Dakar, 9° Tappa: Biasion vince e l'Iveco fa tripletta!

Dakar, 9° Tappa: Biasion vince e l'Iveco fa tripletta!

A Miki la speciale e a De Rooy la testa della gara. Si ritira Loprais, secondo, per un brutto incidente

Miki Biasion ha impresso il suo sigillo alla speciale più lunga di questa difficile 33. Dakar: il veneto ha mantenuto la promessa che sarebbe andato all'attacco: a bordo dell'Iveco Trakker Evolution 2 oggi ha giganteggiato chiudendo il crono Antofagasta-Iquique in 4.43'59”, siglando la seconda vittoria di tappa e consolidando la rimonta nella graduatoria assoluta con Giorgio Albiero e Hans Huisman: l'equipaggio è già risalito all'12. posto! La notizia del giorno è che il Petronas team De Rooy Iveco ha siglato una clamorosa tripletta: dietro a Biasion è apparsa la figura minacciosa del secondo Trakker Evolution 2 guidato da Hans Stacey a soli 20 secondi, mentre il Powerstar di Gerard De Rooy si è accontentato del terzo posto a 59 secondi da Biasion. L'olandese non sembra che cerchi i successi di tappa, ma è concentratissimo a consolidare la posizione al vertice della classifica assoluta: ora può gestire 47 minuti proprio su Stacey che è secondo. Adesso la sua strada sembra si sia spianata: Ales Loprais, con il Tatra che ieri si è aggiudicato la speciale, è stato costretto al ritiro dopo un brutto incidente al 374 km, in un tratto di trasferimento fra i due pezzi di speciale che era dritto e su asfalto. L'uscita di strada ha destato una certa impressione perché può avere solo due cause: un cedimento meccanico e un colpo di sonno del pilota. Nella carambola l'equipaggio se la sarebbe cavata con delle leggere ferite. Il pilota ceco, insieme al navigatore Almasi e al meccanico Ernst, è stato subito soccorso e trasportato in elicottero al bivacco dove i tre sfortunati hanno ricevuto le cure del caso. Gerard De Rooy è parso dispiaciuto: “Oggi Ales ha commesso un errore di navigazione ad inizio speciale e così ho avuto modo di prendere il controllo della situazione, poi ha avuto quel brutto incidente. Nella seconda parte della speciale lo scenario era meraviglioso, ma il mio pensiero era a Loprais: mi mancava l'avversario con cui ho lottato dalla prima tappa. Ma così è le vita!”. In zona podio sale il Kamaz di Ardavichus (a 1.06'40”), mentre il regolarista Pep Vila con l'assistenza Iveco è quarto e tiene a bada l'altro Kamaz di Karginov. La domanda che tutti si fanno al bivacco è: fino a posizione riuscirà ad arrampicarsi Biasion? 33. DAKAR, Nona tappa, 10/01/2012 Classifica assoluta Camion 1. De Rooy-Rodewald-Colsoul – Iveco – in 28.53'49” 2. Stacey-Van Goor-Der Kinderen – Iveco – + 47'32” 3. Ardavichus-Kuzmich-Turlubaev – Kamaz – + 1.06'40” 4. Vila-Torrallardona-Van Eerd – Iveco - + 2.25'30” 5. Karginov-Devyatkin-Mokeev – Kamaz – 2.37'19” 6. Mardeev-Mizyukaev-Sotnikov - Kamaz + 3.23'41" 7. Adua-Alcayna-Torres – Iveco – 3.39'16” 8. Kolomy-Kilian-Kilian - Tatra – +3.44'34" 9. Versulius-Damen-Schuurmans - Man - + 4.56'19" 10. De Azevedo-Justo-Martinec - Tatra - + 5.02'19" 12. Biasion-Albiero-Huisman – Iveco – 6.35'19”

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Articolo di tipo Ultime notizie