WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
Moto3
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
G
Motegi
18 ott
-
20 ott
Moto2
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
G
Motegi
18 ott
-
20 ott
IndyCar
30 ago
-
01 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
FIA F3
05 set
-
08 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
44 giorni
Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
G
Portimao
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
10 giorni
DTM
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
WTCR
13 set
-
15 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
10 giorni

Dakar, addio al Sud America: dal 2020 si correrà in Arabia Saudita!

condividi
commenti
Dakar, addio al Sud America: dal 2020 si correrà in Arabia Saudita!
Di:
4 apr 2019, 10:15

Quella del 2019 è stata l'ultimaedizione della Dakar sudamericana. A quanto sappiamo, dal 2020 il raid più celebre del mondo si disputerà in Arabia Saudita, con patenza da Riyadh

La Dakar è pronta a fare le valigie. Il raid più celebre e duro del mondo abbandonerà il Sudamerica per trasferirsi dal 2020 in Arabia Saudita, stato con il quale ha siglato un accordo per i prossimi 5 anni. La prima edizione della seconda vita della Dakar è datata 2009 quando, a seguito dell'annullamento improvviso dell'edizione 2008 a causa di un elevato rischio di attacchi terroristici, si decise di traslocare la carovana oltre l'Atlantico.

L'edizione 2019, tuttavia, ha segnato un punto di svolta in termini negativi, con il solo Perù a fare da teatro alla corsa dopo che Cile, Bolivia ed Ecuador non sono riusciti a trovare un accordo con gli organizzatori.

Leggi anche:

A precisa domanda di Motorsport.com, i vertici dell'Amaury Sport Organisation si sono trincerati dietro un laconico “no comment”, anche se è lecito attendersi un annuncio ufficiale nelle prossime settimane.

L'opzione di un'ulteriore edizione in Sudamerica non è ancora tramontata del tutto, ma l'incertezza economica ha spinto gli organizzatori a dirottare i propri interessi verso il Medio Oriente.

“La verità è che siamo sotto pressione per proporre un progetto per il 2020 ed oltre il prima possibile”, commenta Etienne Lavigne, ex direttore di gara. “Non possiamo permetterci una situazione come quella che abbiamo vissuto nell'ultimo mese”.

Il vincitore della Dakar 2019, Nasser Al-Attiyah, si è detto entusiasta ad Autosport. “Siamo felici di ospitare la Dakar nella nostra regione. Tra l'Arabia Saudita e casa mia, il Qatar, ci vogliono appena 30 minuti di viaggio”. Amiamo il Sudamerica, la gente che lo abita ed i meravigliosi paesaggi, ma dobbiamo rispettare le decisioni degli organizzatori”.

“La stessa cosa è successa quando ci siamo spostati dall'Africa al Sudamerica: non eravamo felici, volevamo continuare a correre lì, ma ci siamo adattati in fretta. La stessa cosa sarà per quando andremo in Medio Oriente, una vetrina molto importante”.

In molti si sono chiesti come reagirà l'Arabia Saudita ai numerosi turisti che si muoveranno per assistere da vicino alla Dakar, dal momento che il paese ha aperto le procedure di richiesta dei visti solo dal 2018. così come ciò che saranno chiamate a fare i concorrenti donna e le addette ai lavori di sesso femminile.

Al-Attiyah è convinto che lo sport andrà oltre la politica, con eccezioni che riguarderanno la presenza della Dakar.

“Ho corso in due edizioni del Cross Country Hail Rally in Arabia Saudita: è un posto magnifico, con gente ospitale. Sono sicuro che la Dakar sarà a proprio agio”, continua il pilota Toyota.

“Al momento sembra che la corsa si disputerà al 100% in Arabia Saudita, ma penso che si possa provare ad estendere il tutto anche ai paesi confinanti, come l'Egitto, la Giordania o l'Oman”.

L'Arabia Saudita, geograficamente parlando, è un territorio che ben si adatta ad ospitare la Dakar: oltre 3,5 milioni di km quadrati di deserto e la catena montuosa dell'Aisir, dove le temperature vanno dai -2 ai +30 gradi centigradi in gennaio.

