Sainz: "Ci siamo persi e recuperare mezz'ora sarà dura"

Lo spagnolo ha concluso la terza tappa solo al 21esimo posto delle auto anche se la sua Mini non ha avuto alcun problema: "Il nostro guaio è stata la navigazione. Ci siamo persi e abbiamo lasciato mezz'ora che sarà difficile recuperare se gli avversari non commetteranno errori. Proseguiamo a testa bassa per vedere cosa potrà succedere".

Sainz: "Ci siamo persi e recuperare mezz'ora sarà dura"

La Dakar 2021 è come essere su un ottovolante per il vincitore della Dakar 2020. Carlos Sainz, dopo aver vinto la prima tappa, è arrivato terzo ieri a 9'17 dal vincitore di tappa Nasser Al-Attiyah, mentre oggi ha concluso 21esimo a 31'02 dal Qatariano, che ha aperto la tappa e ha vinto il loop Wadi Ad- Dawasir- Wadi Ad- Dawasir .

Il pilota della Mini x-ride sembrava piuttosto turbato poiché il motivo del ritardo di 31 minuti era principalmente dovuto a un problema di navigazione, un enorme divario che avrebbe potuto compromettere la sua Dakar 2021.

"Cosa è successo? È stata una giornata tranquilla e complicata. È stato un peccato perché stavamo andando bene. Ma devi mettere insieme tutti i punti in modo da poter fare un buon risultato. Il problema oggi era la navigazione…”.

“Eravamo bloccati su un punto. Pensavamo di aver perso altri waypoint ed eravamo un po' confusi anche perché pensavamo di essere su un altro controllo del roadbook. La realtà è che la situazione non era così chiara. Devi chiedere a Lucas (Cruz, il suo copilota). Potrebbe spiegarti meglio”.

Dopo la tappa odierna, Carlos Sainz e Lucas Cruz sono scesi al quarto posto fra le auto, 33’34 dietro al compagno di squadra Stephane Peterhansel che è in testa alla classifica generale.
“Guardando l’andamento della gara, si può dire che recuperare mezz'ora è abbastanza complicato. Da parte nostra, andiamo avanti a testa bassa. Per quanto riguarda la strategia, la gara è ancora lunga e dobbiamo vedere cosa potrà succedere agli altri. Ma la Dakar è così, tutto può succedere fino all'ultimo chilometro. Adesso possiamo solo andare avanti e vedere”.

condividi
commenti
Dakar 2021: sul buggy c'è anche un Conte
Articolo precedente

Dakar 2021: sul buggy c'è anche un Conte

Articolo successivo

Podcast Dakar: "Dune Mosse" - Tappa 3

Podcast Dakar: "Dune Mosse" - Tappa 3
Carica i commenti