Dakar, Auto, Tappa 10: Peterhansel domina e sale 2°. Crolla Al-Attiyah

condividi
commenti
Dakar, Auto, Tappa 10: Peterhansel domina e sale 2°. Crolla Al-Attiyah
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
16 gen 2018, 22:29

Il francese della Peugeot vince la tappa e sale al secondo posto nella generale approfittando di un crollo di Al-Attiyah nell'ultima parte della prova. De Villiers chiude alle spalle del francese. Sainz controlla.

La Tappa 9 della Dakar annullata ieri a causa di un nubifragio abbattutosi sul percorso non ha affatto smorzato la grinta di Stéphane Peterhansel, il quale oggi ha centrato una vittoria perentoria nella Tappa 10 che ha portato la carovana del rally raid più celebre al mondo da Salta a Belen dopo un tragitto di ben 795 chilometri tra speciale e trasferimento.

Il pilota francese della Peugeot ha così conquistato la seconda vittoria di stage in maniera perentoria, dominandola dall'inizio alla fine senza dare alcuna speranza di successo ai suoi diretti avversari. Solo al WP2 Nasser Al-Attiyah ha potuto provare ad avvicinarsi, rimanendo a 44" di svantaggio, per poi perdere progressivamente.

Il pilota qatariota, tra l'altro, ha avuto un problema sulla sua Toyota Hilux, un cedimento del triangolo della sospensione posteriore verificatosi a cavallo tra il WP6 e l'arrivo, perdendo quasi 30 minuti e chiudendo la speciale odierna ai margini della Top 10. Questo ha comportato anche la perdita della seconda posizione nella classifica generale, in favore proprio di Peterhansel. Ora la Peugeot può vantare due suoi piloti nelle prime due posizioni della generale.

A salvare l'onore della Toyota è stato un solido Giniel De Villiers, capace di chiudere in seconda posizione a 8'46" da Peterhansel. Grazie a questo risultato il sudafricano si è avvicinato in maniera considerevole al suo compagno di squadra Bernhard Ten Brinke, che ancora risulta quarto in graduatoria. Ora tra i due ci sono appena 33".

Giornata molto tranquilla per Carlos Sainz, che continua a gestire l'enorme vantaggio di cui può disporre dopo il problema che ha fermato Peterhansel nella Tappa 7. Lo spagnolo oggi ha chiuso in terza posizione, perdendo sì 13' dal compagno di squadra, ma staccando Al-Attiyah e potendo ancora gestire un margine di 50'35" sul compagno di squadra.

Ottima prestazione per Khalid Al-Qassimi, primo pilota privato al traguardo della tappa odierna chiusa in quarta posizione a 6' da Carlos Sainz. Giornata non certo positiva per Bernhard Ten Brinke, che ha chiuso quinto assoluto ma sfruttando i guai avuti da Al-Attiyah nella fase finale della speciale. Ora l'olandese dovrà stare molto attento al ritorno del compagno di squadra De Villiers, che lo bracca da vicino nella classifica generale.

A tenere alta la bandiera del team MINI X-Raid è stato ancora una volta il polacco Jakub Przygonski, sesto davanti a un positivo quanto generoso Cyryl Despres. Il francese, pur avendo preso il via della speciale in seconda posizione, si è letteralmente fermato dopo pochi chilometri per permettere a Carlos Sainz di passare e fargli da "angelo custode" sino al traguardo della tappa. Despres continua a correre al servizio dello spagnolo e di Peterhansel. Se i due dovessero avere guai tecnici o rotture meccaniche, lui cederà le componenti richieste per permettere loro di proseguire la corsa.

Dopo una buona Tappa 8, Orlando Terroanova non è ruscito a fare meglio dell'ottava piazza, battuto anche dalla MINI semi-ufficiale di Przygonski. Stesso discorso per Mikko Hirvonen. Il finlandese è stato assoluto protagonista della stage sino alle battute finali, quando un inconveniente lo ha rallentato e lo ha costretto a chiudere in nona piazza a pochi secondi da Terranova.

Pochi minuti prima che Peterhansel riuscisse a tagliare il traguardo, è arrivata la notizia del ritiro di Nicholas Fuchs. Il bravo pilota peruviano era stato sino a qui una delle sorprese più piacevoli, perché accreditato di un posto nella Top 10 pur correndo con una vettura privata. Oggi la sua Borgward BX7 ha avuto un problema considerevole al motore che gli ha impedito di proseguire la corsa.

Dakar 2018 - Classifica generale dopo la Tappa 10

    PosizionePilota/navigatoreVetturaTempo/distacco
1 Sainz/Cruz* Peugeot 3008 DKR 32.10'35”
2 Peterhansel/Cottret Peugeot 3008 DKR +50'35"
3 Al-Attiyah/Baumel Toyota Hilux +1.12'46"
4 Ten Brinke/Perin Toyota Hilux +1.22'15"
5 De Villiers/von Zitzewitz Toyota Hilux +1.22'48"
6 Przygonski/Colsoul MINI John Cooper Works +2.29'11"
7 Al-Qassimi/Panseri Peugeot 3008 DKR +2.51'46"
8 Alvarez/Howie Toyota Hilux +8.36'18"
9 Hirvonen/Schultz MINI John Cooper Works +9.27'26"
10 Garafulic/Palmeiro MINI John Cooper Works +11.26'17"

* 10' minuti di penalità

Prossimo articolo Dakar
Dakar, Botturi alza bandiera bianca: si è fratturato una costola

Previous article

Dakar, Botturi alza bandiera bianca: si è fratturato una costola

Next article

Dakar: il ritiro non è stata l'ultima disavventura di Gabriele Minelli

Dakar: il ritiro non è stata l'ultima disavventura di Gabriele Minelli

Su questo articolo

Serie Dakar
Evento Dakar
Sotto-evento Stage 10: Salta - Bélen
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Tappa