WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
35 giorni
FIA F2
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
90 giorni
ELMS
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Prossimo evento tra
06 Ore
:
35 Minuti
:
50 Secondi

Dakar, Auto, Tappa 3: Peterhansel re delle dune. Grossi problemi per Sainz e De Villiers

condividi
commenti
Dakar, Auto, Tappa 3: Peterhansel re delle dune. Grossi problemi per Sainz e De Villiers
Di:
9 gen 2019, 18:28

Al-Attiyah cede il passo negli ultimi chilometri, ma è il nuovo leader della classifica generale. La rottura di una sospensione toglie a Sainz la possibilità di vittoria. Anche De Villiers ormai fuori dai giochi. Terzo di tappa Przygonski.

La giornata difficile vissuta ieri ha dato una scossa a Stéphane Peterhansel, che oggi è stato protagonista di una prestazione superba nella Tappa 3 della Dakar 2019 che ha portato la carovana da San Juan de Marcona ad Arequipa.

Il pilota del team X-Raid ha regalato la prima vittoria alla MINI, tagliando in traguardo della prova con il miglior tempo. Per il francese è la prima vittoria in questa edizione della Dakar e la prima affermazione del buggy MINI.

Peterhansel ha fatto la differenza in tutte le situazioni vissute oggi. Dopo un duello accesso con la Toyota Hilux di Nasser Al-Attiyah sino al sesto intermedio, "Mister Dakar" ha aperto un gap importante in un tratto pieno di dune e ha portato a casa la vittoria. Grazie al successo di tappa, Peterhansel è risalito sino alla terza posizione nella graduatoria generale, a 7'03" di distacco dalla vetta.

Al momento, dunque, i primi 3 successi di questa edizione della Dakar sono stati ottenuti da 3 Case differenti: la prima tappa alla Toyota, la seconda a Peugeot e la terza a MINI. Secondo posto per un Al-Attiyah in leggera difficoltà nell'ultimo tratto di percorso, tanto da accumulare ben 3'26" di ritardo dal rivale negli ultimi 3 intermedi.

Completa la Top 3 la MINI John Cooper Works Dakar di Jakub Przygonski, che ha riscattato l'opaca prestazione di ieri chiudendo in terza posizione. Il polacco, però, è arrivato con un grande distacco: oltre 11 i minuti di divario che lo separano dal tempo di riferimento di Peterhansel, mentre al quarto posto si conferma eccellente l'avvio di gara 2019 di Yazeed Al-Rajhi.

Il saudita del team X-Raid ha portato la sua MINI JCW Dakar al quarto posto nella classifica di tappa e si conferma tra i migliori anche nella classifica generale, tanto da essere secondo assoluto alle spalle di Nasser Al-Attiyah, nuovo leader della corsa con 6'48" di vantaggio sul primo dei rivali.

Leggi anche:

Nani Roma e Cyril Despres hanno portato le rispettive MINI - una JCW Dakar e un buggy - in quinta e sesta posizione, ma piuttosto staccati dal compagno di squadra Peterhansel. Lo spagnolo ha chiuso a 18'12" dalla vetta, mentre Despres può mangiarsi le mani per la sua condotta di gara. Dopo 100 chilometri passati fianco a fianco con Peterhansel e Al-Attiyah, ha progressivamente perso terreno sino a chiudere con quasi mezz'ora di ritardo dai due.

Era lecito attendersi qualcosa di più anche dall'olandese Bernhard Ten Brinke, che a sua volta era partito molto bene nella prima parte di gara per poi sprofondare sino alla settima posizione a oltre 30' dai migliori. Al chilometro 51 si è dovuto fermare per un problema non ancora svelato dal suo team e da quel momento ha perso minuti su minuti dai primi. Buona prova per l'ex pilota di WRC, Martin Prokop. Oggi è riuscito a portare in Top 10 la sua Ford Raptor RS Cross Country chiudendo la giornata in nona posizione. Davanti a lui, invece, il rookie polacco Aron Domzala al volante di una Toyota Hilux.

Dopo la bella vittoria ottenuta nella giornata di ieri, Sébastien Loeb ha faticato e non poco sul percorso pieno di dune che ha dovuto affrontare oggi. Il 9 volte WRC era partito bene, ma anche lui ha dovuto rallentare parecchio il suo passo per le grosse difficoltà incontrate nella navigazione. Per questo non è andato oltre il decimo tempo di tappa, pagando 42'55" dall'ex compagno di squadra Peterhansel.

Le prime posizioni della classifica generale hanno perso 2 grandi protagonisti di questa gara. L'ormai ex leader Giniel De Villiers e il vincitore dell'edizione 2018 della Dakar Carlos Sainz. Il sudafricano della Toyota è rimasto fermo al chilometro 172 per riparare un guasto sulla sua Hilux e ha perso tanto tempo. Troppo, per sperare di poter tornare in gara per vincere la corsa.

Stesso discorso per Carlos Sainz. Lo spagnolo della MINI si è fermato al chilometro 38 per provare ad aggiustare un braccetto rotto della sospensione anteriore sinistra. L'operazione ha richiesto ore, così lo spagnolo ha perso l'opportunità di vincere due edizioni consecutive della Dakar e di mettere in bacheca la terza coppa del vincitore. Carlos è riuscito a ripartire, ma i migliori erano ormai arrivati al penultimo intermedio della tappa di oggi.

Dakar 2019, Auto - Classifica generale dopo la Tappa 3

Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Al-Attiyah/Baumel Toyota Hilux 8.34'08”
2 Al Rajhi/Gottschalk MINI JCW 4x4 +6'48"
3 Peterhansel/Castera MINI Buggy X-Raid +7'03"
4 Roma/Haro Bravo MINI JCW 4x4 +12'02"
5 Przygonski/Colsoul MINI JCW 4x4 +13'45"
6 Despres/Cottret MINI Buggy X-Raid +24'40"
7 Ten Brinke/Panseri Toyota Hilux +25'21"
8 Loeb/Elena Peugeot 3008 DKR +37'59"
9 Domzala/Marton Toyota Hilux +42"56
10 Prokop/Tomanek Ford Raptor RS +54'16"
Articolo successivo
Dakar, la delusione di Barreda: "C'era la nebbia e non ho visto un burrone..."

Articolo precedente

Dakar, la delusione di Barreda: "C'era la nebbia e non ho visto un burrone..."

Articolo successivo

Dakar, Quad, Tappa 3: Gonzalez Ferioli risponde a Cavigliasso, che però allunga ancora

Dakar, Quad, Tappa 3: Gonzalez Ferioli risponde a Cavigliasso, che però allunga ancora
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 3: San Juan de Marcona - Arequipa
Autore Giacomo Rauli