Scorrimento
Lista

#47 Monster Energy Honda Team Honda: Kevin Benavides

#47 Monster Energy Honda Team Honda: Kevin Benavides
1/20

Foto di: Honda Racing

#18 Yamaha Official Rally Team: Xavier De Soultrait

#18 Yamaha Official Rally Team: Xavier De Soultrait
2/20

Foto di: Yamaha Motor Racing

#514 Team Kamaz Master: Dmitry Sotnikov, Ilnur Mustafin, Dmitrii Nikitin

#514 Team Kamaz Master: Dmitry Sotnikov, Ilnur Mustafin, Dmitrii Nikitin
3/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#500 Team Kamaz Master: Eduard Nikolaev, Evgeny Yakovlev, Vladimir Rybakov

#500 Team Kamaz Master: Eduard Nikolaev, Evgeny Yakovlev, Vladimir Rybakov
4/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#77 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Luciano Benavides

#77 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Luciano Benavides
5/20

Foto di: Red Bull Content Pool

Podio: #301 Toyota Gazoo Racing Toyota Hilux: Nasser Al-Attiyah, Matthieu Baumel

Podio: #301 Toyota Gazoo Racing Toyota Hilux: Nasser Al-Attiyah, Matthieu Baumel
6/20

Foto di: Red Bull Content Pool

Podio: #301 Toyota Gazoo Racing Toyota Hilux: Nasser Al-Attiyah, Matthieu Baumel

Podio: #301 Toyota Gazoo Racing Toyota Hilux: Nasser Al-Attiyah, Matthieu Baumel
7/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#302 Toyota Gazoo Racing Toyota Hilux: Giniel de Villiers, Dirk von Zitzewitz

#302 Toyota Gazoo Racing Toyota Hilux: Giniel de Villiers, Dirk von Zitzewitz
8/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#308 X-Raid Mini JCW Team: Cyril Despres, Jean-Paul Cottret

#308 X-Raid Mini JCW Team: Cyril Despres, Jean-Paul Cottret
9/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#303 X-Raid Team Mini: Jakub Przygonski, Tom Colsoul

#303 X-Raid Team Mini: Jakub Przygonski, Tom Colsoul
10/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#1 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Matthias Walkner

#1 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Matthias Walkner
11/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#17 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Laia Sanz

#17 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Laia Sanz
12/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#14 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Sam Sunderland

#14 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Sam Sunderland
13/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#14 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Sam Sunderland, #77 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Luciano Benavides

#14 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Sam Sunderland, #77 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Luciano Benavides
14/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#3 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Toby Price

#3 Red Bull KTM Factory Racing KTM: Toby Price
15/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#303 X-Raid Team Mini: Jakub Przygonski, Tom Colsoul

#303 X-Raid Team Mini: Jakub Przygonski, Tom Colsoul
16/20

Foto di: Red Bull Content Pool

#335 Ssangyong: Oscar Fuertes, Diego Vallejo

#335 Ssangyong: Oscar Fuertes, Diego Vallejo
17/20

Foto di: Fotop

#363 MD Rallye Sport: Rémy Vauthier, Pascal Larroque

#363 MD Rallye Sport: Rémy Vauthier, Pascal Larroque
18/20

Foto di: Fotop

#351 Mitsubishi: Cristina Gutierrez, Pablo Moreno Huete

#351 Mitsubishi: Cristina Gutierrez, Pablo Moreno Huete
19/20

Foto di: Fotop

#314 X-Raid Team Mini: Yazeed Al-Rajhi, Timo Gottschalk

#314 X-Raid Team Mini: Yazeed Al-Rajhi, Timo Gottschalk
20/20

Foto di: X-Raid Team

 
Articolo successivo
Alonso commenta il test Dakar: "Sorpreso da quanto si possa maltrattare la macchina!"

Articolo precedente

Alonso commenta il test Dakar: "Sorpreso da quanto si possa maltrattare la macchina!"

Articolo successivo

Sainz: "Se Alonso andrà a correre contro mio padre alla Dakar, dovrò unirmi a loro!"

Sainz: "Se Alonso andrà a correre contro mio padre alla Dakar, dovrò unirmi a loro!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Dakar
Autore Sergio Lillo