata così semplice. Per prima cosa, i primi avversari sono arrivati molto vicini. I primi 5, infatti, sono racchiusi in appena 3 minuti e 20 secondi. Ma l'aspetto che ha davvero fatto pensare che Lategan potesse perdere la vittoria è legato a una componente della sua Toyota Hilux 4X4.

La portiera lato pilota della vettura di Lategan è rimasta aperta per diverse decine di chilometri. Il sudafricano ha comunque stretto i denti ed è arrivato a centrare la vittoria che, certo, non gli cambia la classifica generale, ma con questa ha rotto il ghiaccio e ha mostrato a Toyota di poter vincere.

Sébastien Loeb ha sfiorato per diversi minuti l'idea di vincere la seconda tappa in questa Dakar, ma Lategan - molto bravo soprattutto nell'ultima parte della stage - gliel'ha negata. Il francese del team Bahrain Raid Xtreme, al volante della sua Hunter, ha colto il secondo posto a quasi 2 minuti dal sudafricano ma, l'aspetto più importante, è aver ridotto il suo divario da Nasser Al-Attiyah nella classifica generale.

Loeb ha rosicchiato 3 minuti al qatariota, portando il gap a 35'10". Rimane lui il primo e forse unico rivale di Al-Attiyah per la vittoria generale, ma va sottolineata l'ottima prestazione dell'argentino Lucio Alvarez, pilota del team Overdrive Toyota, terzo di tappa e terzo nella classifica generale.

Molto più in difficoltà Yazeed Al-Rajhi. Il saudita, compagno di squadra di Alvarez, oggi è partito tra i primi e ha subito denotato difficoltà di navigazione, perdendo diversi minuti sin dai primi WayPoint. Eppure Al-Rajhi è riuscito a mantenere il quarto posto nella generale, sebbene sia costretto a guardarsi alle spalle dal recupero di Vladimir Vasilyev. Grazie al quinto posto di oggi, risale posizioni anche Jakub Przygonski. Il polacco del team X-Raid MINI JCW è sesto, staccato di meno di 3 minuti da Vasilyev e a un passo anche dal quarto posto, ora nelle mani di Al-Rajhi.

Migliora anche Sebastian Halpern, compagno di squadra di Przygonski, settimo davanti a Orlando Terranova con la seconda Hunter del team Bahrain Raid Xtreme. Ricordiamo poi che il team BRX è riuscito a far ripartire Nani Roma dopo il ritiro arrivato nella giornata di ieri. Tornando alla classifica di tappa, Mathieu Serradori ha firmato un ottimo quarto posto al volante del Century CR6. Il francese è in pieno recupero dopo un avvio di gara in sordina e proprio oggi è entrato per la prima volta in Top 10.

Per ciò che riguarda il leader Al-Attiyah, oggi non è andato oltre l'ottavo posto, a 4'53" dal vincitore di tappa. Nasser sta gestendo perfettamente il suo vantaggio su Loeb, senza prendersi rischi eccessivi. Inoltre domani potrà partire in una posizione migliore rispetto al francese del team BRX, dunque potrà anche attaccare e cercare di aumentare il gap e mettere ulteriormente al sicuro la sua prima posizione.

Light Weight Prototypes: Quintero è un cannibale

Seth Quintero continua a imporre la sua legge. Pur sapendo di non poter più vincere la Dakar dopo quanto accaduto pochi giorni fa, il pilota statunitense del team Red Bull Off-Road Junior ha dominato anche la Tappa 5, battendo con oltre 8 minuti di vantaggio il primo degli inseguitori: Francisco Lopez Contardo.

L'unica consolazione per Quintero è dimostrare tappa dopo tappa quello che ormai è palese da diverso tempo: è lui l'asso della categoria. Dal canto suo, Lopez Contardo continua a gestire il suo vantaggio che ha nella classifica generale sul primo dei rivali, il compagno di squadra Sebastian Eriksson, oggi terzo al traguardo.

I due piloti del team EKS South Racing stanno dominando la gara e si stanno involando verso una bella doppietta. Bene anche Cristina Gutierrez Herrero, la quale ha firmato il quarto posto di tappa dopo diverse prove in cui ha incontrato più di una difficoltà.

Dakar 2022 - Auto - Classifica dopo la Tappa 5

Pos. Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Al-Attiyah/Baumel Toyota Hilux 4X4 17h24'23”  
2 Loeb/Lurquin Hunter BRX Prodrive +35'10"  
3 Alvarez/Monleon Toyota Hilux 4X4 +51'15"  
4 Al-Rajhi/Orr Toyota Hilux 4X4 +1h06'23" +2'00"
5 Vasilyev/Uperenko BMW X5 +1h07'52"  
6 Przygonski/Gottschalk Mini Buggy JCW +1h10'24"  
7 Halpern/Graue Mini Buggy JCW +1h22'01"  
8 Terranova/Oliveras Carreras Hunter BRX Prodrive +1h25'16" +7'00"
9 Prokop/Chytka Ford Raptor RS +1h31'01" +7'00"
10 Serradori/Minaudier Century CR6 +2h07'49" +15'00"

 

condividi
commenti
Dakar | Moto, Tappa 5: Petrucci sfiora l'impresa, Price gliela nega
Articolo precedente

Dakar | Moto, Tappa 5: Petrucci sfiora l'impresa, Price gliela nega

Articolo successivo

Dakar | Camion, Tappa 5: che reazione di Karginov!

Dakar | Camion, Tappa 5: che reazione di Karginov!
Carica i commenti