Dakar 2022 | Auto
Topic

Dakar 2022 | Auto

Dakar 2022 | Dumas cede l'auto a Pesci dopo il rogo, ha l'Hilux!

Il francese compie un bel gesto lasciando il prorio buggy al Presidente-pilota della Rebellion, che ieri aveva visto andare a fuoco il suo. Intanto Al-Attiyah ha prestato la sua vecchia Toyota a Romain, che quindi potrebbe correre ugualmente.

Dakar 2022 | Dumas cede l'auto a Pesci dopo il rogo, ha l'Hilux!

E' una storia che ha dell'incredibile - in puro stile Dakar - quella che si sta scrivendo in queste ore in Arabia Saudita. Con un bellissimo gesto, Romain Dumas ha ceduto la sua vettura ad Alexandre Pesci dandogli così modo di correre la 44a edizione del Rally Raid.

Quest'ultimo aveva visto andare in fumo i propri sogni di partecipazione a causa del rogo che ha letteralmente divorato la sua DXX nel corso dello Shakedown di giovedì.

Il Presidente e pilota del team Rebellion Racing non aveva potuto far altro che alzare bandiera bianca, dovendosi accontentare di guardare la gara dell'altro prototipo iscritto, quello di Dumas, appunto.

Ma il francese ha compiuto il bellissimo gesto di lasciare il buggy #215 al suo capo squadra, che quindi potrà essere al via domani assieme al co-pilota Stephan Khuni.

Rebellion Racing

Rebellion Racing

Photo by: Rebellion Racing

"Dopo l'incendio della macchina di Alexandre ho scelto di lasciargli la mia, dato che già l'anno scorso non aveva potuto concludere la gara, mentre in quello prima sì", spiega Dumas a Motorsport.com.

"Per lui era importante esserci di nuovo e tentare di arrivare al traguardo. E poi Rebellion è un marchio importante, quindi ho sentito il dovere di cedergli il mio buggy, rinunciando alla corsa".

Dal canto suo, il transalpino non dovebbe rimanere fermo al bivacco perché è riuscito a trovare all'ultimo minuto un accordo con Nasser Al-Attiyah per guidare la sua vecchia Toyota Hilux. Una sorta di 'ricompensa' che il destino gli ha fatto per il regalo nei confronti di Pesci.

"Ieri mattina ho fatto colazione con Nasser, il quale mi ha detto che aveva comprato una vettura per il suo museo di Doha, che si trova ad 11 ore da qui. Abbiamo mandato gente a prenderla e stamattina è arrivata!"

"Stiamo cercando di prepararla al meglio, tra adesivi della livrea e posizione di guida. Vedremo a fine giornata perché è una roba che si fa in due settimane di solito. E' una corsa contro il tempo, vedremo. Ma fa parte del gioco".

"Quello che ha fatto Nasser col suo team è incredibile, adesso la Toyota ci sta dando una mano perché non sappiamo nulla della vettura. Non vogliamo rubargli troppo tempo, l'obiettivo è avere i consigli giusti, le ruote di scorta e tutti i ricambi possibili. E' chiaramente un po' difficile, anche perché è Capodanno, ma domani potremmo avere una storia diversa da raccontare. Vedremo".

Leggi anche:
condividi
commenti
Dakar 2022 | Lavieille multato per abbigliamento non omologato
Articolo precedente

Dakar 2022 | Lavieille multato per abbigliamento non omologato

Articolo successivo

Dreyer: "L'Audi Dakar è il progetto più complicato in 10 anni"

Dreyer: "L'Audi Dakar è il progetto più complicato in 10 anni"
Carica i commenti